Nel corso dell'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Edin Dzeko ha parlato anche del suo passato a Roma e dell'affare saltato con la Juventus. Queste alcune delle parole rilasciare ai colleghi della Gazzetta dell'attaccante bosniaco, grande protagonista in questo inizio di stagione con la maglia dell'Inter.

Sul mercato, fu a un passo dalla Juve

"Prima cosa: non guardo indietro, sono felice all’Inter e stop. Secondo: fu la Roma a parlare per prima e a mettersi d’accordo con la Juve, io neanche sapevo della trattativa, entrai in scena solo successivamente. Saltò tutto poi perché la Roma non trovò il mio sostituto".
Serie A
Osimhen e l'infortunio contro l'Inter: "Un'esperienza pre-morte"
UN' ORA FA

Sulla Roma

"Tante cose non mi sono piaciute, tante persone mi hanno deluso. Ma preferisco pensare ai sei anni bellissimi trascorsi lì. Avrei voluto vincere qualcosa, soprattutto il secondo anno avevamo una squadra molto forte, ma poi è difficile riuscirci se ogni volta vendi i giocatori più importanti... Ora sono venuto all’Inter proprio per colmare questa lacuna, voglio dare il mio contributo per vincere. Farlo, però, non è mai facile: se l’Inter avesse mantenuto Conte, Lukaku e gli stessi dell’anno scorso, non sarebbe stata comunque scontata una nuova vittoria dello scudetto".

Su Mourinho

"Veramente mi ha allenato, per un mese. Dico la verità: mi sono divertito, Mourinho è Mourinho, sempre. È in privato proprio come è in pubblico. Con lui c’è tutto: sa scherzare e arrabbiarsi. Sono stati allenamenti molto belli e la squadra si divertiva".

Su Chiellini

Con lui è pesante, tosta: si attacca addosso sempre, anche troppo... Per domenica posso anche fare a meno di segnare: vorrei vincere anche senza far gol.

Sulla partita con la Juventus

Se sapremo dimostrare di essere campioni d'Italia, se tutti daremo un contributo pensando da squadra e cercando la vittoria con ogni strategia possibile.

Da Dzeko al 2-4-4: Inter-Sheriff, le chiavi tattiche

Calcio
"Il nuovo Meazza? Lavori entro fine 2023, altrimenti ognuno per sé"
IERI A 08:48
Calciomercato
C'è vita oltre De Ligt? I nomi della Juve in caso di addio
IERI A 08:23