Vittoria fondamentale, quasi decisiva, per il Torino di Nicola. I granata espugnano la Dacia Arena di Udine e guadagnano tre punti importantissimi per la salvezza. Il Toro batte l'Udinese per 1-0 grazie al rigore procurato e segnato da Andrea Belotti.
Parliamo del match. Prima mezz'ora di gioco soporifera. I friuliani comincia al meglio ma per Milinkovic-Savic è tutto tranquillo. Dall'altra parte da segnalare un bell'inserimento di Rincon su cross di Vojvoda, ma Becao devia alto. L'Udinese risponde con il tiro di Molina e le numerose conclusioni di De Paul, senza successo. La ripresa comincia con i bianconeri che continuano a spingere, ma è il Toro a passare in vantaggio grazie al rigore procurato e realizzato da Belotti. I padroni di casa attaccano a testa bassa, ma non riescono mai ad essere pericolosi. Dopo 5 minuti di recupero l'arbitro mette dine alle ostilità.
Continua a macinare punti la banda di Nicola. Dal suo arrivo il Toro ha cambiato marcia e ora, con questa vittoria, può finalmente guardare al futuro con maggiore tranquillità. Il Torino sale in classifica a 27 punti, a +5 sul Cagliari a parità di partite. Il peggio è sicuramente alle spalle.
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (26/07)
4 ORE FA
Prosegue il momento no dell'Udinese. Si apre una piccola crisi per la squadra di Gotti, alla terza sconfitta di fila. Ma oltre al risultato negativo, è la prestazione a preoccupare: i padroni di casa non riescono mai ad essere veramente pericolosi sotto porta, quasi inermi in avanti. I bianconeri comunque mantengono un grande vantaggio sulla zona retrocessione, certo che l'obiettivo decimo posto si allontana.

Tabellino

UDINESE (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Samir (dal 77' Ouwejan); Molina, De Paul, Walace, Arslan (dal 65' Forestieri), Larsen (dall'86' Nestorovski); Pereyra; Llorente (dal 64' Okaka). All. Gotti.
TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Izzo, Bremer, Buongiorno; Vojvoda, Rincon (dal 62' Lukic), Mandragora, Ansaldi; Verdi (dall'83' Linetty); Sanabria (dal 62' Zaza), Belotti. All. Nicola.
GOL: Belotti (T),
ASSIST: Nessuno
AMMONITI: Mandragora (T), Buongiorno (T), Zaza (T),
ESPULSI: Nessuno
ARBITRO: Doveri

La cronaca in 9 momenti chiave

29' RINCON LA METTE ALTA: Torino vicino al gol! Cross dalla destra di Vojvoda, al volo colpisce Rincon in area e Becao la devia di poco sopra la traversa.
32' COSA HA SBAGLIATO MOLINA: Samir di testa mette in mezzo, Buongiorno lascia sfilare la palla per il portiere che però non interviene, intercetta Molina che gira in rete ma la mette alto a porta vuota.
33' LAMPO DI DE PAUL: Si è svegliato il centrocampista dell'Udinese con una grande percussione centrale, poi dai 20 metri prova il tiro di un soffio a lato.
40' ANCORA DE PAUL: Stavolta il tiro dalla distanza trova le mani del portiere che in tuffo mette in corner.
56' SINISTRO DI VERDI: Potente ma non preciso. Dai 25 metri prova la botta il giocatore del Toro, a lato.
60' BELOTTI REALIZZA IL RIGORE: Punizione per il Torino, Verdi mette in mezzo e Arslan travolge Belotti. Rigore netto trasformato dall'attaccante!
79' IZZO DI TESTA: Corner dalla sinistra, palla in mezzo e il difensore stacca bene di testa ma la mette alta.
80' ZAZA FUORI DI UN SOFFIO: Altra punizione stupenda di Verdi che dalla fascia mette in mezzo, Zaza colpisce bene di testa libero ma non trova la porta!
82' CI PROVA FORESTIERI: In mischia il neo entrato stoppa il pallone di petto e gira subito in porta, facile tra le braccia del portiere.

La statistica chiave

Terza sconfitta di fila per l'Udinese, è la seconda volta in stagione.

MVP

Andrea BELOTTI: Il Toro ha meritato la vittoria, anche se non è stato un match a senso unico. Per cui è giusto premiare l'uomo più decisivo dell'incontro, sicuramente il Gallo Belotti. L'attaccante della Nazionale si guadagna e realizza il rigore che segna la partita. Inoltre è, come al solito, uomo squadra, capace di trascinare i suoi in ogni occasione.

Il momento social

Promosso

Gleison BREMER: Se l'Udinese è poco pericolosa dalle parti di Milinkovic-Savic è anche merito di una linea difensiva solida e autrice di poche sbavature. Bremer è perfetto, chiude al meglio un buon Llorente, pescato spesso con tanti cross dalle fasce. Ma il difensore riesce ad arginare al meglio lo spagnolo.

Bocciato

Tolgay ARSLAN: Se Belotti è decisivo in senso positivo, Arslan lo è in negativo. Intervento assurdo, scellerato, quasi senza senso in area di rigore sull'attaccante avversario. Cosa voleva fare?

Fantacalcio: i consigli per la 30a giornata di Serie A

Calciomercato 2020-2021
Meïté è ufficialmente del Benfica. Al Torino 7 milioni
23/07/2021 A 16:33
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (22/07)
22/07/2021 A 20:12