Dopo il mezzo passo falso contro l’Udinese che ha portato il margine sull’Inter a 6 punti e quello sul quinto posto ad altrettante lunghezze, il Milan è chiamato a ripartire contro l’ostico Verona di Juric. I rossoneri sono la squadra col miglior rendimento esterno della Serie A ma gli scaligeri di Juric in questa stagione con le big hanno spesso sfoderato prestazioni da urlo: fermando la Juventus e battendo Atalanta e Napoli. In una giornata in cui Juventus e Atalanta sono impegnate in scontri diretti, il Milan di Stefano Pioli non può permettersi passi falsi specie per approcciare nel migliore dei modi un trittico di partite delicate che vedrà il Diavolo anche scontrarsi in meno di due settimane contro i Red Devils di Solskjaer e domenica sera contro il Napoli.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Verona-Milan: probabili formazioni e statistiche
05/03/2021 A 12:16
"Pensare di riuscire ad ottenere gli stessi risultati della prima parte della stagione era difficile da preventivare e gli infortuni ci sono, è una stagione particolare. E' il momento di stringere i denti e cercare di vincere più partite da qui alla fine, i prossimi due mesi e mezzo decideranno le sorti di campionato ed Europa League. Ai miei giocatori in riunione dirò che vorrei avere 30 anni in meno e che vorrei scendere in campo con loro. Non so se sarebbero contenti, ma lo spirito deve essere questo. Il risultato finale passa anche da queste situazioni, superarle insieme ci darà ancora più soddisfazione”.

"Non andare in Champions sarebbe una delusione"

"Abbiamo sempre puntato sulle nostre prestazioni e i nostri risultati, è il nostro percorso che ci interessa. Se pensiamo soltanto di fare l'ultimo spezzo di campionato guardando i risultati degli altri sarebbe limitativo. La nostra gara è difficile ma possiamo dire la nostra, abbiamo la voglia di vincere. Se scommetterei su un Milan in Champions? Scommettiamo su noi stessi, daremo il massimo fino alla fine. Io continuo a ripetere che ci sono sette squadre molto forti, noi vogliamo andare in Champions. Se non ci riusciremo saremo delusi, quello che conta è andare avanti con fiducia e positività, poi vedremo cosa riusciremo a fare”.

Pioli, Kessié - Cagliari-Milan - Serie A 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

"Indaghiamo sugli infortuni, Tonali sta bene, Krunic può partire dal 1’"

Perché tutti questi infortuni? Ci stiamo lavorando, siamo molto attenti ai carichi di lavoro, purtroppo i tanti impegni ci hanno messo in difficoltà. E' la prima volta che abbiamo questi numeri, stiamo lavorando per diminuirli. Tonali sta bene, sta crescendo. Ha avuto solo un affaticamento, sta bene sia mentalmente che fisicamente. Krunic o Diaz trequartista? Hanno caratteristiche diverse, Krunic sta bene, ha riposato mercoledì, è più probabile che giochi lui. Romagnoli? Ha accettato la mia scelta, non con soddisfazione, ma ha accettato la scelta con professionalità e poi si è fatto trovare pronto con l'Udinese”.

"Verona ci crea difficoltà ma siamo preparati"

"Col Verona abbiamo pareggiato lo scorso anno e in questo campionato. E' un avversario che ci crea difficoltà ma dovremo essere preparati. Aggrediscono di più e ci dovrebbero essere più spazi. Juric sta facendo un bellissimo lavoro, anche cambiando tanti giocatori ha mantenuto una squadra offensiva e tecnica, una squadra da affrontare con grande attenzione. Ha fermato la Juve, battuto Atalanta e Napoli. Dovremo stare attenti e mettere molto movimento, sono bravi nei duelli, dovremo muoverci bene”.

Pioli: "Abbiamo giocato con poca qualità, potevamo fare di più"

Serie A
Juve, affaticamento per Dybala: settimana di lavoro differenziato
21/07/2021 A 19:20
Serie A
Inter, tournée Usa annullata causa Covid. Calha segna al debutto
21/07/2021 A 16:33