"Sono preoccupato per l'Inter: in Cina dev'essere successo qualcosa di grave. Conte? Non aveva attaccamento per i nostri colori". E' un Massimo Moratti a tutto tondo, nell'intervista di Peter Gomez per Il Fatto quotidiano. Oltre a ripercorrere i fasti dei suoi tempi e quelli di suo padre Angelo, l'ex patron nerazzurro ha parlato dell'attuale momento, difficile, che la dirigenza Zhang sta attraversando: "Ad essere sincero sono un po' preoccupato: in Cina dev'essere capitato qualcosa di grave e che costringe Steven e la sua famiglia a un certo disimpegno. Staremo a vedere: certo è un vero peccato: gli investimenti, al momento dell'ingresso in società, sono stati davvero ingenti".
Quindi, stuzzicato su Antonio Conte: "E' un grandissimo professionista e la scelta di andarsene è rispettabilissima. Ma, per come la vedo io - ha chiosato -, gli mancava l'attaccamento ai colori nerazzurri. In questo, in generale, Conte ha qualche problema".
Calciomercato 2020-2021
Inter, idea Caicedo come vice-Lukaku: Inzaghi approva
08/06/2021 A 07:32

Inter: ecco gli striscioni di contestazione davanti alla sede

Calciomercato 2020-2021
L'Inter pensa ancora a Emerson Royal per il post-Hakimi
06/06/2021 A 08:14
Calciomercato 2020-2021
Milan, Diaz può restare. Roma, Mourinho chiama Xhaka
08/06/2021 A 18:35