Ultimo weekend del girone d'andata per una Serie A sempre più targata Milano. Inter e Milan aprono le danze alle 18:00 di sabato pomeriggio per giocarsi il titolo di campione d'inverno. Ai rossoneri basta un punto, all'Inter serve una combinazione: vittoria più sconfitta rossonera. Domenica la Juventus ospita il Bologna per trovare un minimo di continuità, mentre la Roma vede la panchina di Fonseca sempre più a rischio. Nella lista dei possibili sostituti sia Allegri che Spalletti. Domenica alle 15:00, il Napoli prova a reagire, dopo la sconfitta in Supercoppa, contro il Verona di Ivan Juric.

Benevento-Torino, Nicola rianimerà i granata?

Serie A
Pioli: "Le polemiche di Gasperini? Non mi riguardano"
22/01/2021 A 14:17

Lavoro, studio e analisi: "Chi raggiunge l’obiettivo è impossibile che abbia giocato male". È questo il mantra di Davide Nicola, che da pochi giorni è il nuovo allenatore del Torino. Urbano Cairo ha puntato su di lui per rianimare una squadra senza nerbo, che occupa il 18° posto in classifica e non vince dal 3 gennaio. I punti sulla lista sono tanti: pazienza, ricreare un sistema organico e sistemare la difesa (seconda peggiore).

Benevento-Torino: la diretta minuto per minuto

Solitamente, l’arrivo del nuovo allenatore produce una scossa adrenalinica. Il Benevento, dopo aver sorpreso tutti, ha incassato 8 gol nelle ultime due. La partita, messa giù così, sembra meno problematica del previsto, soprattutto per chi ha tanta voglia di fare. Magari vinceranno proprio i granata, ma il lavoro di Nicola sarà lungo e difficile.

Roma-Spezia, Fonseca in bilico?

Massimiliano Allegri e Luciano Spalletti. Negli ultimi due giorni, più che quello di Paulo Fonseca, a Roma sono girati questi nomi. Dopo la bizzarra eliminazione contro lo Spezia, i giallorossi si sono messi nelle condizioni per farli evocare. È successo un putiferio e ad oggi, stando a quello che dicono i meglio informati, Fonseca rischia. Roma-Spezia era già una partita complicata di per sé (anche se la Roma contro le piccole vola), così diventerà un inferno. I giocatori non devono abbandonare l’allenatore. E viceversa. Se saranno fedeli l’uno con l’altro, la partita si vincerà. In caso contrario, i Friedkin sono pronti a scegliere il primo allenatore del loro corso.

Roma-Spezia: la diretta minuto per minuto

Fonseca: "I sei cambi? Le regole cambiano ogni anno"

Milan-Atalanta e Udinese-Inter, chi sarà campione d'inverno?

Contemporaneità: questa è la parola chiave. Sabato pomeriggio, proprio in occasione del rush finale per diventare campione d’inverno, Milano fa al contrario e si scalda (massime di 9-10 gradi). Inter e Milan vanno in campo nello stesso momento per chiudere le prime 19 con il sorriso. In palio, come detto sette giorni fa, c’è il platonico ma rinforzante titolo d’inverno. Il Milan, sulla carta, con la partita più difficile. L’Inter, sulla carta, con quella da non sbagliare. Potrebbe anche esserci un ribaltone con grande coppia a quota 43. Conte ha un buon +2 su Pioli (differenza reti) ma deve obbligatoriamente vincere. Al Milan, invece, basta un pari. Tutto ancora in ballo. Tutto in contemporaneità.

Milan-Atalanta: la diretta minuto per minuto

Udinese-Inter: la diretta minuto per minuto

https://i.eurosport.com/2020/10/17/2916853.jpg

Pirlo sfida Mihajlovic, esito scontato o gara insidiosa?

Pirlo contro Mihajlovic: sarebbe bello averli in campo. Due palloni, una barriera e un portiere nel ruolo di vittima sacrificale. Punizioni a raffica e il primo che sbaglia, perde. Ci sarebbe da ridere. Purtroppo, i due artisti del calcio da fermo (e di tante altre cose) saranno seduti in panchina per godersi un Juventus-Bologna che si presenta all’ora di pranzo.

Dalla squadra di Pirlo, ormai, è lecito attendersi qualsiasi cosa. Dalle partite dominate alle scoppole. Dai capolavori agli orrori. Ma da quella di Miha la stessa cosa. La psichedelia le accomuna, con la fase offensiva che lavora meglio di quella difensiva. Più in concreto: Pirlo di partite scontate non ne ha ancora affrontate, quindi è lecito pensare che i rossoblù una chance ce la possano anche avere. Logico che, prendere la Juve dopo la vittoria della Supercoppa, piazza tutte le quote sulla ruota di Torino.

Juventus-Bologna: la diretta minuto per minuto

Pirlo: "Orgoglio, sacrificio, intensità: abbiamo vinto così"

Hellas Verona-Napoli, i partenopei reagiranno al KO in Supercoppa?

2-0, Szczesny che stoppa Lozano, Insigne che sbaglia il rigore e la Supercoppa che parte per Torino. Mercoledì sera il Napoli ha confermato che per fare l’ultimo step (vincere il campionato o, eventualmente, l’Europa League) gli manca ancora qualcosa. Sicuramente una punta, in attesa che Osimhen rientri a disposizione, ma anche tante altre piccole cose a livello mentale e, forse, tecnico.

La trasferta di Verona arriva nel momento sbagliato, perché per affrontare i metallari di Juric serve una grande forma fisica (e mentale). Le due migliori difese a confronto. Potenzialmente i partenopei sarebbero a -6 dalla vetta, però dietro hanno tre squadre pronte ad aggancio e sorpasso. Reagire è obbligatorio, a livello di prestazione e mole di gioco, vincere è un altro paio di maniche. La partita è rognosa, sotto tanti punti di vista, ma una reazione con vittoria ci potrebbe far dire che, alla fine di tutto, "il Napoli è da Scudetto".

Hellas Verona-Napoli: la diretta minuto per minuto

https://i.eurosport.com/2021/01/21/2975455.jpg

Le altre partite

Fiorentina-Crotone: la diretta minuto per minuto

Genoa-Cagliari: la diretta minuto per minuto

Lazio-Sassuolo: la diretta minuto per minuto

Parma-Sampdoria: la diretta minuto per minuto

Fantacalcio: i consigli per la 19a giornata di Serie A

Serie A
Fonseca: "Dzeko out. Non sono uno che si arrende"
22/01/2021 A 13:55
Serie A
Conte: "7 squadre per lo Scudetto. Derby? Testa all'Udinese"
22/01/2021 A 13:27