La situazione che riguarda lo svolgimento di Lazio-Torino non si è ancora risolta. Mentre l'ASL non vuole autorizzare la partenza dei granata per via delle molte positività all'interno del gruppo e la Lega Serie A ha pressato fino all'ultimo perché si giocasse, in chiusura di lunedì 1 marzo, ossia la giornata precedente il match, ancora non è arrivata alcuna comunicazione chiarificatrice.
Nel frattempo, il tecnico di casa Simone Inzaghi ha tenuto la conferenza stampa prepartita, come se si dovesse regolarmente giocare, mente sul sito ufficiale del Torino si legge quanto segue:
Lavoro individuale per il Torino, per i calciatori a disposizione del tecnico Davide Nicola, con programma aerobico ed esercitazioni sulla parte atletica, in campo. Nel pomeriggio, come da richiesta dell’Autorita’ sanitaria locale, sessione con tampone molecolare per tutto il gruppo squadra.
Serie A
Sarri: "Polemiche così solo in Italia. Felipe aggredito, e i rossi?"
12 ORE FA
A questo punto urge qualche misura, perché il tempo stringe. Ma quali sono le opzioni possibili per questo match?

1) Juve-Napoli bis

Come successo lo scorso 4 ottobre in occasione della gara dello Juventus Stadium, la Lega mantiene la gara in programma la gara martedì alle 18:30, mentre l'ASL locale impedisce al Torino la trasferta. Si andrebbe incontro quindi al fatidico 3-0 a tavolino per i biancocelesti e successivi ricorsi che porterebbero alla ripetizione della gara, come successo nel precedente fra Juventus e Napoli.

2) Rinvio a data da destinarsi

La Lega rinvia la gara, imparando dal già citato precedente dello Stadium e di tutto quanto ne è derivato, ma anche basandosi sulla presenza di un documento chiaro dell'ASL dove si indichi il termine di decorrenza della quarantena.

3) Posticipo a breve termine

Lo spostamento a breve termine sarebbe una terza via, a metà strada tra le due precedenti. Qualora i tamponi effettuati dal Torino (come comunicato) fossero tutti negativi, ci si potrebbe accordare per posticipare la gara di un giorno (da martedì a mercoledì), superarndo dunque la fine della quarantena granata al momento fissata per la mezzanotte di martedì. Non si potrebbe però andare oltre mercoledì, perché i biancocelesti sono impegnati con un anticipo nel prossimo turno, ed è anche uno di quelli impegnativi: sabato sera in casa della Juventus.
Non ci resta che aspettare per conoscere quale sarà la sorte di questa sfida.

Inzaghi: "Il Covid e le gare ravvicinate portano incertezze"

Serie A
Inzaghi: "Il 2-1? Ci sta arbitro non fischi, non dovevamo..."
12 ORE FA
Serie A
Lazio-Inter, pagelle: Immobile e Sergej i migliori, male Correa
12 ORE FA