Milan-Atalanta, match valido per la 37esima giornata di Serie A 2021-22, è terminato sul punteggio di 2-0 per i rossoneri grazie a una rete segnata da Rafael Leao e una da Theo Hernandez, entrambe maturate nella ripresa. Grazie a questa fondamentale vittoria il Milan mette un'altra, seria, ipoteca per lo Scudetto in attesa di capire cosa succederà a Cagliari; l'Atalanta frena bruscamente nella corsa a un piazzamento valido per la qualificazione alle Coppe Europee. La gara, disputata a San Siro, è stata arbitrata da Daniele Orsato della sezione di Schio. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara, anche in ottica Fantacalcio che ormai vive le sue fasi concitate e finali
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle del Milan

Serie A
Il Milan fa impazzire San Siro: 2-0 all'Atalanta, scudetto a un passo
15/05/2022 ALLE 15:27
Mike MAIGNAN 7 – Vola sul destro arrotato di Muriel, poi è solo ordinaria amministrazione fino a un nuovo miracolo su Zapata. Super eroe.
Davide CALABRIA 5,5 - Patisce le pene dell’inferno in fase difensiva. Muriel e Zappacosta scivolano via che è un “piacere”. Si riprende alla distanza. (80’ FLORENZI sv)
Pierre KALULU 7 - Altra prestazione esaltante del centrale francese che gioca concentrato dal primo all'ultimo minuto, senza concedere nulla. Sempre al limite (vedi fallo su Pessina), sempre premiato dal suo coraggio pantagruelico. Perfetto "partner in crime" di Tomori.
Fikayo TOMORI 6,5 - Vedi sopra, quando c'è da metterci una pezza le sue corse all'indietro sono un toccasana. Inappuntabile, al solito.
Theo HERNANDEZ 8 – Voto stellare per la solita prestazione all’altezza della sua fama e soprattutto per la serpentina da fenomeno a mettere in ghiaccio una vittoria di siderale importanza in ottica Scudetto. Uno dei gol migliori di sempre visti a San Siro. Turbo Theo.
Franck KESSIÉ 7 – Di testa le prende tutte lui: non sbaglia in generale nulla e risulta un vero gladiatore. Sono le sue partite.
Sandro TONALI 6 – Non è nella miglior condizione e si nota, ma è sempre nel vivo del match. Con sostanza. (63’ BENNACER 6 – Ordinato in palleggio, senza orpelli)
Alexis SAELEMAEKERS 5 – Parte con buon piglio, ma pasticcia. Sempre più. Giocatore onestamente poco “connesso” con le frequenze di questo Milan. (55’ Junior MESSIAS 6,5 – Entra e sforna l’assist per Leao. Luce a San Siro. )
Rade KRUNIC 6,5 – Lavoro sporco ma apprezzabile e soprattutto apprezzato da Pioli. (80’ BAKAYOKO sv)
Rafael LEAO 7,5 – Momento magico: innescato da Messias, autografa l’ennesimo gol di platino in questa cavalcata Scudetto. Top Player assoluto, inarrestabile.
Olivier GIROUD 5 – Si fa notare solo per il fallo (fuori area) subito da Djimsiti. Per il resto è un fantasma, come spesso gli è capitato in questo finale di stagione. (55’ REBIC 6 – Si limita a fungere da riferimento, non gli riesce il guizzo risolutivo)
All.: Stefano PIOLI 7 – Dal memorabile ko incassato a Bergamo, passando per la vittoria a blindare il ritorno in Champions League e ora questo punto esclamativo nella bagarre Scudetto. Atalanta sempre snodo decisivo per il Milan di Pioli: il 2-0 di oggi ne certifica lo status di superpotenza in Italia. Ora il match point a Reggio Emilia. Vittoria stra meritata per un Milan capace di uscire alla distanza, grazie alla lettura a gara in corso di un Pioli da promuovere a voti alti.
https://i.eurosport.com/2022/05/15/3373414.jpg

Le pagelle dell’Atalanta

Juan MUSSO 5,5 – Gli passa sotto le gambe il destro mortifero di Leao. Non è la prima volta che subisce un gol dalla dinamica simile in stagione…
José Luis PALOMINO 6 – Contribuisce ad annullare Giroud ed è il più lucido dei difensori. (79' DEMIRAL sv)
Marteen DE ROON 5,5 – Non demerita a lungo nella posizione - non sua - di centrale difensivo, ma viene mandato per le terre quando Theo Hernandez sfonda centralmente.
Berat DJIMSITI 5 – Al pari del compagno non è impeccabile in marcatura, con l'aggravante che lui di ruolo fa proprio quello.
Hans HATEBOER 5,5 – Spinge sulla destra ma si limita al compitino, senza affondare. (80' SCALVINI sv)
Remo FREULER 5,5 – Non una grande stagione per "l'equilibratore" del centrocampo orobico. Detta i tempi in avvio, poi si scompone.
Mario PASALIC 5 – Fantasma a San Siro, oggi proprio non gli riesce di incidere, all cospetto della sua ex squadra. (55’ MALINOVSYI 5,5 – Ingresso poco fortunato: non incide e rimedia il giallo che gli fa terminare la stagione anzitempo).
Davide ZAPPACOSTA 6,5 – Innesca un bel duello in velocità con Calabria, dove ne esce spesso vincitore.
Teun KOOPMEINERS 4,5 – Non regge l’urto di Rafa Leao e più in generale non è il metronomo ammirato nella prima parte di stagione. Appannato e nuovamente sconfitto nel duello fisico con Theo. Pomeriggio nefasto.
Matteo PESSINA 6 – Bene da raccordo, tra i più pimpanti. Al centro di un ”giallo”: fallo o non fallo in avvio di azione dell’1-0 sul contatto con Kalulu? (70’ BOGA 5,5 – Ancora una volta non punge ed è fuori dal contesto nerazzurro. Oggetto misterioso).
Luis MURIEL 6 – Il più pericoloso della Dea, pur procedendo a corrente alternata, foprse condizionato da un guaio muscolare accusato in avvio (55‘ ZAPATA 6 – Lotta ma non sfonda in area. )
ALL. Gian Piero GASPERINI 5,5 - Sconfitta emblematica di una stagione più ombre che luci. Parte con buon piglio poi cede campo e sicurezze agli avversari, senza il fuoco di un tempo. La sensazione che ci troviamo alla fine di un ciclo è sempre più nitida.

Come cambia il Milan con l'acquisto di Origi

Serie A
Insulti discriminatori a Commisso: "Intervenga il Governo"
13 ORE FA
Serie A
Atalanta-Fiorentina, pagelle: Muriel brilla, De Roon è ovunque
13 ORE FA