Ogni post giornata, analizziamo tutto quello che è successo e proviamo a stilare un Pagellone della partite appena andate in archivio. Chi è stato il protagonista principale? Quale squadra si è confermata con un trend positivo? E chi invece ha tradito qualche difficoltà e ha deluso le aspettative? Oppure chi l'ha combinata grossa, mettendo in difficoltà la propria squadra? Ecco il meglio e il peggio di ciò che ha prodotto nella 30a giornata di Serie A.

Voto 10... All'Inter in missione: un altro 1-0 verso lo Scudetto

11 vittorie di fila, 74 punti in 30 giornate. Ritmi altissimi e media punti eccellente per l'Inter di Antonio Conte, che continua il suo percorso netto verso lo Scudetto. L'1-0 sul Cagliari, grazie alla firma di Darmian su assist di Hakimi, è anche meno rotondo di quanto la capolista avrebbe meritato. Una squadra in missione, convinta, determinata, che vince anche ruotando i suoi uomini. Ora big match col Napoli, poi Spezia e Verona: ultimi piccoli ostacoli prima del trionfo.
Serie A
Conte: "Sono un fratello maggiore per i miei calciatori"
11/04/2021 A 18:52
Inter-Cagliari, pagelle: Hakimi entra e spacca la partita

Voto 9... Alla lotta Champions, che diventa appassionante

Vince il Milan a Parma, vince la Juventus con il Genoa, vince il Napoli a Genova con la Sampdoria, vince l'Atalanta a Firenze, vince la Lazio a Verona e non molla nemmeno la Roma, che piega un buon Bologna. Tra l'altro era dalla 25esima giornata del torneo 2016/17 che le prime sette della classifica non vincevano tutte nello stesso turno. Sei squadre in nove punti, con tanti scontri diretti ancora da disputare (oltre alla Lazio che ha sempre il recupero con il Torino da giocare), a partire da Atalanta-Juventus nel prossimo turno. La corsa ai tre posti dietro all'Inter che valgono la qualificazione alla prossima Champions è viva, aperta e tutta da seguire. Nulla è scontato e nelle ultime otto giornate non saranno ammessi errori.
Verona-Lazio, pagelle: Milinkovic-Savic decisivo, Magnani flop

Voto 8... Allo Spezia e al suo +10

3-2 sul Crotone, con una rimonta al cardiopalma nel finale. Lo Spezia, pur offrendo una delle peggiori prestazioni stagionali in termini di qualità di gioco, vince una partita chiave per la permanenza in Serie A. Con il cuore e con la grinta più che con il palleggio. Ma sono tre punti che portano i liguri a +10 sulla zona retrocessione e che certificano quanto di buono mostrato dal gruppo di Italiano in questo campionato. Complimenti, non era affatto scontato avere un vantaggio del genere a questo punto della stagione.
Spezia-Crotone 3-2, pagelle: meglio di Simy solo CR7, eppure...

Voto 7... Al turnover di Fonseca e a Borja Mayoral

Dopo la vittoria di Amsterdam e a quattro giorni dal match di ritorno con l'Ajax, la Roma batte il Bologna e tiene viva la speranza (seppur tenue) di raggiungere il quarto posto. Fonseca ha fatto riposare diversi elementi chiave, ha ritrovato Mkhitaryan, ha utilizzato tutta la panchina ed è stato premiato dal gol di Borja Mayoral. Lo spagnolo è una delle sorprese di questa stagione, ha messo insieme 14 reti (sette in Serie A) e si è dimostrato molto più che un semplice rincalzo. La Roma è pronta a giocarsi le sue carte per arrivare in un'altra semifinale europea.
Le pagelle di Roma-Bologna 1-0: Mancini leader

"Affiancare un tecnico italiano a me?" Fonseca si arrabbia

Voto 6... Al Torino e al suo preziosissimo 0-1

Un rigore di Belotti, tanta applicazione, la forza del gruppo e lo spirito di Nicola. Il Torino vince a Udine una partita decisiva e porta a cinque i punti di vantaggio sul Cagliari terz'ultimo. I granata, che hanno raccolto sette punti nelle ultime quattro gare giocate, sembrano aver trovato il giusto assetto per poter evitare spiacevoli delusioni finali. Nelle prossime tre, contro Roma, Bologna e Napoli, servirà qualcosa in più, pur avendo un buon margine da gestire.
Udinese-Torino 0-1, pagelle: Belotti decisivo, male Arslan

