Non solo il "fascino" della volata scudetto e della lotta salvezza nell'ultima giornata di Serie A. Purtroppo, la domenica conclusiva del campionato è stata caratterizzata anche da un momento spiacevole: il match Spezia-Napoli dell'ora di pranzo, terminato col risultato di 3-0 a favore dei partenopei, è stato sospeso per oltre dieci minuti nel primo tempo a causa degli scontri in tribuna tra le due tifoserie. Le prime scaramucce si erano verificate fuori dallo stadio, poi la situazione è degenerata sugli spalti durante il primo tempo, con il lancio di oggetti e l'invasione di alcune persone da un settore all'altro.
Dopo diversi giorni di indagini, sono stati arrestati cinque tifosi: si tratta di uno del Napoli, colpevole di aver invaso il settore occupato dal pubblico della squadra di casa, più altri quattro dello Spezia. Questi ultimi sarebbero accusati dei reati di rissa, lesioni, possesso di oggetti atti ad offendere e lo scavalcamento della recinzione del terreno che ha determinato l’interruzione della gara.
Oltre al tifoso napoletano - un 51enne con precedenti penali - le forze dell'ordine stanno concentrando le loro indagini sul gruppo ultras dei Fedayn, poiché alcuni componenti sarebbero stati protagonisti di ulteriori scontri nel post partita, oltre ad aver scavalcato il settore.
Serie A
Higuain: "Per fare le foto alla Juve tiravo dentro la pancia...."
18 ORE FA
Calciomercato
Koulibaly chiede 5 milioni per il rinnovo, Napoli lontano
UN GIORNO FA
Calciomercato
Da Dzeko a Koulibaly: quanti big a rischio addio
22/06/2022 A 18:02