Ogni post giornata, analizziamo tutto quello che è successo e proviamo a stilare un Pagellone della partite appena andate in archivio. Chi è stato il protagonista principale? Quale squadra si è confermata con un trend positivo? E chi invece ha tradito qualche difficoltà e ha deluso le aspettative? Oppure chi l'ha combinata grossa, mettendo in difficoltà la propria squadra? Ecco il meglio e il peggio di ciò che ha prodotto nella 20a giornata di Serie A..

Voto 10...alla Lazio, che ha ripreso il ritmo Champions

Quinta vittoria di fila in campionato. E questa volta su un campo ostico come quello di Bergamo. La Lazio si prende la sua rivincita per l'eliminazione nei quarti di finale di Coppa Italia e infligge un netto 3-1 all'Atalanta, superandola in classifica. Una classica vittoria pesante. La squadra di Inzaghi, ora praticamente al completo, ha ripreso il ritmo dello scorso anno. Un'andatura che permetterebbe alla formazione biancoceleste di confermarsi tra le prime quattro. La qualità di Luis Alberto, Correa, Immobile e Milinkovic-Savic non la vantano in tante.
Serie A
Milan di rigore: i 14 penalty per i rossoneri ai raggi X
01/02/2021 A 10:00
Le pagelle di Atalanta-Lazio 1-3: Milinkovic da applausi

Voto 9...a Gattuso e Fonseca, che scacciano le troppe critiche

Il primo si è anche sfogato pubblicamente, il secondo ha goduto i frutti del suo lavoro sul campo. Napoli e Roma, in ogni caso, hanno vinto contro Parma e Verona e hanno mantenuto le loro posizioni in classifica. Terzi i giallorossi, quinti (con la gara contro la Juventus da recuperare) gli azzurri, pur senza quelli che dovrebbero essere i loro centravanti titolari. Entrambe tra poco saranno anche impegnate ai sedicesimi di finale di Europa League e dovranno gestire le energie in vista della seconda parte di campionato. A prescindere dalle critiche, giuste o meno che siano, sia Gattuso che Fonseca meritano sicuramente più rispetto.

Gattuso: "Ho solo Petagna come punta da mesi ma nessuno lo dice!"

Voto 8...all'impatto di Chiesa con il mondo Juventus

Otto gol e sette assist in 25 presenze. Ormai un titolare, un giocatore decisivo, uno che nella Juventus sta iniziando a fare la differenza. L'impatto di Federico Chiesa con il mondo bianconero va sottolineato, perché ha superato le più rosee aspettative. Un ragazzo di 23 anni affamato, determinato e con qualità sopra la media. La rete contro la Sampdoria conferma soltanto il suo strepitoso inizio di 2021. Pirlo punta tantissimo su di lui e lui vuole ripagare la fiducia. La sua crescita, tra l'altro, farà contento anche il CT Mancini in vista dell'Europeo.
Le pagelle di Samp-Juventus 0-2: Chiellini roccia, bene Chiesa

Voto 7...alle milanesi, che fanno il loro dovere

ll Milan, grazie anche a due rigori, vince a Bologna e mantiene la vetta della classifica con merito. L'Inter si sbarazza con un poker del Benevento e rimane in scia. Nessuno strascico, dunque, dal nervoso derby di Coppa. Le due milanesi proseguono nel loro percorso e iniziano al meglio il girone di ritorno. Unico neo l'ennesimo calcio di rigore sbagliato da Ibrahimovic, che probabilmente dovrebbe iniziare a valutare la possibilità di non calciarli più.

Ibrahimovic, Kessié - Bologna-Milan - Serie A 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Le pagelle di Bologna-Milan 1-2: Donnarumma decisivo

Voto 6...alla Fiorentina, che avrebbe meritato la vittoria

Il gol di Belotti nel finale ha pareggiato il centro di Ribery. La Fiorentina vista a Torino, però, anche in nove contro 11 (espulsi Milenkovic e Castrovilli) ha dimostrato di essere squadra e ha giocato una buona partita. Il rammarico è non aver retto fino alla fine e aver concesso una rete evitabile. Qualche progresso evidente, dunque, in attesa della sfida all'Inter.
Le pagelle di Torino-Fiorentina 1-1: Ribery incanta

