Ogni post giornata, analizziamo tutto quello che è successo e proviamo a stilare un Pagellone della partite appena andate in archivio. Chi è stato il protagonista principale? Quale squadra si è confermata con un trend positivo? E chi invece ha tradito qualche difficoltà e ha deluso le aspettative? Oppure chi l'ha combinata grossa, mettendo in difficoltà la propria squadra? Ecco il meglio e il peggio di ciò che ha prodotto nella 32a giornata di Serie A.

Voto 10...al Napoli, che piega la Lazio e ci crede

Vittoria di un certo peso. Il Napoli di Gattuso rifila cinque gol alla Lazio, rimane a due punti dalla zona Champions e si carica in vista del finale di campionato. Al completo la squadra azzurra, dopo la buona prova contro l'Inter, conferma di non temere rivali e di avere le carte in regola per puntare alla qualificazione alla prossima Champions. Ora Torino, Cagliari e Spezia, squadre che lottano per salvarsi, ma che sono ampiamente alla portata. Menzione speciale per Lorenzo Insigne, giunto a 17 reti in questa Serie A, a un solo centro dal suo record personale. Con il suo capitano in questo stato psico-fisico, le chance di continuare a volare aumentano.
Serie A
Milan, Ibrahimovic: “Se posso restare tutta la vita, resto”
22/04/2021 A 20:33
  • Napoli, che ruolino di marcia con le big. 19 punti incamerati con le 6 big nel 2020-21
Inter 1 punti0-1, 1-1
Milan3 punti1-3, 1-0
Atalanta3 punti4-1, 2-4
Juventus3 punti1-0, 1-2
Lazio3 punti0-2, 5-2
Roma6 punti2-1, 2-0
Totale19 punti6 W, 1 P, 5 S
LEGGI ANCHE: Il report di Napoli-Lazio 5-2 I Napoli-Lazio 5-2, le pagelle: Insigne incanta, Leiva assente

Voto 9...a Giacomo Raspadori e al Sassuolo

Primo giocatore a segnare una doppietta da subentrato contro il Milan in Serie A nell'era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95). Due gol decisivi, che si aggiungono a quello alla Roma e a tre gare giocate da capitano nell'ultimo mese. Una gran vetrina per il classe 2000 Raspadori, pupillo di De Zerbi e degno sostituto di Caputo. Bene in generale gli emiliani che, a prescindere dalle polemiche sulla Superlega, hanno dimostrato di essere la prima "delle altre", quelle che dietro alle sette big fanno il loro campionato. 49 punti e 54 gol non si fanno per caso.
LEGGI ANCHE: Il report di Milan-Sassuolo 1-2 I Milan-Sassuolo 1-2, pagelle: Leao non c'è, Raspadori show

Voto 8...al Cagliari, altri punti pesantissimi

Serviva continuità dopo la vittoria nel recupero contro il Parma. E la continuità è arrivata a Udine. 0-1 grazie al rigore di Joao Pedro, che si era visto annullare un gran gol dal VAR nel primo tempo. Il Cagliari è vivo ed è a soli tre punti dalla zona salvezza. Ora Roma e Napoli, prima degli scontri diretti. È complicato il percorso, ma urgono punti e la squadra sarda pare essersi compattata per inseguire la missione comune. Crederci è un obbligo.
  • Cagliari, rendimento Semplici vs Di Francesco a confronto: media punti quasi raddoppiata
COGNOMEPUNTI (Partite)Media punti
DI FRANCESCO15 (23)0,81
SEMPLICI13 (9)1,44
LEGGI ANCHE: Il report di Udinese-Cagliari 0-1 I Udinese-Cagliari 0-1, pagelle: Joao Pedro cinico, Okaka flop

Joao Pedro, Udinese-Cagliari, Serie A 2020-21, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Voto 7...allo Spezia, che ferma la capolista

Un altro risultato importante, anche se reso possibile dagli errori sottoporta di Lukaku e dai pali di Lautaro. Oltre che dall'errore di Handanovic. Però lo Spezia ha sorpreso l'inter e ha trovato un punto vitale in questo momento del campionato. Soddisfazione per Italiano e per tutto il gruppo ligure. C'è margine per realizzare un'impresa che alla vigilia del torneo poteva sembrare semi impossibile.
LEGGI ANCHE: Il report di Spezia-Inter 1-1 I Spezia-Inter 1-1, le pagelle: Hakimi show, male Handanovic

Voto 6...alla Juventus, che singhiozza, ma vince

Tre punti. E tanto basta, dopo una settimana folle, dopo la sconfitta con l'Atalanta, dopo le polemiche piovute sul presidente Agnelli e sulla sua Superlega. E invece la Juventus di Pirlo, pur spaventandosi per la punizione di Brugman e pur non offrendo una prestazione indimenticabile, ha reagito e ha battuto il Parma con i gol dei difensori Alex Sandro (prima doppietta in carriera) e De Ligt. Il secondo posto del Milan dista soltanto un punto, ma Atalanta e Napoli sono lí. Sarà un finale tutto da vivere, a partire dalla prossima trasferta di Firenze.
LEGGI ANCHE: Il report di Juventus-Parma 3-1 I Le pagelle di Juve-Parma 3-1: Ronaldo non incide

