Sampdoria-Napoli, match della 30a giornata andato in scena al Ferraris, si è concluso col punteggio di 0-2 in favore dei Partenopei. Gara arbitrata da Paolo Valeri. Una partita intensa, contrassegnata da continui ribaltamenti di fonte da entrambe le parti, nella quale la qualità di palleggio azzurra ha avuto la meglio sulla compattezza blucerchiata. Fabian Ruiz e Zielinski i più attivi, mentre il gol di Osimhen sul finale è la ciliegina sulla torta per Gattuso. Il Napoli riscatta così la brutta sconfitta contro la Juventus della settimana precedente.
Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (21/06)
16 ORE FA
Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

Le pagelle della Sampdoria

Emil AUDERO 6,5: incolpevole sui 2 gol del Napoli, si mette in mostra prima con un'uscita coraggiosa su Zielinski, poi con una doppia parata sulle conclusioni a botta sicura di Fabian Ruiz e Insigne.
Bartosz BERESZYNSKI 5,5: partita votata all'attenzione difensiva piuttosto che alla spinta offensiva. Non ha paura di affondare il tackle, ma alla fine deve capitolare assieme ai compagni di reparto.
Maya YOSHIDA 5: la velocità non è mai stata il suo punto di forza, e il secondo gol partenopeo lo conferma: il centrale giapponese viene bruciato dallo sprint di Osimhen, che può infilare Audero e chiudere le danze.
Omar COLLEY 6,5: Ranieri lo destina a marcare Osimhen per 90': il difensore gambiano non gli si scuce mai di dosso.
Tommaso AUGELLO 5: partita senza infamia e senza lode, fa quel che può sulle incursioni di Politano e Insigne, ma in partite del genere serve più personalità.
Antonio CANDREVA 6,5: è suo l'assist che manda in rete Thorsby per il momentaneo pareggio della Samp; poi Valeri fa sfumare tutto, annullando la rete. Per il resto, è il più accanito dei suoi nel puntare la trequarti partenopea.
Morten THORSBY 5,5: Valeri sposa la linea fiscale e annulla il suo gol per eccessiva irruenza su Koulibaly. Viene intrappolato dalla morsa di Demme e Fabian Ruiz per tutta la partita, e in avvio di gara si perde la marcatura di Zielinski in quello che avrebbe potuto costituire un errore fatale.
Jakub JANKTO 6: svaria dal centro agli esterni, è jolly e perno offensivo dei blucerchiati. Qualche sua giocata di prima fa vacillare i difensori del Napoli, ma non riesce mai a rendersi pericoloso. (85' VERRE sv)
Mikkel DAMSGAARD 5,5: la sua è la fascia su cui i blucerchiati spingono di meno. Cura più l'ordine che la propulsione offensiva, finendo per imbarcare sulle correnti offensive partenopee. (85' LERIS sv)
Fabio QUAGLIARELLA 5: impalpabile e acciaccato. L'unico suo tiro in porta arriva dopo 60', e non crea problemi a Ospina. Ranieri lo sostituisce, e lui si tocca l'inguine. Condizioni da monitorare. (67' KEITA' BALDE' 5,5: non riesce a rincarare la spinta offensiva della Samp).
Manolo GABBIADINI 5,5: tra i due attaccanti è quello che ci crede di più; cerca di capitalizzare sugli errori in uscita dei difensori napoletani, ma senza successo.
All. Claudio RANIERI 5,5: ritarda eccessivamente i cambi, ma la sua squadra sa sacrificarsi fino all'ultimo minuto di recupero. Prestazione d'onore, soprattutto considerando che la Samp non ha più nulla da chiedere alla classifica.

Le pagelle del Napoli

David OSPINA 6: non subisce gol e si rivela decisivo in un paio di interventi. Dopo una collisione con Gabbiadini accusa problemi muscolari, e la sua incertezza nell'abbandonare il campo rischia di costargli cara: quella su Thorsby è un'uscita pessima, e figlia dell'infortunio. Fortunatamente Valeri annulla la rete.
Giovanni DI LORENZO 6,5: tanta spinta là davanti, dove garantisce interessanti sovrapposizioni a Politano e Zielinski. Attento e lucido in difesa, nonostante la squadra abbia accusato qualche difficoltà a liberarsi del pallone.
Kostas MANOLAS 5,5: rischia di concedere un gol a Gabbiadini con un'allucinazione in fase di impostazione, poi lo travolge, rimediando un'ammonizione in avvio di gara. Interventi del genere possono condizionare la prestazione dell'intera squadra, serve più lucidità.
Kalidou KOULIBALY 6: torreggia su Gabbiadini e Quagliarella, accenna qualche incursione in avanti. Solida prestazione, che propizia il clean sheet di Ospina.
Mario RUI 5,5: anche lui pasticcia nella propria metà campo, poi si fa perdonare nel secondo tempo con un cross insidioso.
Fabian RUIZ 8: preciso in impostazione e letale davanti alla porta: prima apre il match con un siluro angolato dalla distanza, poi crea un'occasione da gol per Zielinski con un filtrante su misura. Dal cuore del campo, impegna più volte Audero. (90' BAKAYOKO sv).
Diego DEMME 6: la sua è una partita sporca ma necessaria a dar fiato alla manovra offensiva napoletana. Prestazione di quantità, nonostante qualche sbavatura quando la palla gli capita tra i piedi.
Matteo POLITANO 5,5: è il più propositivo dei suoi durante i minuti iniziali, quando la squadra cerca timidamente di rinsavirsi dalla batosta contro la Juve della settimana precedente. Poi, quando Insigne, Ruiz e Zielinski salgono in cattedra, si eclissa. (75' Hirving LOZANO 5,5: appena entrato si becca un'ammonizione sacrosanta per un intervento scomposto su Audero. Accenni di rissa e niente più, da parte sua).
Piotr ZIELINSKI 7,5: si conferma regista e perno avanzato di questo Napoli: tanti controlli orientati e guizzi di prima che permettono di cogliere in contro tempo la retroguardia blucerchiata. Meraviglioso l'assist e il dialogo veloce con Osimhen e Ruiz in occasione del primo gol. (75' Dries MERTENS 7: fornisce l'assist per Osimhen)
Lorenzo INSIGNE 6: annusa il gol più volte dal limite dell'area. Fa scoccare qualche freccia dalla distanza, ma non basta. Un super-Audero gli nega il gol sul tiro a botta sicura. (90' Eljif ELMAS sv).
Victor OSIMHEN 7,5: braccato da Colley, soffre in silenzio per tutta la gara. Poi sul finale sfrutta un cambio di marcatura, bruciando Yoshida per il gol della vittoria.
All. Gennaro GATTUSO 7: leader vocale (ma questo lo si sapeva) per 90' e oltre: questa settimana serviva lavorare sulla testa dei giocatori per scongiurare una potenziale emorragia dopo la sconfitta di Torino. Missione compiuta, siccome la squadra scesa in campo al Ferraris si è dimostrata tenace e solida mentalmente, persino dopo il gol annullato dal VAR e il conseguente innalzamento della temperatura.
IL REPORT DEL MATCH

Clemente Russo: "Gattuso? Vi spiego perché deve restare a Napoli"

Calciomercato 2020-2021
Inter, Zhang blinda Marotta e Ausilio fino al 2024
20/06/2021 A 07:35
Calciomercato 2020-2021
Pellegrini tentato da Fonseca; Napoli, arriva Emerson
16/06/2021 A 18:05