L'Inter è pronta a risolvere la "questione stipendi" (innescata dalla terribile crisi causa Covid), proponendo un accordo ai suoi tesserati. La società nerazzurra ha il 16 febbraio come scadenza fissata dalla Figc per versare le mensilità arretrate: gli stipendi di luglio e agosto con l’aggiunta di novembre e dicembre e, ovviamente, gennaio. In tutto si tratta dunque di 5 mensilità non ancora corrisposte.
Come riporta l'edizione online del Sole 24 Ore, a firma Carlo Festa, la proposta di accordo del club di Steven Zhang prevede il versamento degli stipendi di luglio e agosto entro la fine di questa settimana, con l’aggiunta di un altro mese (gennaio) che sarà versato a febbraio. Per l’ulteriore proroga delle due mensilità restanti (novembre-dicembre) sarà comunque necessario il benestare di tutti i tesserati, compresi quelli ancora a contratto, ma ormai usciti dal club (come ad esempio l’ex allenatore Luciano Spalletti).
Serie A
Antonello: "Tetto stipendi per sopravvivenza del calcio"
23/11/2020 A 14:55

Conte: "Eriksen? È timido, gli vogliamo bene"

Serie A
Caos stipendi: 15 club di Serie A sono in crisi
10/11/2020 A 20:48
Serie A
Verona-Inter, la moviola del match: Lautaro chiede un rigore
27/08/2021 A 20:25