Un anno pandemico, funestato dal Covid, in cui tanti club hanno ridotto fatturato e guadagni. Ma i trasferimenti di calciomercato non si sono mai fermati. La FIFA ha pubblicato l'edizione 2021 del Global Transfer Report, studio che analizza i movimenti di giocatori professionisti e amatoriali, maschili e femminili. Nel 2021 sono stati completati 18.068 trasferimenti internazionali nel calcio maschile professionistico, in crescita del 5,1% rispetto al 2020 e sugli stessi livelli del 2019 nonostante la pandemia. Coinvolti 4.544 club di 185 diverse federazioni (nuovo record), con 15.617 giocatori di 179 nazionalità diverse. Quel che colpisce, però, è che l’Italia (e quindi in gran parte la Serie A) è il secondo Paese al mondo per spese sui trasferimenti.

Solo l’Inghilterra davanti all’Italia

Dal report FIFA emerge che quella inglese è la prima associazione per spese effettuate nel 2021: 1,386.2 milioni di euro, davanti proprio all’Italia (667.7 milioni). Sul podio anche la Francia, che ha totalizzato 511.8 milioni di dollari, davanti a Germania (451.9 milioni) e Spagna (347.8 milioni). Di contro, l'Inghilterra è anche prima per entrate dal mercato con 548.8 milioni: seguono Francia (543.3 milioni) e Italia (540.4 milioni). Insomma, nel nostro Paese proseguono i movimenti vorticosi di mercato, con compravendita, giro di denaro, plusvalenze, scambi di valore di giocatori.
Calcio
Si discute il nuovo fair play finanziario: tetto di spese al 65-70%
05/09/2021 A 08:10

Lukaku il trasferimento più costoso

Serie A davanti a tutti per quello che riguarda i trasferimenti di singoli giocatori: l’affare internazionale più costoso è stato proprio quello di Romelu Lukaku dall'Inter al Chelsea, terzo quello di Achraf Hakimi dai nerazzurri al PSG. Due grandi operazioni in uscita della coppia Marotta-Ausilio. Quinto posto per il passaggio di Tammy Abraham dal Chelsea alla Roma, ottavo per quello di Amad Diallo dall'Atalanta al Manchester United. I primi dieci trasferimenti della classifica hanno generato quasi il 15% del totale spesa per commissioni di trasferimento nel 2021.
https://i.eurosport.com/2022/01/15/3288664.jpg

Club con i trasferimenti più alti: Juventus, Milan e Roma in top-20

La squadra più spendacciona nel 2021 è stata il Manchester United. Sancho dal Dortmund per 85 milioni il colpo più costoso, a cui si sono aggiunti Varane, Cristiano Ronaldo e Heaton. Ma ci sono ben tre italiane nella top-20. I Red Devils infatti sono seguiti da Chelsea, Lipsia, Roma (clamorosamente quarta) e Arsenal. Sesto il Tottenham di Conte, tallonato dagli sceicchi di PSG e City. Decimo il Milan, dodicesima la Juventus, ventesimo il Liverpool.
https://i.eurosport.com/2022/01/15/3288665.jpg

Che tipologie di movimenti? Principalmente i parametri zero

I trasferimenti permanenti da club a club (che attirano l’attenzione della maggior parte del pubblico e dei media) rappresentavano una percentuale relativamente minuscola (11,4%) del totale dei trasferimenti fatti nel 2021 – significativamente al di sotto del picco record del 13,0% nel 2017. Quelli più comuni sono i trasferimenti “out of contract” (i giocatori a parametro zero, a fine contratto, le rescissioni consensuali ecc) con il 66,8%, in aumento di oltre quattro punti percentuali rispetto al 2020. Tutti gli altri tipi di affari (prestiti, ritorni da prestiti, ecc) sono stati meno frequenti nel 2021 rispetto al 2020.

Lukaku: "Voglio rimanere al Chelsea per altri 10 anni"

Calciomercato
Dal PSG al Barcellona, no a spese folli: è un mercato al risparmio
09/09/2020 A 09:24
Serie A
Date e orari Serie A: Derby di Milano sabato alle ore 18
11 ORE FA