Zlatan Ibrahimovic e Paulo Dybala sono due delle stelle più luccicanti che abbaglieranno San Siro nella notte di Milan-Juventus. Lo svedese e l'argentino, infatti, sono tra i maggiori indiziati a lasciare il segno su una partita che, oltre a brillare di luce propria, mette in palio punti pesantissimi in ottica Scudetto e Champions in un momento cruciale della stagione. Il risultato finale darà indicazioni importanti sulle ambizioni sia dei rossoneri di Stefano Pioli che dei bianconeri di Massimiliano Allegri. Eppure, sia Ibrahimovic che Dybala - strano ma vero - devono fare i conti con un piccolo tabù San Siro.
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Milan-Juventus: numeri, statistiche e curiosità

Serie A
Pioli: "Vincere per dimostrare maturità. Bennacer c'è"
22/01/2022 A 14:09

Ibra e quell'insolita astinenza...

Partiamo da Ibra. Finora lo svedese, che lo scorso 3 ottobre ha compiuto 40 anni, ha segnato 8 gol in stagione, tutti in campionato. Solo uno di questi, tuttavia, è stato messo a segno al Meazza, contro la Lazio il 12 settembre scorso. Di fatto Ibrahimovic non trova la via della rete davanti ai propri tifosi da oltre 4 mesi, un'eternità se si considera la sua media realizzativa (un gol ogni 110 minuti il suo ruolino di marcia finora). Dal 12 settembre a oggi sono arrivati gol su campi difficili come Roma e Firenze, ma il guizzo a San Siro manca da tanto tempo, troppo considerato lo spessore del giocatore.

Dybala e quello zero da cancellare...

Curioso anche il dato statistico relativo a Paulo Dybala. Il Milan è infatti uno dei bersagli preferiti della Joya in campionato: il suo score è di 7 gol e 5 assist. Solo contro l'Udinese, come riferisce Opta, l'argentino è stato coinvolto in più reti in Serie A (17). Eppure, nonostante questa particolare "predilezione" per il Diavolo, Dybala ha ancora uno zero da schiodare: quello dei gol messi a segno contro il Milan a San Siro in campionato. Finora, nei quattro precedenti, il capitano della Juventus è sempre rimasto a secco. Sia lui che Ibra, quindi, si preparano a questo Milan-Juventus con una motivazione in più: riusciranno a sfatare il loro piccolo tabù? Per saperlo non resta che dare la parola al campo.

Allegri: "Vlahovic? Scudetto? Non diciamo cose senza senso"

Serie A
Allegri: "Bonucci ko; Arthur non si discute, Ramsey partirà"
22/01/2022 A 11:22
Calciomercato
Juve, 60 milioni per Vlahovic subito. Milan: Bailly su tutti
22/01/2022 A 09:05