Il Napoli passa a Roma (2-0 all'Olimpico) e complica la corsa Champions della stessa squadra giallorossa. La compagine guidata da Fonseca è infatti quella messa peggio nella rincorsa all'Europa che conta, anche se mancano ancora tante partite. Non è la prima volta, però, che la Roma perde contro una big in campionato. Il tecnico portoghese si rassegna: "non abbiamo la giusta mentalità”, anche se non si capacita per la differenza di atteggiamento mostrata tra primo e secondo tempo.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Le pagelle di Roma-Napoli 0-2: Mertens fa 100, incubo Pau Lopez
21/03/2021 A 21:51

"Non abbiamo la giusta mentalità"

Non abbiamo la mentalità per lottare contro questo tipo di squadre. Ho visto una squadra senza coraggio nel primo tempo e una totalmente diversa nella ripresa. Abbiamo voluto giocare nel secondo tempo, abbiamo avuto l'iniziativa. Mentre nel primo tempo non siamo esistiti perché ci è mancato coraggio. Di chi è la responsabilità? Siamo tutti responsabili. Quando abbiamo paura di perdere e di giocare diventa difficile. Quanto fatto nel secondo tempo è la dimostrazione del fatto che possiamo lottare, ma non si può entrare in campo con la mentalità del primo tempo. È stata questa la differenza

È un ridimensionamento definitivo della Roma?

Se la squadra non avesse giocato nel secondo tempo direi di sì, invece l'abbiamo fatto, vuol dire che ci siamo. Abbiamo giocato sempre nella metà campo offensiva, non abbiamo lasciato giocare il Napoli, che non ha creato più situazioni. È stato un atteggiamento completamente diverso. Se manca questa mentalità è difficile. Perché succede? Per me è una questione di atteggiamento. Nel primo tempo non ho visto nella squadra la voglia di giocare. Siamo rimasti sempre in attesa. Poi nel secondo tempo è cambiato tutto. Per me è una questione di mentalità e di atteggiamento

Roma-Napoli, Serie A 2020/21, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Siete l'ultima squadra italiana in Europa, ma in campionato

È difficile spiegare perché non riusciamo a fare bene per tutta la partita. La questione di vincere contro le grandi ci crea ansia, ma solo noi possiamo cambiare questo, con l'atteggiamento giusto. Non possiamo non aver coraggio

È forse un problema di motivazione da parte sua?

Sono abituato alle critiche. Noi non abbiamo molto tempo per preparare le partite, lo facciamo in un giorno, per cui è una questione di motivazioni. Magari io manco da questo punto di vista. Abbiamo bisogno di capire che contro questo tipo di squadra se mancano mentalità e voglia di vincere diventa tutto difficile. Magari sbaglio io, posso accettarlo

Ajax, Tadic esce dal campo e regala la maglia al fotografo

Serie A
Grande Napoli all’Olimpico: Mertens abbatte la Roma, 2-0
21/03/2021 A 19:29
Europa League
Alla scoperta dell'Ajax: chi e cosa deve temere la Roma
19/03/2021 A 17:00