Reduce da una prestazione non certo brillante in Champions contro il Real Madrid, Arturo Vidal non si scompone e in una lunga intervista al Corriere dello Sport ribadisce la propria fiducia nelle potenzialità dell'Inter: "Qui sono un progetto serio e un allenatore che ha sempre voglia di vincere. Lo scorso anno la squadra era forte ed è andata vicina a conquistare l'Europa League grazie a giocatori affamati. Il gruppo ha tutto per ottenere qualcosa di importante e ora sono arrivato anche io".

Sul feeling con Conte

"Sono qui soprattutto per lui. Siamo stati tre anni insieme alla Juventus, abbiamo vinto e quella è stata un'esperienza indimenticabile. Lui mi voleva: abbiamo parlato tanto la scorsa estate e sia lui sia la società hanno fatto il massimo per farmi venire all'Inter. Lui è lo è lo stesso della Juventus: ama il calcio, te lo fa sentire e ti trasmette la sua passione e la sua voglia di vincere".
Serie A
Nuovo San Siro: Milan e Inter integrano il progetto
06/11/2020 A 17:02

Sulle critiche per le sue prestazioni

"Per me sono uno stimolo, però tante volte sento e leggo cose senza senso. Nel calcio quando uno fa una bella partita diventa un fuoriclasse, mentre se un campione sbaglia un incontro, di colpo viene considerato scarso. Certi giudizi non mi interessano: sono 15 anni che gioco a calcio al massimo livello e so come vanno le cose".

Sulla sua nuova posizione in campo

"Ho sempre giocato più avanti anche per sfruttare le mie caratteristiche realizzative. Ora la squadra ha bisogno che stia più dietro, che aiuti la difesa. Arriverà anche il momento in cui tornerò a far gol".

Sul sogno Scudetto

"Io quella parola non ho paura di pronunciarla perché in carriera ho vinto molto e sono venuto qua all'Inter per continuare a farlo. Sono convinto che riusciremo a sollevare un trofeo importante".

Arturo Vidal

Credit Foto Getty Images

Il confronto Messi-Cristiano Ronaldo

"Non c'è paragone. Messi è di un altro pianeta. Dei due anni che ho trascorso con Leo mi sono rimaste nel cuore tante cose. Tra noi è nata una bellissima amicizia, un rapporto che resterà per sempre. Se resterà a Barcellona a fine stagione? Non lo so. Spero che sia felice e che prenda ogni decisione con il cuore. Se verrà a Milano? Non lo so, vediamo...Io sono qua".

Conte: "L'Inter pensa da grande, c'è fiducia"

Serie A
L'Inter deve ritrovarsi, dalla difesa alla "garra" di Conte
05/11/2020 A 11:39
Champions League
Real Madrid-Inter 3-2, 5 verità: Vidal, che succede?
04/11/2020 A 09:36