Roma-Zorya, match valido per la 5a giornata del gruppo C di Conference League, è terminata con il punteggio di 4-0, frutto delle reti di .Carles Perez e Zaniolo e della doppietta di Abraham. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara.
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle della Roma

Serie A
Roma-Inter, Francesco Totti torna in tribuna dopo due anni
2 ORE FA
RUI PATRICIO 6 - Tutto tranquillo sul fronte occidentale: quando serve non manca di metterci i guantoni, gestisce bene un'altra serata nel complesso tranquilla.
MANCINI 6,5 - Fascia da capitano al braccio e solito carattere a guidare la difesa: stasera preciso e sempre attento, l'attacco dello Zorya gli fa il solletico.
SMALLING 6 - Al rientro da titolare dopo una vita, non soffre mai nelle poche circostanze in cui deve sporcarsi le mani. Serata adatta per mettere minuti nelle gambe.
Dal 70' IBANEZ s.v - Sgambata finale in vista del Torino.
KUMBULLA 6 - Sente decisamente più sua la retroguardia a 3, tatticamente una comfort zone. Come i compagni vive una serata tranquilla.
KARSDORP 6 - Tanta corsa, soliti cross non sempre irresistibili: non si risparmia e non sbanda.
VERETOUT 6,5 - Credibile davanti alla difesa, molto bello il break da cui nasce l'assist per il gol di Zaniolo. Il rigore sbagliato macchia in parte la sua serata.
MKHITARYAN 7 - Ridargli tutto il campo del mondo, come in Nazionale, lo ha rimesso in carreggiata. Sfrutta alla grande le praterie lasciate dallo Zorya e non si risparmia in copertura: in evidente crescita.
Dal 79' MISSORI s.v. - Sente il sapore dell'erba per la prima volta con i grandi. Classe 2004, gioiellino di cui sentiremo parlare.
EL SHAARAWY 7 - Mamma mia che Faraone! Fare tutta la fascia non lo spaventa, anzi lo esalta: così in forma non lo si vedeva da anni. Il cambio modulo lo ha trasformato in un esterno letale.
Dal 70' ZALEWSKI 6 - Prova a mettersi in mostra con vivacità, altra piccola tappa del suo percorso di crescita.
CARLES PEREZ 7 - In Europa è una certezza, persino per Mourinho. Lo spagnolo sfrutta alla grande la chance dal 1', mettendo lo zampino in ogni azione offensiva con qualità e pericolosità: una risorsa credibile, almeno in Conference.
ZANIOLO 8 - Era una serata da non sbagliare, di fronte un'occasione per la svolta: la coglie al volo Nicolò, che da subito prende per mano i suoi e li trascina emotivamente e tatticamente. Mourinho gli regala carta bianca per svariare, lui ringrazia con gol, assist e grandi giocate. Ritrovato, finalmente.
Dal 70' SHOMURODOV 6 - Una grande occasione per lui nel finale, Matsapura lo ipnotizza.
ABRAHAM 7 - Due gol, uno dei quali bellissimo, ma almeno altri due divorati. Si spende tanto, forse anche per questo pecca di lucidità. Manca il killer istinct: Mourinho vorrebbe un mostro, per ora ha "solo" un ottimo attaccante.
Dal 76' MAYORAL s.v. - Mancano tempo e chance nitide.
All. MOURINHO 7 - La penuria di esterni sinistri e centrocampisti lo costringe a sperimentare, ne viene fuori un bello spettacolo per i 40.000 dell'Olimpico: sembra aver ripreso con autorevolezza le redini della squadra, anche se l'avversario di stasera era veramente modesto.

Le pagelle dello Zorya

Matsapura 6,5; Favorov 5, Vernydub 5, Imerekov 5, Juninho 5,5 (70' Snurnitsyn 5,5); Kabaiev 5, Buletsa 5 (83' Christian s.v.), Cvek 5,5, Khomchenovskyi 5, Sayyadmanesh 5(83' Owusu-Frimpong s.v); Zahedi 4,5 (46' Gladkyy 5), Gromov 5 (46' Nazaryna 5). All.: Skrypnyk 5.

Spalletti: "Var a chiamata? Servirebbe nuova figura nello staff"

Serie A
Inzaghi: "Mourinho? Sarà un piacere affrontare l'uomo del Triplete"
IERI A 12:05
Serie A
Roma-Inter: probabili formazioni e statistiche
IERI A 10:41