Non sarà un punto focale dell’estate bianconera, dopo una stagione comunque vada a finire piuttosto deludente, ma anche questo argomento è destinato a tenere banco: a chi la 10 della Juventus nella prossima stagione? Con la partenza ormai assodata di Paulo Dybala si apre una vacante di un certo spessore; per un numero che da sempre, alla Juve, è sinonimo di qualità e tradizione.
Il 10 più importante dell’epoca recente è stato senza ombra di dubbio Carlos Tevez. L’argentino aveva il compito più difficile: transitare nel futuro una maglietta vestita per quasi 20 anni dalla leggenda assoluta del club, Alessandro Del Piero. Tevez riuscì nel compito con una leggerezza impressionante, dimostrando di avere spalle – e attributi – enormi; “ripulendo” così “la 10” da tutto il suo peso specifico e lanciandola verso un futuro di più semplice gestione. Successivamente alla sua partenza, infatti, fu il turno di Paul Pogba prima e di Paulo Dybala poi, entrambi in grado di vestirla con più che discreti risultati.
https://i.eurosport.com/2022/04/29/3363867.png
Primera A
Tévez sconfitto alla prima da allenatore sulla panchina del Rosario
12 ORE FA

A chi toccherà adesso?

Questa la domanda attuale in casa Juventus, per una maglietta a cui sono inevitabilmente, al di là dei sogni e delle suggestioni dei tifosi, legate anche questioni di marketing e conseguenti denari. Le opzioni a oggi non sembrano moltissime, considerando anche che dal mercato, salvo clamorosi – e improbabili – sviluppi in estate, tra i bianconeri non dovrebbe arrivare nessun clamoroso campione degno di questa storia. E così il ballottaggio passa tra chi c’è già e i papabili diventano sostanzialmente due: Federico Chiesa o Dusan Vlahovic.

Federico Chiesa

Per lui ci sarebbe il discorso legato all’italianità. Gli ultimi interpreti, da questo punto di vista, sono un’investitura pesante: Alessandro Del Piero e Roberto Baggio. Per ruolo però, legato spesso a una posizione di ‘fantasia’, forse Chiesa non sarebbe l’interprete perfetto. Nel suo calcio fatto di strappi e accelerazioni, di galoppate modernissime sull’esterno del campo, si sposa meno quell’idea romantica che accompagna la 10 della Juventus ormai dai tempi di Omar Sivori. Detto questo, per incisività e personalità dimostrata dall’arrivo alla Juve, sicuramente Chiesa potrebbe rappresentare una buona candidatura.

Federico Chiesa

Credit Foto Getty Images

Dusan Vlahovic

L’alternativa altrimenti è questo signore. Il suo impatto è stato comunque più che discreto in una Juventus che dal punto di vista del gioco espresso resta poverissima. Non ha segnato come a Firenze, ma è paradossalmente più difficile farlo in questa Juve che nella Fiorentina di Italiano. Per qualità tecniche e capacità di giocate probabilmente Vlahovic sarebbe un buon 10 in maglia bianconera, ma dal punto di vista marketing la Juventus con lui sembra già aver intrapreso un’altra strada: il post Ronaldo, i gol, quel 7 ormai legato proprio dalla legacy personale del portoghese che ne ha cambiato la percezione del numero a livello planetario.

Dusan Vlahovic

Credit Foto Getty Images

Altre alternative?

Al momento non ce ne sono. A meno che la Juventus non sorprenda davvero tutti e riporti Pogba a Torino, consentendogli di rivestire nuovamente la maglia che aveva lasciato quando partì per Manchester. Altri reali alternative in squadra invece non ne esistono, lasciando dunque la momento un ballottaggio a due, per dare continuità insomma a un mito di un certo spessore. E voi, a chi la dareste? Votate nel sondaggio qui sotto.
A CHI DARESTE LA 10 DELLA JUVENTUS?
Calciomercato
Zaniolo: Roma e Juve cercano la formula; Dybala: l'Inter c'è sempre
18 ORE FA
Calciomercato
Inter, l'offerta per Dybala: bonus se supera il 50% di presenze
23/06/2022 A 22:00