Salernitana-Milan, match valido per la 26esima giornata di Serie A 2021-22, è terminato sul punteggio di 2-2. I gol dell'incontro sono stati messi a segno da Messias, Bonazzoli, Djuric e Rebic. La gara è stata arbitrata da Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Con questo risultato i rossoneri rimangono al comando della classifica a +2 sull'Inter che però, in caso di successo domenica contro il Sassuolo, opererebbe il sorpasso (e con una paritta in meno rispetto al Diavolo). Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara.
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle della Salernitana

Champions League
Milan decimato col Chelsea: chi gioca e chi può recuperare
21 ORE FA
Luigi SEPE 5 - Sul gol di Messias non può nulla, reattivo sulla punizione di Bennacer (che comunque era sul suo palo). Sorpreso e decisamente rivedibile sul missile da fuori di Rebic
Pasquale MAZZOCCHI 7 - Se la deve vedere con Theo Hernandez e Leao, non proprio il top del comfort. Ma se la cava a testa altissima, anzi impreziosisce la sua prova con il cross da cui nasce il gol di Bonazzoli e con l'assist al bacio per Djuric.
Radu DRAGUSIN 6,5 - Avvio in apnea perché centralmente il Milan nei primi minuti affonda come coltello nel burro. Poi prende le misure e si fa trovare sempre ben posizionato soprattutto sui palloni alti.
Federico FAZIO 6,5 - Dirige la linea difensiva con buona personalità senza commettere grosse sbavature. Sui gol non ha colpe.
Luca RANIERI 5 - Marcatura sciagurata su Messias in occasione del gol che sblocca la partita. Spesso in inferiorità numerica dalla sua parte. E sono dolori.
Lassana COULIBALY 7 - Enorme lavoro di raccordo in mezzo al campo. Gioca senza timore reverenziale e va deciso nei contrasti. Uno dei più brillanti, arriva su tutti i palloni.
Ivan RADOVANOVIC s.v. - Costretto a lasciare il campo per infortunio dopo un quarto d'ora. Non giudicabile.
dal 15' EDERSON 6 - Entra a freddo ma si cala subito nel clima partita giocando con grande sicurezza. Mostra di possedere doti tecniche non indifferenti, gli manca un po' di continuità.
Grigoris KASTANOS 6 - Corre senza risparmiarsi mai, cerca di non dare riferimenti ai centrocampisti del Milan e si esalta quando il clima della partita diventa da battaglia.
dal 69' Joel OBI 6 - Entra con un gran bel piglio. Chissà, forse da ex interista sente aria di derby e dà tutto nell'ultima parte di gara.
Franck RIBERY 5,5 - Qualche lampo di classe e (comprensibilmente) anche qualche pausa. Deve lasciare il campo a metà ripresa per infortunio.
dal 69' Diego PEROTTI 5,5 - Si incarica di battere i calci piazzati, ma per il resto si vede chiaramente che è ancora in ritardo di condizione.
Federico BONAZZOLI 7 - Firma l'1-1 con una mezza rovesciata da urlo facendo esplodere di gioia l'Arechi. Sempre pronto a dettare il movimento ai compagni, Mezzo voto in meno perché spreca una colossale palla gol nella ripresa tentando un'incomprensibile rabona a porta quasi vuota.
dall'82' Lys MOUSSET 6 - Entra con l'argento vivo addosso costringendo subito Romagnoli a spendere un fallo da ammonizione.
Milan DJURIC 7,5 - Combattente, soprattutto sui palloni alti. Sua la torre a rubare il tempo a Maignan per il gol dell'1-1 di Bonazzoli. Firma il 2-1 con un'incornata perfetta a uccellare Tomori e Kessié.
dall'82' MIKAEL s.v. - In campo pochi minuti, non giudicabile.
All.: Davide NICOLA 7,5 - Esordio col botto sulla panchina granata perché in campo si vede una Salernitana letteralmente trasformata rispetto alla squadra timida e quasi impaurita ammirata finora.

