Rivivi insieme a noi tutti gli episodi controversi del match tra Parma e Milan (qui la DIRETTA SCRITTA), valido per la 30ª giornata arbitrato dal signor Maresca di Napoli. Contrasti al limite, rigori assegnati o negati, falli non fischiati e cartellini meritati o meno. Ecco tutto ciò che di rilevante è successo nella partita andata in scena allo stadio "Ennio Tardini" di Parma,

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Rizzoli: “Juve-Napoli? Errore di Mariani e del Var”
10/04/2021 A 10:14
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

La moviola di Parma-Milan (arbitro Maresca)

- 60’ ROSSO PER PROTESTE PER IBRAHIMOVIC! La svolta della partita arriva al quarto della ripresa, lo svedese stizzito da alcune decisioni di Maresca, protesta nei confronti dell’arbitro campano che non gradisce l’epiteto utilizzato da Ibrahimovic e sventola subito il cartellino rosso. A far scattare l’ira del numero 9 rossonero è stato un fallo a suo avviso non fischiato di Kucka proprio ai suoi danni. Ibra imbufalito per la decisione, reitera nelle proteste e poi allontanandosi urla qualcosa che Maresca non gradisce e gli vale il cartellino rosso e la doccia anticipata.

Zlatan Ibrahimovic lascia il campo furioso, Parma-Milan, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Uscendo dal terreno di gioco, lo svedese ha lasciato il campo con la maglia davanti alla bocca dicendo anche qualcosa al quarto uomo Ayroldi mentre capitan Donnarumma, accorso a centrocampo per protestare per la decisione dell’arbitro, si è lasciato scappare un: "Cosa stai facendo Maresca? Sempre i protagonisti dobbiamo fare...".

Un cartellino che può costare due giornate di stop?

Per Pioli e il Milan si tratta di una brutta notizia, visto che un mese dopo il cartellino rosso per Rebic, per offese ai danni dell'arbitro Pasqua nel finale di Milan-Napoli, perde per un'espulsione evitabile il proprio cannoniere principe. E come nel caso del croato c'è il rischio che la squalifica per lo svedese sia almeno di due turni, anche se dipenderà molto da cosa scriverà nel suo referto il direttore di gara Maresca. Di sicuro Ibra (alla seconda espulsione stagionale dopo quella nel derby di Coppa Italia) salterà la sfida contro il Genoa di domenica prossima ma a rischio c'è anche il match infrasettimanale contro il Sassuolo in programma mercoledì 21 marzo.

Zlatan Ibrahimovic, Parma-Milan, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Pioli: "Zlatan mi ha assicurato che non ha offeso Maresca"

Nel post partita ai microfoni di Sky Sport, Stefano Pioli ha così ricostruito l'episodio che ha coinvolto lo svedese e l'arbitro Maresca spiegando cosa ha detto Ibra all'arbitro e spiegando la versione di Zlatan.
"Ho parlato con Zlatan e mi ha detto che non lo ha assolutamente offeso. Ha discusso con l'arbitro ma non gli ha mancato di rispetto. Poi non ho parlato con Maresca e non so la sua versione. L'ultima frase che gli avrebbe detto è 'allora non ti interessa quello che dico io'. E' chiaro che dopo la sua espulsione la partita è cambiata ma la mia squadra ha dimostrato di colmare a questa lacuna con tanta determinazione e volontà".

Pioli: "Lavoriamo insieme per riportare il Milan in Champions"

Serie A
Mourinho contro Fortnite: "Un incubo, è una m...a"
IERI A 18:55
Serie A
Milan, Scaroni lancia l'allarme: "Stadi? Ora basta, vanno riaperti"
29/07/2021 A 07:58