Andriy Shevchenko non è più l'allenatore del Genoa: il tecnico ucraino è stato esonerato dal club ligure che ha reso noto la decisione attraverso una breve nota ufficiale nella quale si precisa che la prima squadra verrà temporaneamente affidata ad Abdoulay Konko, coadiuvato da Roberto Murgita. "Il club - si legge nel comunicato del Genoa - ringrazia l’allenatore e il suo staff per il lavoro svolto con impegno in questi mesi". Finisce così dopo poco più di due mesi l'avventura di Shevchenko sulla panchina genoana. Il 45enne, ex commissario tecnico dell'Ucraina ed ex grande attaccante del Milan, era infatti stato ingaggiato il 7 novembre scorso per sostituire Davide Ballardini, a sua volta esonerato.

Per Sheva due mesi da incubo

Serie A
Date e orari Serie A: Derby di Milano sabato alle ore 18
11 ORE FA
Il bilancio di Sheva sulla panchina del Genoa si può definire fallimentare: in 11 partite ufficiali tra campionato e Coppa Italia il suo score racconta infatti di una sola vittoria (1-0 in Coppa Italia contro la Salernitana), 3 pareggi e ben 7 sconfitte, l'ultima delle quali giovedì sera in Coppa Italia a San Siro contro il Milan, un 1-3 dopo i tempi supplementari che ha sancito la fine della sua esperienza in panchina. Impressionante anche la sterilità offensiva del Genoa durante la gestione Sheva: solo 5 gol fatti a fronte di 18 subiti. Tra i ko più dolorosi senza dubbio si possono ricordare l'1-3 contro la Sampdoria nel derby della Lanterna e lo 0-1 contro lo Spezia. Il Genoa, atteso lunedì dalla complicata trasferta sul campo della Fiorentina, occupa attualmente la penultima posizione in classifica a quota 12 punti, a -5 dalla salvezza.

Shevchenko, il meglio della prima conferenza al Genoa in 4'

Serie A
C'erano una volta Milan e Juventus: un pari che sa di resa
UN GIORNO FA
Serie A
Serie A, De Siervo: "Giocatori rinuncino a una mensilità"
IERI A 14:37