La notizia era nell'aria da giorni ma oggi è arrivata la tanto attesa ufficialità: Vincenzo Italiano sarà il nuovo allenatore della Fiorentina per la prossima stagione. La viola, dopo la burrascosa vicenda legata a Gennaro Gattuso, può quindi ufficialmente iniziare a progettare per la prossima annata, con un tecnico che tanto bene ha fatto nella sua stagione d'esordio in Serie A.

Vincenzo Italiano, Spezia 2020-2021 (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

Per Italiano pronto un contratto biennale, con opzione per il terzo, fino a giugno 2023. Risolte le problematiche contrattuali con lo Spezia, con il quale l'allenatore si è dovuto liberare. Ai liguri, come conguaglio per la rescissione contrattuale del tecnico, verrà girato il giovane difensore classe 1999 Petko Hristov, nella scorsa stagione in prestito alla Pro Vercelli e già nel giro della Nazionale Under-21 bulgara.
Calcio
Borja Valero dice basta: si ritira dal calcio giocato
30/06/2021 A 15:36
Per Italiano dunque una nuova grande opportunità, dopo la super stagione con lo Spezia, trascinato fino al quindicesimo posto in Serie A contro tutti i pronostici. Per il classe 1977, dopo i corteggiamenti di numerose squadre di Serie A, la scelta definitiva è dunque ricaduta su Firenze. Da capire ora se il nuovo tecnico vorrà portarsi dietro, sotto la Fiesole, qualcuno dei suoi fedelissimi, con la società di Firenze pronta ad assecondarlo sul mercato.
Da capire, tuttavia, come si porrà anche lo Spezia che, con un tweet, ha polemicizzato sulla scelta di Italiano di tradire il contratto e la fiducia di chi lo aveva reso grande."In questi ultimi giorni abbiamo dovuto affrontare una situazione impensabile e irrispettosa per il Club, per la città e per tutti i tifosi che amano le Aquile. Noi crediamo nelle strette di mano. Crediamo nei contratti firmati. Crediamo nelle parole dette. Crediamo nella lealtà. Sulle ali dell'entusiasmo di una salvezza eccezionale e spinti dalla passione che abbiamo sentito fin dal nostro arrivo in città, abbiamo cercato di portare avanti il nostro programma, convinti che alla fine ne sarebbe valsa la pena per il bene dello Spezia Calcio. Per chi avrebbe dovuto esaltarla, la maglia delle Aquile non era però evidentemente una priorità." le parole del presidente Philip Raymond Platek Jr.

Xhaka si promette alla Roma. Ribéry: addio Fiorentina

Serie A
Fiorentina, il ds Pradè: "Un onore avere Chiesa ma bisogna essere in due a volerlo"
07/06/2020 A 15:20