Era già nell'aria, ma adesso è ufficiale (visto la decisione presa in vista della prossima Coppa Italia). Anche per la stagione 2021-2022, in Serie A, resterà vigente la regola delle 5 sostituzioni disponibili per ciascun allenatore (utilizzando tre slot) come capitato nelle ultime due annate, una volta tornati dal primo lockdown post covid. La FIGC, ha infatti, dato il via libera alla richiesta della Lega Serie A di poter usufruire della concessione temporanea dell'IFAB riguardo la regola dei cambi da poter effettuare durante le partite. Proprio l'IFAB, lo scorso 28 maggio, aveva esteso l'emendamento temporaneo al regolamento, dando la possibilità di usufruire di questa regola anche per la prossima stagione. Non un'imposizione che devono seguire tutte le Leghe professionistiche, tanto che la Premier League - invece - è tornata alle tradizionali 3 sostituzioni.

Nota FIGC

Preso atto che l’IFAB, in considerazione del perdurare della emergenza epidemiologica per COVID-19, ha esteso l’emendamento temporaneo della Regola 3 del gioco del calcio, relativo alla possibilità di utilizzare il numero massimo di 5 sostituzioni, fino al 31 dicembre 2022; vista la richiesta della Lega Nazionale Professionisti Serie A di consentire alle squadre la possibilità di poter effettuare 5 sostituzioni (oltre ad una sesta nelle competizioni che prevedono l’eventuale disputa di tempi supplementari) nelle gare delle competizioni organizzate dalla Lega stessa per la stagione sportiva 2021/2022; visto l’art. 27 dello Statuto e l’art. 74 delle NOIF; la FIGC ha deliberato
Serie A
Effetto Covid sulla Serie A: persi oltre 400 milioni di euro
29/07/2021 A 19:01
di consentire l’effettuazione di un massimo di cinque sostituzioni per ciascuna squadra nelle gare delle competizioni organizzate dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A programmate fino al termine della stagione 2021/2022; di prevedere che ogni squadra possa effettuare le suddette sostituzioni utilizzando al massimo tre interruzioni della gara, oltre all’intervallo previsto tra i due tempi di gioco; di consentire, in caso di svolgimento di tempi supplementari, se previsti dal regolamento della competizione, l’effettuazione di una ulteriore sostituzione per ogni squadra (oltre a quelle eventualmente non utilizzate nei tempi regolamentari), usufruendo di una ulteriore interruzione della gara durante i tempi supplementari, oltre a quelle previste tra la fine dei tempi regolamentari e l’inizio del primo tempo supplementare, e tra il primo e il secondo tempo supplementare. Si precisa che, laddove le due squadre effettuino una sostituzione nello stesso momento, questa verrà considerata un’interruzione della gara utilizzata per le sostituzioni da entrambe le squadre

Anche in Supercoppa e Coppa Italia

Il discorso delle 5 sostituzioni sarà così vigente, oltre alle partite della Serie A, anche per le partite di Coppa Italia 2021/2022 e per la finale di Supercoppa italiana, con l'inserimento di un'ulteriore sostituzione (la sesta) in caso di tempi supplementari (con un'interruzione di gioco).

BATOSTA GERMANIA: ELIMINATA DALLA COSTA D'AVORIO DI KESSIE'

Serie A
Stadi, club in pressing per i posti a scacchiera: il governo apre
29/07/2021 A 08:31
Serie A
Sponsor di maglia e ricavi: Juve al top, Fiorentina super
27/07/2021 A 20:53