Ormai manca solo l'ufficialità, ma è tutto fatto: il Genoa non è più di Enrico Preziosi. Presidente dal 2003, Preziosi lascia la proprietà al fondo staunitense 777partners, dopo un corteggiamento durato qualche mese. Nei prossimi giorni verrà ratificato il tutto, ma il 22 settembre passerà alla storia come il giorno in cui il Genoa non è più di Preziosi. Lo riporta "Gazzetta dello Sport".

Fumata bianca

Serie A
Schiappacasse arrestato in Uruguay per possesso di pistola
UN' ORA FA
Si aspettava solo la fumata bianca ed eccola arrivare: secondo "Repubblica", il fondo 777 Partners ha bonificato la prima tranche della quota prevista per il passaggio di proprietà. Si tratterebbe di una cifra tra i 15 e i 20 milioni di euro.
CLASSIFICA | CALENDARIO | MARCATORI | NOTIZIE

Il Genoa di Preziosi

Preziosi era in carica dal 2003 e ha mantenuto il Genoa in Serie A dal 2007 ad oggi. Secondo quando riporta ilsecoloxix.it Preziosi non manterrà quote azionarie del club ma rimarrà, secondo gli accordi, nel board per 3 anni, a collaborare con la nuova proprietà. La struttura attuale, a partire dall'amministratore delegato Zarbano, resterà in carica.

Le nuove maglie della Serie A 2021-2022

Serie A
La Serie A al governo: "Stadi aperti al 100% a metà febbraio"
8 ORE FA
Serie A
Milan, sollievo Ibra. Escluse lesioni nel derby ci sarà
21 ORE FA