Punto d'oro per il Torino di Marco Giampaolo, che - nella gara della 16a giornata di Serie A all'"Olimpico-Grande Torino" - trova in extremis il pareggio per 1-1 contro il Verona, grazie al tap in di Bremer su errore di Faraoni. Gara bloccatissima nel primo tempo ed equilibrio rotto a metà ripresa da una prodezza al volo di Federico Dimarco su palla scodellata da Zaccagni. Vediamo insieme migliori e peggiori del match.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Prodezza di Dimarco, poi Bremer: 1-1 tra Torino e Verona
06/01/2021 A 11:27

=== Le pagelle del Torino ===

Salvatore SIRIGU 6: imparabile la volée di Di Marco. Per il resto, pomeriggio tutto sommato tranquillo.
Armando IZZO 6,5: conferma l'ottimo periodo, inaugurato a Napoli. Questa volta non segna, ma in difesa è attento e, in propensione offensiva, sfiora la rete al minuto 52.
LYANCO 6,5: tanti ottimi interventi in anticipo, la sua specialità.
BREMER 7: grande cuore nel presentarsi a tu per tu con Silvestri all'84', sfruttando l'errore di valutazione di Faraoni.

Bremer esulta per il gol segnato, Torino-Verona, Serie A 2020-21, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Wilfried SINGO 6: meno travolgente rispetto alle ultime prove, lungo l'out di destra. Gara comunque positiva.
Dall'89' Mërgim Vojvoda: sv.
Sasa LUKIC 6: prova con un paio di sussulti e contraddistinta da un discreto numero di palloni recuperati.
Tomas RINCON 5: senza particolari idee nella metà campo granata.
Karol LINETTY 5,5: Pericoloso nei cross, anche se i picchi del centrocampista tuttofare apprezzato alla Sampdoria, sono ancora parecchio lontani.
Dal 70' Jacopo Segre 6: giovani dalle interessanti prospettive. Prezioso nel forcing finale dei granata.
Nicola MURRU 6: bene sulla sinistra, in cui arriva in fondo spesso e volentieri.
Dal 77' Cristian Ansaldi 6: partecipa attivamente all'arrembaggio granata.
Amer GOJAK 5: pochi palloni riforniti a Belotti. Prova scialba e senza squilli.
Dal 70' Simone Verdi 6,5: subito grande qualità. Suo il pallone messo al centro che, all'84', mette in difficoltà Faraoni.
Andrea BELOTTI 5: giornata No per il Gallo, che là davanti, una volta tanto, non riesce a pungere.
Mister Marco GIAMPAOLO 6: i cambi danno una spunta in più a una squadra a tratti ingessata.

=== Le pagelle del Verona ===

Marco SILVESTRI 5,5: la sua uscita fuori tempo su cross di Verdi, disorienta Faraoni e apre la strada al gol di Bremer.
Pawel DAWIDOWICZ 6,5: Un pungiball, nel primo tempo. Fa scudo su Belotti e Lukic con grande coraggio. Prima di uscire all'intervallo un po' stordito.
Dal 46' Matteo Lovato 6,5: il giovane difensore classe 2000 conferma le ottime sensazione già palesate a inizio torneo. Grande senso della posizione e marcature arcigne.
Koray GÜNTER 6,5: tanti contrasti vinti e prestazione da incorniciare come premio a un girone di andato in mezzo a così tante difficoltà.
Fedrico CECCHERINI 6: talvolta usa le maniere forti per contenere Belotti.
Davide FARAONI 4,5: troppe disattenzioni (una grave anche inizio partita), troppi palloni sbagliati. Quasi irriconoscibile.
Adrien TAMEZE 6: da mezz'ala destra di quantità, macina chilometri e occupa bene la propria posizione.
Dall'82' Giangiacomo Magnani: sv.
Miguel VELOSO 6: esce malconcio dal forcing imposto dal calendario. Guai muscolari, per lui, al 25'.
Dal 25' Ivan Ilic 6,5: l'ex Manchester City e NAC Breda è praticamente ovunque, in entrambe le fasi. Un folletto difficile da contenere.
Federico DIMARCO 7,5: gol d'antologia, come si sarebbe detto in passato. Stupendo sinistro a incrociare, al volo, sulla palla scodellata da Zaccagni. Insomma, tutto bellissimo.

Federico Dimarco, Torino-Verona, Serie A 2020-21, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Antonin BARAK 5,5: giornata poco ispirata, tra le linee, per l'ex Lecce e Udinese.
Mattia ZACCAGNI 6,5: al 67' scodella un ottimo pallone che Dimarco trasforma in un capolavoro.
Dall'82' Kevin Rüegg: sv.
Nikola KALINIC 5: polveri bagnate, per l'ennesima volta, per l'attaccante croato.
Dal 56' Samuel Di Carmine 6: si muove bene e con impegno a favore dell'intera fase offensiva.
Mister Ivan Juric 6: non fosse stato per l'errore di valutazione di Faraoni, si sarebbe intascato atri tre punti preziosissimi. I problemi da risolvere restano là davanti: a questa squadra servirebbe un bomber di razza. Ruolo che Kalinic non sembrerebbe più in grado di interpretare.

Juric: "Finale? Ho sentito un insulto e ho reagito"

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (19/07)
19/07/2021 A 21:01
Calciomercato 2020-2021
Inter, ma quale Telles: l'arma in più a sinistra è Federico Dimarco
18/07/2021 A 14:09