Una Juventus che non ti aspetti. Questa volta la formazione di Andrea Pirlo è stata più guardinga e meno aggressiva, più ragionata nell'attaccare l'avversario al minimo errore. È quello che si è visto allo Stadium nel successo sulla Roma (2-0) che certifica il buon momento per la Juventus. Il tecnico dei bianconeri spiega che non tutte le partite sono uguali e ha voluto cambiare strategia rispetto alla partita dell'andata. Fonseca è triste per il risultato, ma non per la prestazione dei suoi. Il tecnico della Roma afferma però di aver trovato qualche certezza dopo questa partita.

"Li abbiamo aspettati, l'avevamo preparato così"

Avevamo preparato questa partita, la Roma gioca un calcio ottimo ed è difficile prenderla con intensità. Dovevamo chiuderci e ripartire, abbiamo fatto bene in difesa e questa era la partita che volevamo. Li abbiamo aspettati e ci siamo chiusi bene, non potevamo attaccarli sempre. Io mi sono sempre sentito all’interno del gruppo, mi hanno sempre dato disponibilità e si vede dall’atteggiamento anche in queste partite. Siamo una rosa molto competitiva come ha mostrato questa settimana
Serie A
Super Ronaldo, la Juve si prende il terzo posto: 2-0 alla Roma
06/02/2021 A 16:35

È stata una Juve di rimessa

Abbiamo fatto la partita fatta dalla Roma all’andata. Loro ci erano ripartiti un sacco di volte, dovevamo trovare soluzioni e loro lasciano spazi. Potremo ripeterla anche i futuro, non possiamo avere la forza sempre di prendere gli avversari alti

Chiellini?

Sta facendo molto bene, ma come gli altri. Abbiamo trovato l’entusiasmo, ci siamo ricompattati, la difesa è più veemente e più attenta. Chiellini ha ancora energie, per ora sta bene e speriamo continui così. Dybala? Spero che domani si alleni un po’ con noi per averlo al più presto a disposizione

Giorgio Chiellini

Credit Foto Getty Images

Sono cresciuto?

Le partite e le sconfitte ti fanno crescere, è normale che ogni minima cosa ti serva per migliorare. Ho una grande squadra e una grande società che mi sta alle spalle. Ho imparato tante cose, non tutte le partite sono uguali, i moduli e le soluzioni variano. Giocare sempre uguale diventa schematico

Che impressione ha fatto l'Inter?

La solita impressione, sono una grande squadra e martedì sarà una battaglia

Paulo FONSECA (All. Roma)

Non siamo stati bravi solo ad inizio la partita, ma in tutta. Abbiamo affrontato la Juve, hanno difeso bene e i numeri sono i numeri, ma la partita l'ha vinta chi ha fatto gol. Abbiamo fatto più tiri, più corner, più possesso, ma vince chi segna

Si è sentito il peso di non avere un attaccante?

Io voglio valutare la prestazione di squadra. Abbiamo avuto coraggio, fatto il nostro gioco. Poi la Juve ha difeso con molti uomini vicino l’area e noi abbiamo sbagliato le ultime scelte, nel resto abbiamo fatto bene

Metterebbe Dzeko dall’inizio?

Dzeko era pronto a giocare, non ha giocato dall’inizio perché è stata una mia scelta. Borja Mayoral sta giocando bene, ha lavorato per la squadra. È stata una mia scelta. Giocare con le due punte? No, la squadra non è pronta per giocare con loro due. Non avevamo bisogno di farlo

Cristiano e Albert: il segreto dietro la carriera di Ronaldo

Serie A
Atalanta-Juventus vale l'Europa (e qualcosa di più)
17/04/2021 A 20:10
Europa League
Roma-Ajax, le ufficiali: Mkhitaryan e Calafiori dal 1'
15/04/2021 A 17:45