Lasciata alle spalle anche la 33a giornata di Serie A, eccoci tornati in pista per l'ennesimo weekend del nostro campionato. L'attenzione di tutti sarà concentrata sull'asse Crotone-Sassuolo, perché l'Inter di Antonio Conte potrebbe festeggiare lo scudetto con 4 turni di anticipo. Ai nerazzurri servirebbe un incrocio di risultati: la vittoria sul campo dei calabresi sabato pomeriggio e un pareggio tra Sassuolo e Atalanta domenica alle 15:00. Sulla carta, niente di impossibile. Parlando di Champions, invece, Milan e Juventus affrontano Benevento e Udinese per tenere viva la loro classifica, mentre Lazio e Napoli sono pronte a ricevere Genoa e Cagliari. Le sfide pendono tutte in favore delle "big", ma le insidie sono posizionate proprio dietro l'angolo. Ecco le 5 domande alla 34a di Serie A.

Crotone-Inter: è già ora di festeggiare?

È già clima scudetto, e se non è questa giornata sarà la prossima. L’Inter di Antonio Conte viaggia verso la trasferta di Crotone con un’idea ben precisa: vincere per la 25a volta in questo 2020-21, volare a +14 sull’Atalanta che giocherà domenica pomeriggio e chiudere ogni discorso per il tricolore. Di fronte avrà una squadra che ha subito 83 gol in 33 partite, e sta già pensando alla prossima Serie B, per cui l’impegno sembra tutto tranne che impossibile. L’unica minaccia si chiama Simy: nigeriano da 19 gol in campionato.
Serie A
Allegri-bis e la minestra riscaldata: come è andata in passato?
30/04/2021 A 10:46
Crotone-Inter: la diretta minuto per minuto

Conte: "Non facciamo tabelle, il vincente pensa a sé stesso"

Sassuolo-Atalanta: De Zerbi aiuta l’Inter?

Ma se l’Inter vuole davvero bruciare le tappe e festeggiare con 4 giornate d’anticipo, oltre che sul proprio ritmo dovrà puntare sulla vena creativa di un milanista DOC, almeno per formazione, come Roberto De Zerbi. In caso di vittoria-Inter e vittoria-Atalanta tutto sarebbe rimandato a domenica 9 maggio, ma se i neroverdi dovessero bloccare la truppa di Gasp (basterebbe il pari) allora si che la Milano nerazzurra potrebbe tornare ad incendiarsi. Al Mapei scenderanno in campo due formazioni quasi imbattute nell’ultimo mese, per cui il risultato sarà imprevedibile. Il Sassuolo gioca per la Conference League mentre l’Atalanta per consolidare il posto-Champions: l’Inter aspetta (e spera).
Sassuolo-Atalanta: la diretta minuto per minuto
https://i.eurosport.com/2021/04/03/3022610.jpg

Milan e Juve: paura 5° posto?

E se finora abbiamo parlato del meglio della Serie A, ecco che puntualmente perdiamo quota spostandoci a trattare il momento di forma di Juventus e Milan. Rossoneri e bianconeri sono appaiati a 66 punti, e la prossima giornata potrebbe fornire tante informazioni sul prosieguo della corsa Champions. La truppa di Pioli ospita il Benevento dell’ex Pippo Inzaghi, bisognoso di punti, mentre la Juve affronta un’insidiosa trasferta friulana contro l’Udinese di Luca Gotti. È il primo turno di un mini-torneo di 5 partite che ci accompagnerà al termine del campionato: rischio trappola?
Milan-Benevento: la diretta minuto per minuto
Udinese-Juventus: la diretta minuto per minuto

Pioli: "Milan più forte di tutti tranne che dell'Inter"

Napoli-Cagliari: due squadra in grande forma

Trasferendoci un po’ più al sud, ma sempre rimanendo sul tema Champions League, tolte Atalanta e Inter, la squadra che cavalca un momento di forma pazzesco è il Napoli di Rino Gattuso. Con dieci punti nelle ultime quattro giornate, il secondo miglior attacco e la terza miglior difesa, la sensazione di tutti è che una maggiore continuità avrebbe permesso ai partenopei di stare un pizzico più in alto. L’unico modo per contrastare questa autentica potenza di fuoco è metterla di fronte ad una squadra che viaggia sulla stessa lunghezza d'onda. Con tre vittorie consecutive e un 17° posto che vorrebbe dire salvezza, il Cagliari di Leonardo Semplici è tornato a respirare l'aria della salvezza. Domenica al "Diego Maradona" parte nettamente sfavorito, ma il buon momento e la paura di retrocedere potrebbero creare i presupposti per una sorpresa.
Napoli-Cagliari: la diretta minuto per minuto

Lazio-Genoa, per rimanere sul treno Champions

Dulcis in fundo, una piccola analisi sull'unica squadra che potrebbe entrare a gamba tesa nella lotta Champions e ribaltare le carte in tavola: la Lazio di Simone Inzaghi. Attualmente la truppa biancoceleste è seduta al sesto posto a -5 dal gruppo composto da Juve-Napoli-Milan, però ha un recupero da giocare (con il Torino) e nell’ultimo mese sta volando sulle ali dell’entusiasmo. Nella considerazione di tutti parte sempre un gradino sotto, ma se dovessero arrivare altri tre punti contro il Genoa di Ballardini, virtualmente salvo, avrebbe una discreta possibilità di infastidire chi le sta sopra.
Lazio-Genoa: la diretta minuto per minuto

Le altre partite

Hellas Verona-Spezia: la diretta minuto per minuto
Bologna-Fiorentina la diretta minuto per minuto
Sampdoria-Roma: la diretta minuto per minuto
Torino-Parma: la diretta minuto per minuto

Fantacalcio: i consigli per la 34a giornata di Serie A

Serie A
Zhang ai nerazzurri: "Serve un ultimo sforzo"
30/04/2021 A 10:43
Serie A
L'avvocato di Suarez: "La Juve ci ha cercato, c'era l'accordo"
30/04/2021 A 08:02