Juventus-Inter, match valido per la 31esima giornata di Serie A, è terminato sul punteggio di 0-1, frutto della rete di Hakan Calhanoglu su calcio di rigore. La gara è stata arbitrata da Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia. Con questo risultato l'Inter si rilancia in chiave corsa allo Scudetto, la Juventus probabilmente ne esce definitivamente dovendosi guardare dalla Roma per blindare il quarto posto-Champions. Qui di seguito le parole tecnico nerazzurro Simone Inzaghi, rilasciate ai microfoni di DAZN. Parole che faranno inevitabilmente discutere...
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

"La società mi ha chiesto di prolungare"

Serie A
L'Inter batte la Juve! Decide un rigore di Calhanoglu: 1-0 allo Stadium
03/04/2022 A 17:02
"Mi dite una cosa nuova. Ho un contratto che la società mi ha chiesto di prolungare, io però ho chiesto di aspettare perché bisogna valutare i risultati. Sette mesi di ottimo lavoro sono stati offuscati dai risultati recenti, ma sento la fiducia di tutti. Anche dei tifosi che ieri sono venute ad incitarci ad Appiano. Sono contento di quanto fatto in questi sette mesi, le critiche sono venute fuori ma sono nel calcio da 30 anni, è giusto accettare quelle costruttive".

Rigore e giacca

"Sì, c'era (il rigore e) anche il gol di Calhanoglu dopo, il rigore non andava ripetuto. Io all'andata ho buttato la giacca e sono stato espulso, ora però sto zitto".

Significato dei 3 punti

"Sicuramente è una tappa fondamentale. Siamo a rincorrere Milan e Napoli, volevamo rimanere lì. Abbiamo perso punti che cercheremo di guadagnare in queste ultime otto partite".

Sulle difficoltà con la Juventus

"Difficoltà poche sinceramente, sulla traversa c'era un fallo netto su Handanovic. Nella ripresa c'è stata l'occasione di Zakaria ma poi i miei ragazzi hanno concesso poco alla Juve che sappiamo che squadra è".

Vittoria scaccia-pressione?

"Penso di sì. Pressione però sinceramente ne sento poca perché sono avanti rispetto a ciò che pensassi come risultati e trofei. Normale che all'Inter ci sia pressione dopo che sono mancati risultati nelle ultime partite, ma ci sono mancati giocatori importanti nelle ultime partite. Anche se poi si è parlato di cose come i moduli sbagliati. Ora siamo lì a inseguire, diranno che noi siamo ancora favoriti ma non vincevamo qui allo Stadium da 11 anni. Non abbiamo fatto nulla, questa è una tappa che ci deve dare fiducia nell'inseguimento a Napoli e Milan".

Allegri show: "Se indovinate la formazione è perché ve la dicono"

Calciomercato
Dalla Francia: "Neymar via dal PSG". Inter: Sanchez blocca Dybala
5 ORE FA
Calciomercato
Galliani: "Sensi al Monza? Ha 2 giorni per decidere. Su Icardi..."
9 ORE FA