Hakan Calhanoglu ha concesso un'intervista a 360° ai microfoni del Corriere dello Sport. Inevitabilmente il fantasista turco è tornato sul passaggio a parametro zero dal Milan all'Inter. Ecco le sue parole:
"Ho incontrato tifosi rossoneri perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni".

Sul derby milanese

Serie A
Probabili 23ª: Insigne recuperato, Chiellini dal 1'. Pedro ko
2 ORE FA
"Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa... Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segno? Esulto".

Su Ibrahimovic

"Per lui nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. E’ un derby e nessuno vuole perdere".

Su Simone Inzaghi

"Prima di firmare per l’Inter ho parlato più volte al telefono con lui e da quello che mi diceva, si vedeva che mi voleva. Il mister è uno che punta sempre a vincere, ma lo avevo capito anche giocandoci contro. Con lui ho instaurato un grande feeling: mi piace il suo modo di lavorare, l’adrenalina che ti trasmette e le motivazioni che ti dà"

Sulla Juve

"Non è giusto che io parli della Juve, anche perché tutti i club hanno alti e bassi durante una stagione. Tutti rispettano i bianconeri perché non sai cosa può succedere nei prossimi mesi. Io preferisco parlare di noi".

Calhanoglu, visite mediche e poi sarà Inter

Serie A
Mihajlovic: "Quel giorno a Verona ero più morto che vivo"
2 ORE FA
Serie A
Milan-Juventus: probabili formazioni e statistiche
3 ORE FA