Dopo la bella e convincente vittoria in Europa League contro lo Shakhtar, la Roma di Paulo Fonseca vola al Tardini per far visita alla penultima squadra della classifica. I giallorossi se la vedranno domenica pomeriggio contro il Parma di Roberto D'Aversa per trovare la quarta vittoria consecutiva e non perdere terreno nella lotta alla zona Champions. Questo pomeriggio il tecnico Fonseca è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match. Come sta la squadra? Cristante rimarrà in difesa? "Su Cristante vediamo domani. Stiamo giocando molte partite, abbiamo giocatori che hanno giocato quasi sempre e sono più stanchi di altri. Domani dovremo cambiare per avere calciatori più freschi. Molti giocatori sono stanchi, cambieremo qualcosa. Non abbiamo molte soluzioni ma sostituirò quattro-cinque giocatori".
Borja Mayoral o Dzeko? "Non voglio dire chi giocherà domani. Dzeko sta bene, Borja anche. Si sono allenati e sono entrambi pronti". Pellegrini è un trascinatore e può giocare in due posizioni. "Lorenzo è un giocatore molto importante per noi, può giocare in diverse posizioni. È intelligente, è cresciuto e se la squadra gioca bene tutti i giocatori stanno meglio. Le vittorie portano fiducia, così come il fatto di essere capitano". Pedro appare in difficoltà. "Se uno ha guardato la partita ha visto che è stato decisivo con lo Shakhtar con l'assist per il gol di Pellegrini. Ha giocato benissimo come tutti. Non voglio dire chi giocherà domani, ma qui faccio un'eccezione: lui giocherà titolare".
Serie A
Roma, Mkhitaryan con le stampelle: l'armeno preoccupa
13/03/2021 A 09:44
Pau Lopez sta migliorando, come avete recuperato il portiere? "La squadra sta giocando meglio a livello difensivo e Paulo è in fiducia. Cosa abbiamo fatto? Lo abbiamo fatto giocare sempre e adesso ha più fiducia. Ha lavorato con Savorani per migliorare e lo sta facendo tutti i giorni". El Shaarawy può giocare titolare? "Vediamo domani. Stephan ha fatto un gol importante ed è entrato molto bene con lo Shakhtar. È migliorato molto, sta meglio e ha fiducia. È un giocatore diverso e per questo lo abbiamo preso. Lasciamo lavorare El Shaarawy: ha molte pressioni perché ci si aspetta che lui risolva i problemi della Roma. Dobbiamo lasciargli lo spazio, non dobbiamo creare troppa pressione perché non ha giocato molto nell'ultimo anno e lui ha bisogno di tranquillità".
Lo spostamento di Juventus-Napoli il 7 aprile? "Onestamente a me non piace commentare quando non conosco bene le ragioni dello spostamento della gara. Preparare tre partite in una settimana è diverso dal prepararne due. Noi dovremo preparare una partita col Napoli subito dopo quella in Ucraina. Da allenatore è difficile capire perché l'hanno rinviata, se invece fossi Gattuso sarebbe normale preferire non giocare Juve-Napoli".
Smalling come sta? "Ha giocato benissimo col Genoa, poi non ha giocato con lo Shakhtar perché aveva un fastidio. Non ha giocato perché io pensavo di farlo giocare col Parma. Smalling continua ad avere questo fastidio ed è meglio non rischiarlo domani per non perderlo a lungo. Dobbiamo valutarlo giorno per giorno". In un calcio in cui tutti si lamentano lei è sempre elegante. "Io sono così, equilibrato. Cerco di essere sempre equilibrato. Io voglio avere una squadra equilibrata, e se lo voglio devo essere il primo a esserlo".
Villar deve mettere un po' più di fisicità? "Gonzalo deve continuare a migliorare difensivamente. È migliorato molto in un anno, ma ha spazio per crescere tanto. Villar viene da una realtà totalmente diversa: qui il calcio è più fisico e aggressivo, stiamo lavorando per migliorarlo difensivamente". Tanta aggressività nella marcatura contro lo Shakhtar. "È stato molto importante. Stiamo migliorando molto su questo aspetto, è importante che la squadra capisca che questo è molto importante per trovare i risultati". Il Parma è sembrato in crescita, che gara si aspetta? "Ho visto la gara contro la Fiorentina, è stato un risultato importante su un campo difficile. Abbiamo una squadra che è in una situazione difficile e che approccia ai match come se fossero tutte finali. Le due squadre domani vogliono vincere la partita perché ne hanno bisogno. È sempre difficile giocare a Parma e tutte le partite sono complicate".

Fonseca: "Partita preparata bene, ma non è ancora finita"

Europa League
Le pagelle di Roma-Shakhtar 3-0: Pellegrini domina
11/03/2021 A 22:19
Europa League
Roma da sogno: 3-0 allo Shakhtar e quarti a un passo
11/03/2021 A 19:46