L'Inter fa ancora festa. I nerazzurri strappano una vittoria preziosissima in casa del Torino grazie al gol di Lautaro Martinez, abile a girare di testa un cross di Sanchez. Gara complicata per la capolista: i granata hanno provato in tutti i modi a strappare un punto, ma la rete di Sanabria, in risposta al rigore trasformato da Lukaku, non è servita a blindare il risultato. La squadra di Antonio Conte (sostituito da Cristian Stellini causa squalifica) sale a +9 sul Milan, impegnato stasera a San Siro contro il Napoli. Ecco le parole del vice-allenatore nerazzurro alla sua terza vittoria su tre partite in panchina in questa stagione.
"Sono vittorie importanti, partite non semplici da giocare. L’importanza dei 3 punti è grande, queste squadre ti aspettano, non ti concedono tanto. Servono grandi giocate o episodi. Prima siamo stati bravi a sfruttare il rigore, poi una grande giocata con Sanchez-Lautaro”.

Su Eriksen e Sanchez

Serie A
Torino-Inter, la moviola: dubbi sul gol granata di Sanabria
14/03/2021 A 15:57
"Lo sapevamo, Christian stava bene. Ci aspettavamo da loro due un cambio di marcia, ci abbiamo lavorato anche in settimana. Ci aspettavamo una partita molto difficile. Eriksen ha svoltato nelle prestazioni e nell’essere decisivo. Ci ha sempre provato, all’inizio è un problema abituarsi ad un calcio differente, molto tattico e non puoi commettere errori. Ora si è adattato bene al nostro campionato e al sistema di gioco”.

Su Lukaku e Lautaro

"Hanno tante frecce. Sono veloci, sono fisici e si muovono bene in area di rigore. Si completano. Lukaku è un punto di riferimento, Lautaro fa grande movimento. Poi c’è la predisposizione al sacrificio in fase difensiva. A volte dobbiamo frenarli quando giochiamo tanti match, in allenamento spingono al massimo anche nel tirare in porta”.

Su Conte

"Interviene sempre, non ci sono pause. Il fratello vittima? Ci miglioriamo così, lui è la nostra forza. Alla fine ha fatto i complimenti a tutti, sapendo che di partite come questa ce ne saranno altre. Dovremo essere sempre bravi come oggi a trovare la giocata. Il nostro rapporto è costante, non mi piace parlare di me. Il rapporto è di tutto lo staff. Io non porto me stesso e il pensiero del mister, ma rappresento uno staff. Ci sono tanti collaboratori che comunicano con il mister quotidianamente, lo supportiamo sempre”.

Conte: “Ora favoriti? Nella mia carriera ho sempre giocato per vincere”

Serie A
Lukaku e Lautaro, l'Inter passa anche a Torino: è 1-2
14/03/2021 A 13:30
Serie A
Juve, affaticamento per Dybala: settimana di lavoro differenziato
21/07/2021 A 19:20