Fiorentina-Inter, match della 21esima giornata della Serie A 2020-2021 andato in scena allo stadio Artemio Franchi di Firenze, si è concluso col punteggio di 0-2 con i gol di Barella e Perisic. Gara arbitrata da Federico La Penna della Sezione di Roma 1. L'Inter di Antonio Conte, in virtù di questo risultato, vola momentaneamente al primo posto in classifica in attesa della sfida di domenica tra Milan e Crotone, nuovo stop per la Fiorentina dopo gli ultimi due risultati utili consecutivi. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Le pagelle della Fiorentina

Bartlomiej DRAGOWSKI 6,5: Mostruoso dopo 5 minuti nel negare il vantaggio a Barella, nella ripresa tiene a galla i suoi con diversi interventi ad alto coefficiente tecnico.
Serie A
Allegri: "Inter favorita per lo Scudetto. Dybala a disposizione"
11 ORE FA
Lucas MARTINEZ QUARTA 5,5: Il coraggio e la personalità non gli mancano, oggi però fatica più del solito. Si conferma un prospetto molto interessante, da tenere d'occhio.
German PEZZELLA 6: Controlla Lukaku e riesce nell'intento di negargli la gioia del gol. Alla Fiorentina, però, questo non basta.
IGOR 5: Si lascia saltare troppo facilmente da Hakimi in occasione del raddoppio nerazzurro.

Sanchez marcato da Martinez Quarta, Fiorentina-Inter

Credit Foto Getty Images

Lorenzo VENUTI 6: Non teme il duello con Perisic, anzi. E' il 23 viola a sfidare spesso in velocità il croato nel primo tempo, riuscendo anche a metterlo in difficoltà. (dal 73' Kevin MALCUIT 6: Esordio positivo, lascia intravedere ottime potenzialità sfiorando anche il gol in pieno recupero)
Giacomo BONAVENTURA 6,5: E' il migliore dei suoi. La traversa gli nega la gioia del pareggio a pochi minuti dallo svantaggio, da lui parte ogni azione pericolosa dei ragazzi di Prandelli.
BORJA VALERO 5: Ritmi decisamente troppo lenti, Prandelli ha bisogno di più velocità e cambio di passo per provare a riacciuffare il risultato. (dal 46' Christian KOUAME 5,5: Ha bisogno di ritrovare minuti nelle gambe e fiducia nei propri mezzi. Spaventa Handanovic con un colpo di testa, ma muoversi tra Skriniar, De Vrij e Bastoni non è certo un compito facile)
Sofyan AMRABAT 5: Pecca di sicurezza, soprattutto in fase di ripartenza. Intervento in ritardo a centrocampo che gli costa anche l'ammonizione.

Lukaku in Fiorentina-Inter

Credit Foto Getty Images

Cristiano BIRAGHI 6: Ci mette cuore, gambe e tanto fiato. Oggi, però, contro Hakimi e un'Inter ordinata in difesa non basta. (dall'82' Antonio BARRECA S.V.)
Valentin EYSSERIC 5,5: Sfrutta l'assenza di Ribery per mettersi in luce, dopo tanti mesi di più bassi che alti la sua prestazione può comunque ritenersi positiva. (dal 73' Eric PULGAR 5: Il ragazzo talentuoso delle ultime stagioni sembra essersi perso, lasciando spazio a un centrocampista disordinato e spesso fuori posizione)
Dusan VLAHOVIC 5: Rimane imbrigliato nelle coperture difensive dei centrali nerazzurri, gli mancano spazio e iniziativa per far esplodere il proprio talento. (dal 73' Alexander KOKORIN 5,5: Troppo poco tempo per provare a lasciare il segno, sicuramente il potenziale non gli manca)
All. Cesare PRANDELLI 5,5: Dopo quattro punti raccolti in due partite è costretto nuovamente a capitolare. L'atteggiamento dei suoi è quello giusto, manca il guizzo per permettere ai viola di fare il salto di qualità.

Le pagelle dell'Inter

Samir HANDANOVIC 6,5: Risponde alle critiche ricevute in settimana con due autentici miracoli nel giro di pochi secondi: prima il tiro di Bonavenutura deviato sulla travera, poi l'intervento sul tentativo di Biraghi.
Milan SKRINIAR 6: Pulito e sempre in posizione, così come il resto del trio centrale nerazzurro.
Stefan DE VRIJ 6,5: Ingabbia un attaccante scomodo come Vlahovic non lasciandogli la minima opportunità di accendersi.
Alessandro BASTONI 6: Copre bene in difesa, non ha paura nell'uscire palla al piede e inventare per i propri attaccanti.
Achraf HAKIMI 6,5: Provate a prenderlo. Anche stasera non lascia punti di riferimento e brucia il terreno sotto le proprie scarpe mettendo a referto anche il quarto assist del proprio campionato.
Nicolò BARELLA 7: Si dimostra, ancora una volta, l'uomo in più dell'Inter. Onnipresente a centrocampo, chirurgico col destro ed educato nel giocare ogni pallone che gli passa tra i piedi.
Marcelo BROZOVIC 6,5: Metronomo e punto di partenza della manovra nerazzurra. Amrabat e Borja Valero provano a metterlo in ombra, lui riesce comunque a trovare il modo per allungare l'Inter e dare il via alla manovra.
Arturo VIDAL 5: Partita anonima, prima di alcuno squillo in fase offensiva. E' spesso fuori posizione, invece, in fase di copertura. (dal 46' Roberto GAGLIARDINI 6,5: Entra benissimo in partita, mettendo la giusta fisicità a centrocampo e sfiorando anche la gioia del gol)

L'esultanza dell'Inter dopo il gol di Perisic, Fiorentina-Inter

Credit Foto Getty Images

Ivan PERISIC 6,5: Corsa e sacrificio ripagati con il gol che vale il raddoppio dell'Inter. Esce esausto dopo aver chiesto il cambio. (dall'80' Matteo DARMIAN S.V.)
Alexis SANCHEZ 6,5: Risponde positivamente alle critiche costruttive fatte in conferenza stampa da Conte. Corre, inventa e confeziona l'assist dello 0-1. (dal 62' Lautaro MARTINEZ 6: Conte preferisce farlo rifiatare dopo gli sforzi di Coppa Italia, lui entra e sfiora l'opportunità di chiudere il match)
Romelu LUKAKU 5,5: Il solito gran lavoro sporco spalle alla porta, questa sera - però - non arriva la soddisfazione del gol. Poco male, i tre punti e il primo posto in classifica possono bastare. (dall'89' Andrea PINAMONTI S.V.)
All. Cristian STELLINI 6,5: Sei punti in due partite che fanno dimenticare l'assenza di Conte sulla panchina nerazzurra.

Pirlo: "Ronaldo è un eroe come Buffon e Chiellini"

Serie A
Chiesa o Lautaro: chi è il pezzo più pregiato del campionato italiano?
12 ORE FA
Serie A
Allegri, crocevia Inter: la Juve "corto muso" al crash test
IERI A 18:23