A Verona il Milan di Stefano Pioli trova tre punti di importanza piramidale grazie ai bellissimi gol di due che non ti aspetti: Rade Krunic (su punizione dal limite) e Diogo Dalot (gran tiro da fuori). Un Hellas troppo brutto per essere vero viene annientato sul piano tecnico e fisico dai rossoneri, orfani di Ibrahimovic, Calhanoglu, Mandzukic, Bennacer, Rebic e Theo Hernandez. Milan ora a -3 dall’Inter capolista che domani ospiterà a San Siro l’Atalanta, a +4 dalla Juve e a + 6 dalla Roma. Diamo i voti ai protagonisti della sfida del Bentegodi.
QUI LE PAROLE DI STEFANO PIOLI A FINE MATCH

Classifiche e risultati

Serie A
Milan show a Verona: Krunic e Dalot stendono l’Hellas 2-0
07/03/2021 A 13:32
Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

--- Le pagelle dell'Hellas Verona ---

Marco SILVESTRI 5,5 - Forse poteva fare qualcosina di più sulla punizione di Krunic, incolpevole sulla sassata di Dalot
Federico CECCHERINI 5,5 - L'occasione più pericolosa dell'Hellas è un suo colpo di testa. Dietro balla come i suoi colleghi di reparto
Koray GUNTER 5 - Si fa uccellare dalla doppia finta di Leao e Dalot sul 2-0. Ingenuo (dal 56' DIMARCO 6 - Il suo ingresso dà nuova linfa alla manovra veronese: arriva un paio di volte al tiro e inventa per i compagni, ma non basta)
Giangiacomo MAGNANI 5 - Commette il fallo che regala la punizione dell'1-0 rossonero. Passaggio a vuoto, come tutto l'Hellas
Marco Davide FARAONI 6 - E' l'ultimo a mollare nonostante la giornata no dei padroni di casa
Adrien TAMEZE 5 - Letteralmente surclassato dai mediani rossoneri. Unica attenuante: non stava benissimo al fischio d'inizio
Miguel VELOSO 5 - Troppi errori tecnici: gara da dimenticare (dal 56' ILIC 5 - Non cambia l'inerzia del match)
Darko LAZOVIC 5 - Calabria non lo lascia crossare e il Verona perde una delle sue armi più pericolose
Antonin BARAK 5 - Chi l'ha visto? (dal 53' BESSA 5,5 - Poca fantasia da parte del brasiliano)
Mattia ZACCAGNI 5 - Difficile dare un giudizio alla sua gara: tocca sì e no tre palloni, costantemente francobollato da Calabria (dal 53' SALCEDO 6 - Dà ai suoi un po' di profondità nel finale)
Kevin LASAGNA 5,5 - Si sbatte tanto ma sotto porta fa una fatica tremenda. Esce per infortunio dopo uno scontro di gioco con Romagnoli (dal 75' FAVILLI S.V.)
All. Ivan JURIC 5 - Conferma lo stesso undici del 3-0 a Benevento nell'infrasettimanale, ma la prestazione non viene bissata. La fatica degli impegni ravvicinati si fa sentire e i cambi arrivano troppo tardi, a partita ormai compromessa. La classica giornata no, resa ancora più complicata da un Milan in grande spolvero.

Esultanza Milan a Verona

Credit Foto Getty Images

--- Le pagelle del Milan ---

Gianluigi DONNARUMMA 6 - Stringe i denti dopo un problema al flessore causato da un salvataggio su Lasagna nei primi minuti. Per il resto spettatore non pagante
Davide CALABRIA 6,5 - Un cross perfetto per Leao e copertura attenta su clienti pericolosi come Zaccagni e Lazovic.
Fikayo TOMORI 6,5 - Dopo l'exploit dell'Olimpico altra prova di personalità del centrale in prestito dal Chelsea. Ulteriore passo verso il riscatto?
Alessio ROMAGNOLI 6,5 - Ci si aspettava una prova di carattere ed è arrivata. Serviva a lui, serviva al Milan
Diogo DALOT 7,5 - Complice l'assenza di Theo viene spostato sulla sinistra e non fa rimpiangere il francese. Anzi, lo imita nella migliore delle sue versioni. Annulla Barak e si inventa un gol da incorniciare, il primo in carriera in campionato. Che pomeriggio!
Soualiho MEITÉ 7 - La sua prestazione migliore da quando, a gennaio, si è trasferito a Milanello: testa alta, recupera palloni e prova a fare gioco. Non è Bennacer, ma in questo momento al Milan servono centimetri e fisico e lui è l'uomo ideale
Franck KESSIE 7 - Una forza della natura, come al solito. Tutte le azioni dei rossoneri passano dai suoi piedi. Granitico
Alexis SAELEMAEKERS 6,5 - Ispira il raddoppio. Prova di grande intensità tra le linee
Rade KRUNIC 7,5 - La partita del riscatto per il bosniaco: si guadagna la punizione con un guizzo e trasforma con un tiro a giro alla Del Piero. Primo gol con la maglia del Diavolo in campionato. Fa anche il "portiere" nel finale, salvando sulla linea
Samuel CASTILLEJO 5,5 - Il più in ombra dei rossoneri, forse perchè parte dalla sinistra. Decisamente non il suo (dal 78' HAUGE S.V.)
Rafael LEAO 6 - Si divora l'1-0 di testa. Si danna in un ruolo che non esalta le sue qualità, mettendoci il cuore. Grazie al velo sul 2-0 si guadagna la sufficienza
All. Stefano PIOLI 7 - Ibra, Calhanoglu, Mandzukic, Bennacer, Rebic e Theo Hernandez out, Tonali acciaccato. Raramente si è visto un Verona così impotente, merito della forza del gruppo Milan: cambiano gli addendi, ma il risultato non cambia. Ora una settimana impegnativa con United e Napoli.

Pioli: "Abbiamo giocato con poca qualità, potevamo fare di più"

Calciomercato
Milan senza Tomori: da Bailly a Botman, all in sul centrale
IERI A 17:29
Serie A
Tegola Milan: lesione al menisco per Tomori
IERI A 13:12