Voto 5... Alla Fiorentina quint'ultima

Non è tanto il risultato in sé, visto che un ko contro la forte Atalanta di Gasperini era preventivabile. È proprio il modo in cui la sconfitta è arrivata. Il ritorno a Iachini, dopo l'addio di Prandelli, non ha dato alcuna scossa alla Fiorentina. Una squadra che ha appena 30 punti ed è al quint'ultimo posto della classifica. Un'eventuale retrocessione, ora come ora e considerando gli otto punti di vantaggio a otto giornate dalla fine, non pare preoccupare i pensieri viola. Ma è meglio reagire subito, per dare un senso a un campionato ben al di sotto delle aspettative.
Le pagelle di Fiorentina-Atalanta 2-3: Zapata e Vlahovic super

Voto 4... A Parma e Crotone, che sembrano alzare bandiera bianca

Qua non ci dilunghiamo troppo. Il Parma ha gettato l'ennesima chance contro il Milan, ridotto in 10 uomini per l'espulsione di Ibrahimovic. Dal possibile 2-2 all'1-3 finale. Il Crotone era in vantaggio a La Spezia a cinque minuti dal termine e ha perso 3-2. Due sconfitte, ennesime conferme di un'annata nera per entrambe. La Serie B, sia per i Ducali che per i calabresi, pare ormai abbastanza scontata. Possibile si inizi già da ora a programmare la prossima stagione in cadetteria.
Parma-Milan 1-3, pagelle: Kessié ovunque, Ibra fa e disfa

Voto 3... Ai problemi offensivi del Bologna

Lo ha detto benissimo Sinisa Mihajlovic in diverse circostanze: "Non raccogliamo quanto meritiamo". Probabilmente, aggiungiamo noi, anche a causa di una cronica mancanza di cinismo. Il Bologna anche a Roma ha sprecato, si è rivelato impreciso e indeciso negli ultimi 20 metri e ha lamentato ancora l'assenza di un bomber davanti, visto che Palacio pare aver ormai perso lo smalto di un tempo, Barrow non è una prima punta e Santander non è mai stato a disposizione. La dirigenza emiliana dovrà agire sul mercato in questo senso in estate. È un vero peccato che una squadra che spesso offre ottime trame offensive non riesca a concretizzare quanto meriterebbe.
Mihajlovic: "Roma? Ho detto io no, non si sono tirati indietro loro"

Mihajlovic: "Ho fatto la makumba a Spinazzola, mi spiace..."

Voto 2... All'Udinese, che si è inceppata

Terzo ko di fila, secondo dei quali in casa e senza segnare. E se Lazio e Atalanta sono considerate "big", con il Torino ci si aspettava un altro tipo di prestazione dall'Udinese di Gotti. Invece passo lento e idee annebbiate. La classifica non preoccupa, ma sono piccoli campanelli d'allarme. Andare in vacanza così in anticipo non è ammesso.
Udinese-Torino 0-1, pagelle: Belotti decisivo, male Arslan

Voto 1... Al Cagliari, che adesso è davvero messo male

La situazione si complica. Quarto ko di fila, stavolta contro la capolista Inter, e distacco dal Torino e dalle altre che aumenta. Il Cagliari adesso è disperato e ha bisogno di sei punti contro Parma e Udinese per sperare in un mezzo miracolo. A otto turni dal termine nessuno si sarebbe aspettato di vedere una squadra con Godin, Cragno (ben sostituito da Vicario a San Siro), Nainggolan, Rugani, Nandez e Joao Pedro, solo per citarne alcuni, in queste condizioni. Testa bassa e pedalare, ma stavolta serve davvero un'impresa.
Volata salvezza: Parma, Cagliari e Torino rischiano grosso

Voto 0... Alle polemiche su Ronaldo e alle fake news

Bersagliato sui social per un lancio di maglietta mai avvenuto, come poi testimoniato dai giornalisti presenti allo Stadium e dai fotografi. Cristiano Ronaldo, visibilmente nervoso e deluso per una prestazione non all'altezza, non ha mancato di rispetto a nessuno. Ha dato la maglietta a un raccattapalle e se ne è andato sconsolato. Le fake news andrebbero sempre debellate, a maggior ragione quelle che creano polemiche gratuite e prive di fondamento.

Pirlo: "VAR? Rizzoli ha ragione, se c'è bisogna usarlo..."

Calciomercato
Paratici: "Per Morata ci sono tante soluzioni"
11/04/2021 A 14:15
Serie A
Le pagelle di Crotone-Verona 2-1: Ounas super
9 ORE FA