Finisce con un pareggio per 2-2 la stagione di Spezia e Roma. Un punto per parte, fondamentale soprattutto per i giallorossi che riescono a qualificarsi per la prossima Conference League, la nuova competizione europea. In verità per la Roma è l'unica notizia positiva della serata: nell'ultima di Fonseca in panchina, gli ospiti faticano enormemente contro uno Spezia gagliardo e ben messo in campo, e riescono ad acciuffare il pareggio solo nel finale grazie al gol del solito Mkhitaryan.
Ma parliamo del match. Primo tempo quasi a senso unico: lo Spezia parte alla grande e mette alle corde la Roma. Padroni di casa subito in vantaggio con Verde e più volte vicini al raddoppio. I giallorossi si svegliano al 23' con il tiro di El Shaarawy e il colpo di tesa di Mancini, ma i liguri giocano meglio e raddoppiano con Pobega. Ripresa più equilibrata e combattuta: la Roma accorcia subito le distanze con El Shaawary, ma lo Spezia comunque si difende con ordine e non arretra troppo. Nel finale però gli ospiti pressano e trovano il pareggio con Mkhitaryan su sponda di Dzeko.
Tutto bene quel che finisce bene. Per la Roma si chiude al meglio una serata iniziata nel peggiore dei modi. Il gol nei primi minuti del Sassuolo e la rete dello Spezia hanno messo in seria difficoltà la banda di Fonseca, che rischiava di buttare al vento l'ultima occasione per andare in Europa. Alla fine il pareggio è arrivato e così l'allenatore può lasciare a Mourinho almeno la qualificazione alla nuova Conference League. Ora però è tempo di cambiamenti a Trigoria, chissà chi di quelli in campo oggi ci saranno tra tre mesi.
Calciomercato 2020-2021
Roma-Shomurodov, è fatta: operazione col Genoa da 20 milioni
3 ORE FA
Lo Spezia invece chiude un buon campionato a 39 punti, a +6 sulla retrocessione e al 15mo posto in classifica. In tanti avevano messo ad inizio anno la squadra di Italiano tra le sicure retrocesse, per cui questo per i liguri è una grandissima vittoria. Oggi si è vista una squadra spensierata in campo, libera da pressioni e che forse meritava anche il successo. Ma il calcio spesso non premia i migliori ed è arrivato il pareggio. Da domani si lavora per la nuova stagione.

Daniele Verde esulta dopo il gol, Spezia-Roma, Serie A 2020-21, LaPresse

Credit Foto LaPresse

Tabellino

SPEZIA: Rafael; Vignali, Capradossi, Terzi, Bastoni (dal 68' Ramos); Estévez (dall'87' Erlic), Agoume (dal 71' Maggiore), Pobega (dal 46' Ricci); Verde (dal 68' Agudelo), Nzola, Gyasi .
ROMA: Fuzato; Karsdorp, Mancini, Kumbulla, Santon (dal 46' Reynolds); Cristante, Darboe (dal 61' Villar); Pedro (dal 71' Pastore), Mkhitaryan, El Shaarawy; Mayoral (dal 61' Dzeko).
GOL: Verde (S), Pobega (S), El Shaarawy (R), Mkhitaryan (R),
ASSIST: Nzola (S), Nzola (S), Dzeko (R),
AMMONITI: Villar (R),
ESPULSI: Nessuno
ARBITRO: Pezzuto

Henrikh Mkhitaryan - Spezia-Roma Serie A 2020-21

Credit Foto Getty Images

La cronaca in 13 momenti

06' SPEZIA IN VANTAGGIO CON VERDE: Errore di Darboe in difesa che perde il pallone, Nzola serve Verde che col sinistro non sbaglia.
11' FUSATO SALVA PER DUE VOLTE: Roma imbambolata e lo Spezia fa male in contropiede! Pobega prova il tiro al limite dell'area, il portiere respinge. Sulla respinta arriva Verde che però trova ancora i guantoni del portiere.
23' RAFAEL PARA SU EL SHAARAWY: Terzi sbaglia l'uscita e la Roma recupera il pallone, sinistro del Faraone che impegna il portiere che respinge in tuffo.
25' MANCINI DI TESTA: Corner per la Roma, palla in mezzo e il difensore stacca bene ma colpisce centrale e il portiere blocca.
34' SPEZIA VICINA AL RADDOPPIO: Gran tiro di Estevez dai 25 metri che esce di poco alla sinistra di Fuzato.
36' ANCORA SPEZIA E ANCORA FUZATO: Giocatori della Roma assolutamente fermi in area, con Bastoni che col diagonale impegna Fusato che deve mettere in corner.
38' 2-0 SPEZIA: Dalla bandierina palla in mezzo, colpo di testa di Nzola che diventa sponda per Pobega che tutto solo mette in rete. E' tutto regolare dato che c'e Mayoral a tenere tutti in gioco.
51' RAFAEL BLOCCA SU MAYORAL: Contropiede della Roma guidato da Mkhitaryan che con una magia si libera di Estevez, mette sulla sinistra per Mayoral che tira in porta ma il portiere para.
53' LA ROMA ACCORCIA: Pedro scatta sulla fascia, mette in mezzo ma Terzi di tacco prova a spazzare debolmente, arriva El Shaarawy che dal dischetto insacca.
54' FUZATO SALVA SU VERDE: L'esterno salta Reynolds e prova il tiro a giro, bravo il portiere in tuffo e respingere.
75' COSA HA PARATO RAFAEL: Pastore dà un cioccolatino per Cristante che, tutto solo, stoppa e tira di detro, Rafael in tuffo respinge alla grande!
77' MAGGIORE DI TESTA: Bel cross di Estevez per il neo entrato che gira bene di testa ma la mette a lato.
83' LA ROMA PAREGGIA: Cross in mezzo dalla fascia destra, sponda di Dzeko di testa per Mkhitaryan che tutto solo la mette dentro.

La statistica chiave

Tommaso Pobega è il centrocampista più giovane ad aver segnato più di cinque reti in questa Serie A (sei gol per lui). In generale, è più anziano solo di Raspadori e Vlahovic nel torneo in corso.

MVP

Daniele VERDE: Ogni volta che tocca palla delizia i compagni. Un gol, tanti palloni per i compagni, numerosi pericoli creati sulla sua corsia di competenza. Veramente un'ottima prestazione.

Il momento soscial

Promosso

Henrikh MKHITARYAN: Altra partita da campione assoluto. Nella ripresa prende in mano i suoi e li porta sino al pareggio. Dai suoi piedi nascono tutti i pericoli per la retroguardia avversaria.

Bocciato

Marash KUMBULLA: Partita da incubo. Nzola e Verde giocano alla grande e per lui sono 90 minuti di totale difficoltà. Poco aiutato da Santon e Reynolds, non riesce mai a fermare gli attaccanti avversari.

Fantacalcio: i consigli per la 38a giornata di Serie A

Serie A
Mancini gol e rissa sfiorata: Roma, col Porto è 1-1
IERI A 21:21
Calciomercato 2020-2021
Roma forte su Shomurodov, Niang verso il Venezia
IERI A 17:42