Juventus-Milan, match della quarta giornata della Serie A 2021-2022 andato in scena all'Allianz Stadium di Torino, si è concluso sul punteggio di 1-1. I gol sono stati realizzati da Morata e Rebic. Con questo risultato il Milan aggancia l'Inter in testa alla classifica a quota 10 punti. La Juvenntus deve rinviare ancora una volta l'appuntamento con la prima vittoria stagionale in campionato e ha soli 2 punti dopo 4 giornate di campionato.. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara e per un primo sguardo in ottica fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A
Milan altro guaio: anche Brahim Diaz positivo al Covid
9 ORE FA
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata
Champions League, calendario e risultati | Europa League, calendario e risultati

Le pagelle della Juventus

Wojciech SZCZESNY 7 - Primo tempo da spettatore non pagante, incolpevole sul gol di Rebic. Miracoloso nel finale su Kalulu, ed è una parata decisiva.
DANILO 6 - Dalla sua parte gravita Leao, ma il portoghese non si vede mai. Molto schiacciato dietro, presidia la sua zona di competenza con attenzione senza commettere sbavature.
Leonardo BONUCCI 6,5 - Attento dietro, si fa apprezzare anche per diverse sortite in avanti durante le quali contribuisce in fase di costruzione. Prova anche a rendersi pericoloso ma non inquadra la porta.
Giorgio CHIELLINI 6,5 - Annulla Rebic non consentendogli quasi mai di arrivare alla conclusione e sul gol del croato nona ha responsabilità. Altra prestazione molto solida la sua, la solita garanzia.
Alex SANDRO 6 - Primo tempo con spinta costante sulla corsia di sinistra dove crea puntualmente superiorità numerica. Nella ripresa va un pochino in sofferenza e Kalulu lo mette in difficoltà.
Juan CUADRADO 6,5 - Tatticamente preziosissimo perché si scambia spesso la posizione con Dybala accentrandosi e non dando punti di riferimento ai difensori del Milan. In avanti si vede meno del solito, ma il suo contributo è anche stavolta decisivo.
dal 72' Federico CHIESA s.v - Entra in una fase della partita in cui la Juve pensa quasi esclusivamente a difendersi, difficile giudicare la sua prova. Ha a disposizione pochissimi palloni. Deve ritrovare la migliroe condizione.
Rodrigo BENTANCUR 6 - Presidia la zona centrale del campo facendo un buono schermo davanti alla difesa. Prende le misure a Diaz e lo argina per quasi tutta la partita.
Manuel LOCATELLI 5,5 - Gestione ordinata del pallone in mezzo al campo. Pesante la disattenzione sul gol di Rebic, che lo brucia in anticipo.
Adrien RABIOT 5,5 - Primo tempo molto positivo, ripresa in netto calo. Un po' passivo sul gol di Rebic anche se in quella specifica ciircostanza il suo compito era quello di coprire il primo palo.
Paulo DYBALA 7 - Movimenti rapidi e continui tra le linee a mandare in tilt i difensori del Milan. Lancio illuminante per Morata nell'azione dell'1-0. Motivazione a mille, giocate di classe e copertura di tutto il fronte offensivo.
dal 79' Dejan KULUSEVSKI s.v. - Entra nel finale, gioca troppo poco per essere giudicato.
Alvaro MORATA 7,5 - Primo occasione: gol dopo un coast to coast a velocità supersonica. Secondo pallone: deviazione respinta da Maignan. Partita col fuoco dentro da parte dello spagnolo, utile anche quando gli si chiede di far respirare la squadra.
dal 66' Moise KEAN 5,5. - Neutralizzato senza troppi problemi dai difensori del Milan. Ha una sola palla buona, la spreca sparandola sul fondo da ottima posizione.
All.: Massimiliano ALLEGRI 5,5 - Nella conferenza stampa della vigilia aveva quasi snobbato l'impegno, ma in campo si vede una Juve feroce e assatanata su ogni pallone. Solo nel primo tempo, però. La ripresa diventa una specie di monologo del Milan. Salta ancora l'appuntamento con la vittoria e la classifica piange.

