Delle confessioni che non ti aspetti. A margine delle Final 8 di Coppa Italia di basket di Assago (che potete seguire su Eurosport e Eurosport Player), l'ex amministratore delegato del Milan e grande appassionato di pallacanestro, Adriano Galliani, ha fatto un'incredibile rivelazione sul casting allenatori che fece Berlusconi una volta arrivato al Milan. Uno dei nomi papabili per la società rossonera fu Dan Peterson che in quegli anni era il re di Milano grazie ai successi con l'Olimpia. Lui disse di no, ed arrivò Sacchi...

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Calciomercato 2020-2021
Il Monza ci prova per Ribery, Galliani al lavoro per giugno
03/02/2021 ALLE 08:26

La confessione di Galliani

Berlusconi è un innovatore e pensavamo che l’allenatore dovesse essere prima di tutto un motivatore. Ritenevamo il coach Dan Peterson un innovatore e un uomo di grande talento. Tanto gli sport sono uguali a livello di motivazioni e pensavamo che potesse imparare certi dettami. Il coach ci ha detto di no e abbiamo preso Sacchi. Ci è andata bene comunque. [Adriano Galliani, ex ad del Milan]
Arrigo Sacchi cominciò la sua avventura col Milan il 3 luglio 1987 e dire che proprio in quella estate molto importante per le sorti del futuro rossonero, Dan Peterson metteva fine alla propria carriera di “coach”. Nell'87 infatti finì la parentesi con l'Olimpia Milan che durava dal 1978: vincendo nel complesso 5 Scudetti, 2 Coppe Italia, una Coppa Korac e una Coppa dei Campioni. Dan Peterson che poi riprese il ruolo di coach proprio a Milano nel gennaio del 2011 per sei mesi. Cosa sarebbe successo?

Galliani: "Vogliamo il Monza in Serie A, senza pazzie ma faremo il necessario"

Serie B
Boateng: "Galliani mi dedicava canzoni per avermi al Monza"
04/12/2020 ALLE 12:57
Serie B
Galliani: "Ibrahimovic al Monza? Ingaggio fuori dalla nostra portata"
21/07/2020 ALLE 13:03