Voto 5...allo Spezia, impantanato nei suoi problemi

Si mette male. Lo abbiamo scritto più volte nelle scorse settimane e lo confermiamo dopo il ko contro l'Udinese: lo Spezia si è fermato. La squadra sorprendente di inizio campionato ha perso sicurezze, brillantezza e ora ha raccolto un solo punto nelle ultime tre giornate (e nel frattempo é stato eliminato anche in Coppa Italia dal Napoli). La squadra di Italiano ha una sua filosofia e una sua identità, ma ha bisogno di essere più concreta. Ora i punti di vantaggio sulla zona retrocessione sono solo tre.
Le pagelle di Spezia-Udinese 0-1: Pereyra e Deulofeu su tutti

Voto 4...alla beffa del Cagliari: che annata nera!

Niente da fare. Il gol all'ultimo respiro di Boga ha negato al Cagliari un successo che manca ormai da tre mesi. Eppure i sardi, questa volta, hanno dato diversi segnali di risveglio. Soprattutto i tre veterani, Nainggolan, Godin e Joao Pedro, hanno provato a trascinare i compagni fuori da questa situazione difficile. Il problema, per Di Francesco e per i suoi ragazzi, è che la classifica dice "terz'ultimo posto alla pari del Torino" e che nelle prossime due giornate sono previsti i confronti con Lazio e Atalanta. Che annata.
Le pagelle di Cagliari-Sassuolo 1-1: Cragno tra i top in Serie A

Voto 3...alle parole di Gasperini, fuori luogo dopo un ko tecnico

"Loro arrivavano da tante partite perse contro di noi. Finiscono spesso indietro in classifica e c'è quella finale di Coppa Italia in sospeso". Le parole del tecnico dell'Atalanta a fine partita hanno poco a che fare con lo sport. Lo abbiamo lodato tante volte per le sue alchimie tattiche e per i risultati stratosferici della sua Dea, ma anche quando si perde bisognerebbe reagire diversamente. La Lazio a Bergamo ha vinto con merito e con dei complimenti si sarebbero risolte tante polemiche passate. E invece no, battaglia aperta.

Gasperini: "Lazio? Sappiamo che possiamo finire davanti a loro"

Voto 2...all'attacco del Parma, in crisi totale

Due reti segnate nelle ultime nove giornate. Entrambe, tra l'altro, di Kucka. Prestazione deludente anche a Napoli per il Parma penultimo in classifica. E, cosa più grave, la squadra emiliana ha ancora una volta fatto fatica a creare occasioni da gol e non si è quasi mai resa pericolosa. L'arrivo del giovane rumeno Man non pare bastare. Ai ducali, per salvarsi, serve una punta valida per la categoria. Arriverà prima di fine mercato?
Le pagelle di Napoli-Parma 2-0: Elmas ha talento

Voto 1...a Lorenzo Montipò

Certi errori, nemmeno nell'amatoriale. E non è la prima volta che il portiere del Benevento sbaglia l'appoggio in fase di impostazione da dietro. Altre volte hanno perdonato, Lautaro e Lukaku no.
Le pagelle di Inter-Benevento 4-0: Eriksen e Barella trascinano

Voto 0...al Crotone, che non ha l'atteggiamento giusto

L'autostrada verso la Serie B si spalanca sempre di più. Il Crotone viene travolto in casa dall'ottimo Genoa e rimane nel fondo della graduatoria. Semi disperato. La squadra di Stroppa, a differenza di altre occasioni, non ha nemmeno fatto intravedere l'atteggiamento che dovrebbe avere una squadra che vuole salvarsi. Mosci, prevedibili, incapaci di lottare alla pari. Per rimanere in Serie A serve altro, visto che il calendario (Milan, Sassuolo e Juventus nelle prossime tre) non pare agevolare l'impresa.
Le pagelle di Crotone-Genoa 0-3: Zajc uomo assist

Pirlo difende Ronaldo: "Meno brillante? No, ha aiutato la squadra"

Serie A
Fonseca: "Dzeko? Roma non dipende da un solo calciatore"
31/01/2021 A 22:45
Serie A
Simone Inzaghi: "Tanti rimpianti ma nulla è perduto"
7 ORE FA