Primi 90 minuti del 2021 per una Serie A che domenica 3 gennaio di riscopre per una giornata il campionato che fu negli anni '90; ovviamente a livello di tempistiche. Tutto in un giorno, come nei tempi di gloria: da Inter-Crotone e Juventus-Udinese, passando per Atalanta-Sassuolo e Benevento-Milan. Tanti temi, come sempre. Tante assenze pesanti tra le big, in particolare per Milan e Napoli. E una prima giornata nell'anno nuovo che avrà già le sue belle analisi. Andiamo a scoprire insieme i 5 temi caldi.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Osimhen diventa un caso: il Napoli pensa di multarlo
02/01/2021 ALLE 09:35

1. Inter e Juventus, pronostico scontato. Chi rischia di più contro Crotone e Udinese?

I nerazzurri aprono alle 12:30 sfidando il Crotone, la Juventus chiude la giornata alle 20:45 contro l’Udinese. Entrambe in casa ed entrambe con l’ampio favore del pronostico, Inter e Juve arrivano però in due momenti diversi. I nerazzurri forti di una striscia di 7 vittorie nelle ultime 8 partite in tutte le competizioni; i bianconeri di contro con il pesante ko casalingo di Firenze e un solo successo nelle ultime 3 uscite in Serie A. Tra le due chi sta peggio e ha qualcosa da provare è dunque sicuramente la Juventus, che per altro trova una squadra tutt’altro che banale. L’Udinese segna poco ma subisce anche poco: solo 17 reti, le stesse incassate dall’Inter e solo una in più del Milan capolista. E’ quello di Pirlo il campo di prova potenzialmente più scivoloso. L'Inter dal canto suo ha l'obbligo dei tre punti contro il Crotone nella partita che terrà a battesimo il 2021 e da dove (verosimilmente) uscirà la prima rete del nuovo anno. Chi la segnerà? Se dovessimo investire il più classico gettone, l'indiziato numero 1 sarebbe puntarlo Romelu Lukaku che proprio contro i calabresi giocherà la 50esima partita in Serie A e proverà a segnare il gol n° 35 nella massima serie.
  • 50 presenze in Serie A nell'era dei tre punti: i 5 cannonieri che (ad oggi) hanno fatto meglio di Lukaku
COGNOMEGOL/PRESENZE
C.RONALDO 40 (50)
RONALDO 38 (50)
SHEVCHENKO37 (50)
MILITO37 (50)
MONTELLA 36 (50)
Lukaku arriva alla 50a partita in Serie A con un bilancio di 34 reti in 49 gettoni
Inter-Crotone in diretta minuto per minuto
Juventus-Udinese in diretta minuto per minuto

2. Tante assenze ma un gruppo lanciato: il Milan riuscirà a sfatare il mini-tabù Benevento?

Già perché i rossoneri al Ciro Vigorito non hanno mai vinto, con la memoria che anzi torna a quell’incredibile primo incrocio, quando i sanniti trovarono il primo storico punto in Serie A grazie al gol di testa del portiere Alberto Brignoli al 95’. Ecco, dunque, che il Milan affronta il suo mini-tabù, se così possiamo definirlo. E dovrà farlo ancora senza tante pedine importanti: da Ibrahimovic a Bennacer, da Theo Hernandez – squalificato – a Saelemaekers. Per giunta occhio al Benevento di Inzaghi: una squadra che ha perso solo una delle ultime sette partite.
Benevento-Milan in diretta minuto per minuto

Esultanza Alberto Brignoli, Benevento-Milan, Getty Images

Credit Foto Getty Images

3. Quanto e cosa vale Atalanta-Sassuolo?

Un posto in alto in classifica, senza dubbio. La Dea è in ripresa, con 4 partite senza sconfitta nelle ultime 4 uscite anche se il pareggio di Bologna ha lasciato l’amaro in bocca a Gasperini. E il Sassuolo? Beh, il Sassuolo nel nuovo campionato ha perso solo due volte: con Milan e Inter, rispettivamente prima e seconda della classe. La sorpresa degli anni passati contro la sorpresa di questa stagione; due tra i più brillanti interpreti di un calcio offensivo e propositivo. Si gioca per un posto in zona Champions, ma in teoria per gli spettatori dovrebbe anche esserci spazio per lo spettacolo. Insomma, tra le partite delle 15:00, sulla carta è il match da guardare.
Atalanta-Sassuolo in diretta minuto per minuto

4. Parma-Torino, chi perde tra Liverani e Giampaolo salta?

Può essere. Il Parma non sta bene e il ko di Crotone è stato un disastro su tutta la linea, riaprendo di fatto completamente tutti i discorsi in zona salvezza. Liverani è davvero spalle al muro. Il Torino, nonostante in classifica sia messo peggio, pare paradossalmente stare un po’ meglio. Il Toro ha buttato tante situazioni di vantaggio – 23 punti – compresa quella nell’ultima uscita a Napoli. Giampaolo però al tempo stesso con una diretta concorrente non può davvero più permettersi passi falsi e deve incominciare a mettere fino in cascina. Insomma, ‘sì’, chi va ko rischia davvero tanto.
Parma-Torino in diretta minuto per minuto

Giampaolo: "Il mio futuro? Vado avanti come un treno"

5. Il Napoli saprà ripartire dopo 3 partite senza vittoria?

Deve. Il finale di 2020 è stata complicato per i partenopei alle prese con troppe assenze pesanti: da Osimhen a Mertens, con Koulibaly ancora ai box, Gattuso è dentro un’emergenza sia di gioco che in qualche modo di spirito. Con il tecnico stesso messo anch’egli in difficoltà dai problemi fisici personali, il Napoli pare aver perso quell’aura di ‘bel collettivo’ che aveva avuto a inizio stagione. A Cagliari non troverà una partita facile: i rossoblu non vincono in Serie A da 7 partite consecutive. Troveranno una squadra affamata (ma ancora senza Nainggolan).
Cagliari-Napoli in diretta minuto per minuto

Le altre partite della 15a giornata

Genoa-Lazio in diretta minuto per minuto
Roma-Sampdoria in diretta minuto per minuto
Spezia-Hellas Verona in diretta minuto per minuto
Fiorentina-Bologna in diretta minuto per minuto
Calciomercato 2020-2021
Calciomercato, c'è tempo fino alle 20 in Serie A. Tutte le deadline
19/12/2020 ALLE 16:16
Serie A
Abodi: "Forse la Juve non è l'unica, ma solo la punta estrema"
18 ORE FA