I giocatori della Juventus esultano dopo un gol - Juventus-Parma Serie A 2020-21

Credit Foto Getty Images

Voto 5...a Muriel, Gosens e agli errori dell'Atalanta

Un pareggio a Roma non sarebbe un brutto risultato. Però Gasperini avrà sicuramente il rammarico per come si è sviluppato il match, per il vantaggio cercato e meritato, per aver sprecato almeno tre volte l'occasione di raddoppiare. E invece prima Muriel (errore madornale a porta vuota) e poi Gosens (espulsione evitabile) hanno complicato le cose alla formazione bergamasca e hanno permesso alla Roma di rientrare in partita e di trovare il pareggio con Cristante. Un 1-1 che non ha effetti immediati, ma che nella corsa ai primi quattro posti ha comunque un suo peso.
LEGGI ANCHE: Il report di Roma-Atalanta 1-1 I Le pagelle di Roma-Atalanta 1-1: Zapata, una belva!

Robin Gosens abbandona il campo a capo chino: prima espulsione in A per il tedesco dell'Atalanta

Credit Foto Getty Images

Voto 4...a un Milan che ora è "in pericolo"

Ennesima negativa prestazione casalinga del 2021 per i rossoneri di Pioli. Il Milan perde in casa con il Sassuolo e ora sente il fiato sul collo di Juventus, Atalanta e Napoli. Ha perso progressivamente brillantenza e imprevedibilità il Diavolo, ha risentito delle continue assenze di Ibrahimovic (che ha appena rinnovato di un altro anno) e ha rallentato troppo il ritmo. Per non rovinare tutto bisogna trovare subito la forza di reagire: Lazio, Benevento e scontro diretto con la Juve di Pirlo. Not so easy.
La UEFA risponde con la nuova Champions League: il via dal 2024

Voto 3...alla Lazio (e al recupero Lazio-Torino)

Cinque gol al Maradona e sogni di Champions che si allontanano. La Lazio di Inzaghi è stata tramortita da quella di Gattuso e ha in parte mostrato qualche scricchiolio difensivo già emerso nelle ultime uscite. A maggior ragione in quest'ottica assume i contorni del mistero il recupero di Lazio-Torino, match che a sei giornate dalla fine non ha ancora una data e attende ancora una decisione. Un episodio anomalo e che condiziona anche la lotta salvezza. Non benissimo.
Lazio-Torino "sub iudice", il Giudice Sportivo rimanda la decisione

Voto 2... al Verona, che allunga la serie nera

Ancora un ko. Stavolta più pesante, perché arriva contro una squadra in crisi d'identità come la Fiorentina. Il Verona ha totalmente staccato la spina e ora è stato superato anche dalla Sampdoria ed è braccato dal Bologna. Juric nella conferenza post partita si è detto soddisfatto dell'atteggiamento dei suoi, che però non hanno più la stessa grinta mostrata per la prima parte della stagione. Nel prossimo turno c'è l'Inter: un avversario blasonato basterà per risvegliare l'Hellas?
LEGGI ANCHE: Il report di Verona-Fiorentina 1-2 I Verona-Fiorentina 1-2, pagelle: Vlahovic e Caceres decisivi

Voto 1...al periodo di Handanovic

Pasticciaccio col Napoli, paperella con lo Spezia. Samir Handanovic, dopo aver salvato l'Inter in diverse occasioni nel corso del campionato, sta vivendo un momento veramente negativo. L'Inter perde qualche punticino innocuo, ma da tempo sta cercando un eventuale sostituto dello sloveno. Se il finale di torneo sarà in calando, già in estate potremmo vedere un nuovo portiere arrivare nella rosa nerazzurra.

Samir Handanovic non trattiene il tiro di Diego Farias, Spezia-Inter, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Voto 0...a Crotone e Parma, che si apprestano a salutare la Serie A

La squadra di Cosmi si arrende senza nemmeno lottare contro la Sampdoria. Quella di D'Aversa dura un tempo contro la Juventus. La prossima giornata si sfidano e in caso di viittoria dei Ducali, i calabresi sarebbero matematicamente retrocessi. Per il Parma, invece, discorso solo rimandato, visto che ormai la distanza dalla zona salvezza pare siderale. Una brutta annata per entrambe, che va cancellata in fretta per riprogrammare la risalita giá dalla prossima stagione.
LEGGI ANCHE: Il report di Crotone-Sampdoria 0-1 I Crotone-Sampdoria, pagelle: Quagliarella c'è, si blocca Simy

Pirlo: "Superlega? Il calcio evolve. Ci fidiamo di Agnelli"

Serie A
Napoli show nello scontro Champions: 5-2 alla Lazio
22/04/2021 A 18:28
Serie A
Juventus, i tifosi: "No alla passerella all'Inter"
11 MINUTI FA