Contro il Parma sarà l’occasione di rivedere Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo di nuovo in campo insieme dal primo minuto con la maglia della Juventus. Lo ha confermato il tecnico bianconero Andrea Pirlo in conferenza stampa: "Ci saranno Ronaldo, Buffon e credo anche Dybala che ha bisogno di giocare per ritrovare condizione. Abbiamo fatto una partita difficile con l'Atalanta ma lui ha fatto una buona prestazione".

Super Lega: una distrazione?

"Siamo concentrati su quello che dobbiamo fare, il presente è la qualificazione alla Champions League. Il progetto di cui si sta parlando è per il futuro, noi pensiamo al presente e lo stesso presidente questa mattina è venuto a parlarci di questo progetto futuro, ma noi dobbiamo pensare al presente e siamo sereni su quello che è il nostro obiettivo".
Serie A
Juventus-Parma: probabili formazioni e statistiche
20/04/2021 A 05:35

La squadra dopo Bergamo

"La squadra era delusa ma fiduciosa. A Bergamo abbiamo fatto una buona gara, loro creano sempre tanto e schiacciano gli avversari mentre noi abbiamo giocato bene sotto l'aspetto fisico e tecnico. I miei giocatori erano arrabbiati per non aver portato a casa la vittoria, ma comunque fiduciosi per l'importantissima gara contro il Parma".

Chiesa può recuperare per Firenze?

"Chiesa ha avuto un problema muscolare e valuteremo in questi giorni quanto dovrà stare fermo. Lui è importante ma sono mancati tanti giocatori nel corso della stagione, non ci sarà lui ma ci sarà un altro".

Superlega, Cantona: “Vergognoso non pensare ai tifosi”

Lontananza di Agnelli?

"Non l'ho sentito lontano perché lo vediamo quasi tutti i giorni quando ci viene a trovare alla Continassa e lo sento sempre quando giochiamo in trasferta. I suoi uffici sono qui di fronte al centro sportivo e due-tre volte alla settimana passa per vedere come vanno le cose. Si è sempre dimostrato vicino alla squadra, è sempre stato presente. Oggi ci ha spiegato cos'è questo progetto, non nei particolari ma a grandi linee. Ci ha dato grande fiducia e ha ribadito che la cosa più importante è continuare il nostro lavoro perché la Champions va guadagnata sul campo".

Morata e Arthur come stanno?

"Alvaro un po' stanco mentre Arthur rammaricato. Lui preferisce partire dall'inizio per prendere ritmo durante il match: è una cosa che sappiamo da inizio stagione, ne abbiamo parlato insieme. È sereno e ha voglia di giocare e stare di nuovo bene fisicamente, domani può essere l'opportunità per tornare a schierarlo dall'inizio".

La permanenza è legata ai risultati?

"Non penso a niente, penso solo a finire bene la stagione portando la Juve nelle prime quattro e vincendo la Coppa Italia. Poi in base ai risultati c'è una società che deciderà se ho fatto bene o male. Io sono concentrato nel fare meglio possibile nelle ultime partite che restano per cercare essere ancora qui l'anno prossimo".

Florentino Perez spiega la Superlega in 240 secondi

Serie A
Allegri: "Pjanic? Ramsey ha fatto bene davanti alla difesa"
IERI A 21:42
Serie A
Alla Juve il Trofeo Berlusconi: 2-1 al Monza con Ranocchia-Kulusevski
IERI A 20:54