Verona-Bologna, match decisivo per assegnare la posizione-perno di metà classifica, si è concluso col punteggio di 2-2. Gara arbitrata da Matteo Marchetti. Il Verona guidato dal vice Paro (Juric sta scontando una squalifica dopo la gara di Crotone) ottiene un altro punticino prezioso e prenota il 10° posto in classifica. Ora Verona e Bologna si preparano per gli scontri con Napoli e Juventus, decisivi in ottica Champions. Brillano Kalinic e Palacio, indispensabili Lazovic e Skov Olsen.
Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match. Informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (23/07)
17 ORE FA
Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle del Verona

Ivor PANDUR 6,5: due grandi interventi in avvio, su Palacio e Sansone. Ce la mette tutta.
Federico CECCHERINI 5,5: Paro gli concede licenza di svariare in attacco, lui non se lo fa ripetere due volte. Ma combina poco.
Koray GUNTER 6,5: il suo tiro svirgolato si trasforma in un assist per Faraoni. Scoordinato e fortunato. (dal 74’ DAWIDOWICZ 5,5: non riesce ad arginare l’ultimo arrembaggio rossoblu).
Federico DIMARCO 6: crea scompiglio su un paio di calci da fermo.
Davide FARAONI 7,5: trova un gol da opportunista, una zampata che mette in discesa la partita dei veneti.
Antonin BARAK 5: non perfetto in occasione del pareggio di De Silvestri; prolunga un pallone che si accomoda sui piedi dell’assistman Soriano. Rimedia un’ammonizione che pone fine alla sua stagione anzitempo. (dal 52’ VELOSO 6,5: illumina con qualche lancio chirurgico, il suo piattone da fuori area viene murato. Peccato).
Ivan ILIC 5,5: partita sommessa, fa il compitino. La sua deviazione involontaria favorisce la zampata di Palacio.
Darko LAZOVIC 7,5: pochi spunti, ma letali; serve due volte il compagno di merende Kalinic: sul primo cross il croato prende la traversa, sul secondo insacca a fil di palo. Indispensabili le sue incursioni.
Daniel BESSA 5: soluzione inedita per Juric, che lo schiera dal 1’. Pochi lampi per lui, rimane nell’ombra di Zaccagni. (dal 86’ TAMEZE sv).
Mattia ZACCAGNI 6: avrebbe potuto tirare meglio la punizione a due in area, che invece è finita per infrangersi sulla barriera. E’ il faro dell’attacco veneto. (dal 86’ SALCEDO sv).
Nikola KALINIC 8: sgroppa, striscia, si sbraccia disperatamente. Cerca in tutti i modi di risollevarsi da un periodo buio, prima la traversa lo ripudia, poi un anticipo da goleador gli dà ragione. (dal 74’ LASAGNA 6,5: entra di prepotenza, sfiora il gol più volte e lancia un segnale al compagno Kalinic).
All. Matteo PARO 6: sostituisce Juric sulla panchina, veglia guardingo per 90’. Il Verona non cala mai d’intensità e riesce a consolarsi con un punticino che di certo non guasta la stagione positiva.

Hellas Verona | Serie A 20-21

Credit Foto Getty Images

Le pagelle del Bologna

Federico RAVAGLIA 5,5: posizionamento non perfetto in occasione del gol di Kalinic.
Lorenzo DE SILVESTRI 7,5: il più frizzante della difesa; sgomita sui calci da fermo e alla fine riesce ad appoggiarla in rete.
Takehiro TOMIYASU 5: la sua è un’amnesia inspiegabile nel corso del primo tempo; retropassaggio a pochi passi da ravaglia, che costringe il portiere a bloccare la sfera con le mani. Concessa una punizione a due in area gratuitamente. E come se non bastasse, si fa bruciare da Kalinic e concede il 2-1.
Adama SOUMAORO 5,5: a tratti distratto e impreciso, si complica la vita e concede ulteriori occasioni a un attacco veronese già in piena.
Mitchell DIJKS 5: qualche cross stonato dalla trequarti, niente di più. (dal 74’ ORSOLINI 5,5: non trova il ritmo-gara, si nasconde).
Roberto SORIANO 7: fa coppia arretrata con Schouten ma riesce comunque a rendersi decisivo là davanti; assist astuto per De Silvestri sugli sviluppi di un calcio di punizione.
Jerdy SCHOUTEN 6,5: ottimo in fase di copertura, salvataggio provvidenziale in spaccata sul tiro di Kalinic. (dal 90’ POLI sv).
Andreas SKOV OLSEN 7,5: punta con costanza l’area di rigore, ma viene raddoppiato da Zaccagni e Lazovic, che non lo lasciano scatenare. I due gol rossoblu nascono da due suoi cross.
Emanuel VIGNATO 6,5: nel primo tempo pesta i piedi a Sansone e Palacio là davanti. Fatica a trovare la sua posizione in campo. Poi nella ripresa rispolvera i piedi educati. Massima accuratezza nei lanci e nei passaggi; il suo promette bene, da non escludere un prossimo impiego più arretrato, da regista. (dal 90’ JUWARA sv).
Nicola SANSONE 5: schierato come unica punta, si fa ipnotizzare a tu per tu con Pandur. (dal 62’ BARROW 6,5: discese poderose, creano scompiglio alla retroguardia veronese).
Rodrigo PALACIO 8: Mihajlovic non gli concede nemmeno un turno di riposo, e lui si conferma indispensabile per l’attacco rossoblu. Parte lontano dalla porta, ma riesce a bucare le maglie difensive venete in più di un’occasione. Di gran lunga il più ispirato dei suoi, trova il gol del pareggio in extremis. (dal 90’ RAIMONDO sv).
All. Sinisa MIHAJLOVIC 6: finale di stagione amaro per il suo Bologna, che non è più riuscito a vincere con continuità. Partita di rincorsa per i rossoblu, che ha obbligato il tecnico a desistere dal buttare in campo i giovani.
IL REPORT DEL MATCH

Mihajlovic: "Juve? Non so neanche quando si gioca, decidono loro?"

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (22/07)
IERI A 20:12
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (21/07)
21/07/2021 A 20:36