Niente rimonta per il Napoli. La banda Gattuso saluta l'Europa League nonostante il successo sul Granada (decisivo lo 0-2 dell'andata) e rimane con il solo campionato il calendario. Un'eliminazione dolorosa e che "libera" le prossime settimane della squadra partenopea, con i fari puntati sulla data di mercoledì 17 marzo. Il motivo? Potrebbe essere proprio quello il giorno in cui si recupererà il match contro la Juventus, sfida valida per la terza giornata di campionato e all'epoca non giocata tra mille polemiche.

Lorenzo Insigne e Giorgio Chiellini - Napoli-Juventus Serie A 2020-21

Credit Foto Getty Images

Quella settimana si giocherà il ritorno degli ottavi di finale di Europa League, competizione che non riguarda più il Napoli. E la Champions? Se la Juventus dovesse rovesciare il confronto col Porto e accedere ai quarti, non scenderebbe in campo prima del 6 o 7 aprile. Insomma, il primo slot buono per togliere quell'asterisco vicino al nome delle squadre quando si legge la classifica di Serie A. Ricordiamo che in un primo tempo era stata assegnata la vittoria a tavolino ai bianconeri, con il Napoli penalizzato di un punto per non essersi presentato alla sfida dopo le positività di Elmas e Zielinski e lo stop della Asl. Il successivo ricorso della società di De Laurentiis era stato accolto a fine dicembre e la gara rinviata a data da destinarsi. Ora si intravede uno spiraglio di luce per la partita più tormentata dell'anno. Nel frattempo le due squadre si sono affrontate due volte: i bianconeri di Pirlo hanno esultato nella finale di Supercoppa Italiana (2-0), Insigne e compagni hanno vinto la gara di ritorno di campionato (1-0) un paio di settimane fa.
Serie A
Juve, affaticamento per Dybala: settimana di lavoro differenziato
21/07/2021 A 19:20

Gattuso: "Juve-Napoli? Abbiamo 18 punti sul campo, non 17"

Serie A
Inter, tournée Usa annullata causa Covid. Calha segna al debutto
21/07/2021 A 16:33
Serie A
Serie A, si dimette l’arbitro Calvarese per motivi personali
20/07/2021 A 21:40