Un José Mourinho molto arrabbiato decide di non lasciare spazio alle domande del giornalista di DAZN inviato sul campo in occasione di Roma-Inter 0-3 e rilascia una sua dichiarazione:
"L'Inter è più forte di noi in condizioni normale, in queste condizioni è molto più forte di noi. Oggi tra Covid, infortuni e squalificati era una formazione molto limitata. Il nostro potenziale offensivo era praticamente nullo, abbiamo avuto tre occasioni e non abbiamo segnato. Quando giochi con un'organizzazione difensiva nuova non puoi prendere gol come il primo e il terzo. Bene l'arbitro, siamo la squadra più indisciplinata della Serie A e mancava solo il giallo a Cristante".

Mourinho in conferenza stampa

Serie A
Schiappacasse arrestato in Uruguay per possesso di pistola
UN' ORA FA
"Mi scuso di nuovo per non rispondere ad altre domande. Dico quello che penso. In condizioni normali l'Inter è più forte di noi, hanno chiuso con 29 punti in più lo scorso anno e anche quest'anno sono più forti. In condizioni normale è una partita difficile, ma così era ultra difficile. Senza i giocatori assenti oggi era ovvio che non avevamo dieci occasioni da gol. Era importante fare gol quando avevi un'occasione. Ne sono arrivate tre grandi e penso due sullo 0-0. Dopo con l'organizzazione difensiva debole che abbiamo non possiamo permetterci di prendere il primo e il terzo gol. Il primo gol è assolutamente ridicolo. Io come allenatore ho avuto tante sconfitto, ho avuto tanti feeling negativi ma con loro non riesco ad avere questa sensazione. Io sto con loro. Giovedì andiamo li ed è una gara ibrida, magari vinciamo ma non cambia nulla. Lunedì con lo Spezia senza Mancini e Zaniolo squalificati cercheremo di tornare alla vittoria. Alla prossima avremo Cristante diffidato, quindi immagino che con l'Atalanta non giocherà".
Nessun giocatore della Roma inoltre parlerà ai giornalisti, fanno sapere sempre da DAZN.

Tiago Pinto: "Sette sconfitte sono tante, ma ho fiducia in squadra e Mourinho"

"Credo che tutti noi dobbiamo lavorare per rendere orgogliosi i tifosi, ringraziarli per il loro supporto ma sappiamo che nel calcio il momento non esprime il lavoro che facciamo ogni giorno. Ci crediamo nella strada che stiamo seguendo, dobbiamo lavorare anche di più e dopo questa sconfitta dobbiamo pensare al domani. In questi mesi che Mourinho è qua ha tirato fuori tante cose dai calciatori, oggi non dobbiamo dimenticare che abbiamo avuto tante difficoltà con sette giocatori fuori che possono essere titolari. Sono sicuro che Mourinho continuerà a tirar fuori il meglio dai calciatori".
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Messi vince il suo 7° Pallone d'Oro: rivivi la premiazione

Serie A
La Serie A al governo: "Stadi aperti al 100% a metà febbraio"
8 ORE FA
Serie A
Milan, sollievo Ibra. Escluse lesioni nel derby ci sarà
20 ORE FA