Simon Kjaer sconfortato, Juventus-Milan, Serie A 2021-22, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Le pagelle del Milan

Mike MAIGNAN 6,5 - Morata lo trafigge e lui può farci poco, reattivo nel primo tempo su un paio di rasoiate dello spagnolo e di Dybala.
Fikayo TOMORI 6,5 - Non del tutto a suo agio nel ruolo di terzino destro. Dalla sua parte Alex Sandro sbuca spesso a dargli fastidio. Si sposta da centrale dopo l'uscita di Kjaer e conferma tutte le sue qualità. Strepitosa chiusura su Rabiot.
Simon KJAER 5,5- Gioca poco più di mezz'ora prima di essere costretto a lasciare il campo per infortunio. Fuori posizione sia sul gol di Morata (ma non per colpa sua) sia su una percussione di Rabiot (rimedia Tomori).
dal 36' Pierre KALULU 6 - Pronti, via e mette un buon pallone sul destro di Rebic. Gioca stabilmente alto partecipando molto alla manovra d'attacco. Nel finale ha sul destro la palla del 2-1, ma Szczesny gli dice di no.
Alessio ROMAGNOLI 6,5 - Partita onesta del centrale rossonero, che non commette grosse sbavature e nella ripresa sbroglia un paio di situazioni complicate.
Theo HERNANDEZ 5 - Disattenzione imperdonabile sul gol di Morata che indirizza la partita. L'errore lo condiziona dal punto di vista psicologico: assente anche quando si tratta di affondare. Serata no.
Sandro TONALI 7 - Idee chiare dall'inizio alla fine e buona personalità. Poco supportato da un Kessié ombra di se stesso. Suo il corner da cui nasce il gol di Rebic. Giocatore trasformato rispetto alla scorsa stagione.
Franck KESSIÉ 5 - Conferma di attraversare una fase di involuzione. Spesso in ritardo sulle seconde palle, morbido nei contrasti e in generale lontano dalla migliore condizione.
dal 64' Ismael BENNACER 6 - Prova a mettere un po' di ordine e a dare un po' di freschezza in mezzo al campo, ma il suo impatto sulla partita è trascurabile. Senza infamia e senza lode.
Alexis SAELEMAEKERS 5 - Errore da matita blu sul gol di Morata quando da ultimo uomo si fa saltare con disarmente semplicità da Dybala. In difficoltà quando deve contenere le sfuriate di Alex Sandro, praticamente nullo in fase offensiva.
dal 63' Alessandro FLORENZI 5,5 - Presenza impalpabile. Entra quando manca ancora mezz'ora alla fine ma tocca pochissimi palloni.
Brahim DIAZ 5,5 - Avvio promettente con un paio di verticalizzazioni delle sue, poi sparisce per riprendersi solo nel finale. A intermittenza, non convince fino in fondo.
dal 93' Daniel MALDINI s.v. - In campo per una manciata di secondi. ingiudicabile.
Rafael LEAO 5 - Qualche apprezzabile corsa all'indietro a recuperare palloni, ma inesistente dalla metà campo in su (fatta eccezione per un destro di poco alto). Brusco passo indietro rispetto alle ultime uscite.
Ante REBIC 6,5 - Francobollato da Chiellini, fa fatica a entrare in partita. Poi però piazza la fiammata improvvisa: incornata ad anticipare Locatelli per il primo gol in campionato.
All.: Stefano PIOLI 6 - Partita in salita a causa di un gol che a questi livelli non si può prendere. Non felicissima la scelta di spostare Tomori nel ruolo di terzino, ma l'infortunio di Kjaer gli consente di raddrizzare la gara. L'1-1 è meritato, anche in considerazione delle tante assenze.

Kean: "Io dopo CR7? Nessun peso. La Juve è la scelta giusta"

Serie A
Pioli: "Gioca Tatarusanu. Ibra? Devo decidere, Giroud è ok"
13 ORE FA
Serie A
Locatelli-Pellegrini, la meglio gioventù azzurra a confronto
IERI A 18:06