Brahim Diaz e Radu Dragusin durante Salernitana-Milan - Serie A 2021-22

Credit Foto Getty Images

Le pagelle del Milan

Mike MAIGNAN 4 - Ha la sua enorme fetta di responsabilità in occasione dell'1-1 di Bonazzoli: la sua uscita è sbagliata oltre ad avere poco senso. Poi rischia la frittata numero 2 quando si fa soffiare palla da Bonazzoli in area. Tante volte ha salvato la squadra, stavolta finisce dietro la lavagna.
Davide CALABRIA 6 - Attento in copertura, ha molto spazio davanti a sé e ne approfitta dando un continuo contributo alla manovra offensiva.
dal 73' Alessandro FLORENZI 6 - Gioca stabilmente oltre la metà campo cercando di dare una mano nel forcing finale.
Fikayo TOMORI 5 - Uno dei migliori fino al gol di Djuric, poi l'attaccante della Salernitana lo brucia e la sua è una distrazione che ha un peso enorme.
Alessio ROMAGNOLI 6 - Conferma di attraversare un buon momento di forma, attento nelle chiusure e superlativo nel salvataggio sulla linea su Bonazzoli. Va un po' in crisi nel finale.
Theo HERNANDEZ 6,5 - Prima accelerazione e assist perfetto per Messias, tenta un salvataggio disperato su Bonazzoli ma senza fortuna. Spinge con continuità sulla sinistra-
Sandro TONALI 5,5 - Condizionato da un colpo rimediato a metà primo tempo, non gioca ai suoi standard abituali e va in sofferenza di fronte al moto perpetuo dei giocatori della Salernitana.
Ismael BENNACER 6 - Tanto movimento in entrambe le fasi, va vicino al gol su punizione. Sostituito alla fine del primo tempo probabilmente perché già ammonito.
dal 46' Franck KESSIÉ 5 - Si piazza al fianco di Tonali senza incidere. Salta fuori tempo sul cross di Mazzocchi e Djuric ne approfitta.
Junior MESSIAS 7 - Glaciale e chirurgico quando trafigge Sepe con un sinistro in buca d'angolo. Tatticamente prezioso, ripiega spesso ad aiutare la linea difensiva.
dal 73' Alexis SAELEMAEKERS 5,5 - Tanto movimento ma altrettanta confusione. Non lascia il segno in un finale in cui serviva più lucidità e meno foga.
Brahim DIAZ 5,5 - Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni: commette qualche errore di troppo sulla linea della trequarti e in generale è poco incisivo.
dal 61' Ante REBIC 6,5 - Si inventa un gol con un siluro da distanza siderale che paralizza Sepe. Anche qualche appoggio sbagliato, ma il croato è tornato e per Pioli l'importante è questo.
Rafael LEAO 5 - Nel primo tempo è lezioso e poco cattivo, poi si sveglia nella ripresa e sfiora il gol dell'anno con una rovesciata che sfiora l'incrocio. Ma tirando le somme è troppo discontinuo nell'arco dei 94 minuti.
Olivier GIROUD 6 - Apprezzabile lavoro di sponda per i compagni, insolitamente poco lucido nelle scelte al momento di concludere. Sua la torre per il gol del 2-2 di Rebic che gli vale la sufficienza.
All.: Stefano PIOLI5 - L'insufficienza si spiega con l'atteggiamento della squadra. Questo Milan, se non è al top dal punto di vista della concentrazione e della cattiveria agonistica, può andare in sofferenza contro chiunque. Campanello d'allarme in vista del finale di stagione in cui i rossoneri si giocano tutto.

Spalletti: "Var a chiamata? Servirebbe nuova figura nello staff"

Serie A
Sassuolo-Salernitana 5-0, le pagelle: Laurienté imprendibile
IERI ALLE 16:21
Serie A
La prima in A di Ferrieri Caputi: debutto con rigore (e polemiche)
IERI ALLE 14:44