Atalanta-Udinese, match della 9a giornata della Serie A 2021-2022 andato in scena al Gewiss Stadium di Bergamo si è concluso col punteggio di 1-1. Al gol di Malinovsky ha risposto Beto in pieno recupero. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara e per un primo sguardo in ottica fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Beto beffa l'Atalanta al 94°: l'Udinese strappa l'1-1
24/10/2021 A 09:59

Le pagelle dell’Atalanta

Juan MUSSO 5,5 – Salva con un riflesso felino su Lovato, ma 30 secondi dopo esce a vuoto sul corner che porta al gol di Beto. Agrodolce.
Marten DE ROON 6 – Prestato di nuovo alla linea difensiva, questa volta braccetto di sinistra, si dimostra come al solito capace di saper tappare tutte le falle. Non è però, chiaramente, il suo ruolo.
José Luis PALOMINO 6,5 – Mette su una gran lotta per tutto il pomeriggio con Beto. Spesso la vince.
Matteo LOVATO 5,5 – Qualche sbavatura nei passaggi, qualche falletto di troppo, poca personalità nel farsi vedere, rischia l’autogol nel finale. Avrebbe bisogno di giocare di più con questa squadra, serve tempo.
Davide ZAPPACOSTA 6 – Gara ordinata, ma non trova gli spazi giusti a livello offensivo e di conseguenza combina poco.
Mario PASALIC 6,5 – In mezzo al campo è il migliore in una giornata difficile per la Dea nella costruzione dei proprio spazi. Intelligente nella ripartenza che porta poi al gol. Dal 74’ Teun KOOPMEINERS 5,5 – Era lui l’uomo in marcatura, teorica, su Beto. Male.
Remo FREULER 6 – Non brilla come al solito, ma rimane comunque giocatore prezioso. Forse dovrebbe tirare un po’ il fiato, ma lì in mezzo Gasp si fida solo di lui.
Giuseppe PEZZELLA 5,5 – Difensivamente è preciso, ma offensivamente, anche lui, combina poco. Con Gosens siamo su un altro pianeta, c’è poco da aggiungere.
Ruslan MALINOVSKYI 6,5 – Se non fosse stato per il gol, sarebbe stato il peggiore in campo. Nel primo tempo perde una quantità di palloni al limite del criminale; nella ripresa sale un po’ ma nemmeno poi troppo. C’è però, appunto, il lampo del gol. Niente di più. Dall’86’ Giorgio SCALVINI – sv.
Josip ILICIC 6 – A sprazzi. Fatica anche lui a trovare spazi. Di tanto in tanto si accende, ma non incide come al solito. Dal 64’ Alexei MIRANCHUK 5 – Ancora un brutto ingresso. Fa perdere la testa a Gasperini – poi cacciato proprio ‘a causa’ di un suo pallone perso. Sembra mancare del guizzo, della giocata che l’anno scorso invece aveva mostrato in più occasioni.
Duvan ZAPATA 5,5 – Rispetto alla bella gara di Old Trafford oggi è preso dentro da una fiesa che non gli concede nulla. Dal 64’ Luis MURIEL 5,5 – Esattamente come con Zapata, i 3 dell’Udinese lo prendono in consegna e con l’aiuto del centrocampo non gli lasciano mai spazio.
All. Gian Piero GASPERINI 6 – E’ una Dea meno brillante, dove le fatiche di coppa di sentono e dove in generale il ritmo, rispetto alla squadra di 2 stagioni fa, è parecchio più basso. Certo, la difesa dietro è inventata rispetto al solito, i due esterni non sono quei Gosens e Hateboer e troppi interpreti non sono in quello stato di forma. Vedremo che succederà, come sempre, da gennaio in poi.

Le pagelle dell’Udinese

Marco SILVESTRI 6 – Incolpevole sul gol.
Rodrigo BECAO 6,5 – Di testa è sostanzialmente insuperabile. La Dea non prende un pallone alto in tutta la partita.
Bram NUYTINCK 6,5 – Si prende in consegna prima Zapata e poi Muriel e li restituisce a Gasperini a fine partita. Bravo.
SAMIR 6 – Meno brillante dei due compagni di reparto, ma comunque positiva anche la sua prova.
Stryger LARSEN 6 – Rimane forse un po’ troppo basso, dando poco supporto offensivo. Ma dietro copre senza sbavature. Dal 76’ Brandon SOPPY – sv.
WALACE 6,5 – Tantissima sostanza alla gara dell’Udinese, con precise coperture difensive in tante occasioni.
Jean-Victor MAKENGO 6 – Non brilla per doti tecniche, ma anche lui è spesso nel posto giusto a fare schermo. Dal 64’ Tolgay ARSLAN 5,5 – Non un grandissimo impatto con la gara: tocca pochi palloni e si vede poco.
Destiny UDOGIE 6,5 – A livello offensivo siamo praticamente nulli, ma a livello difensivo non sbaglia un colpo. E vista come va l’Atalanta di solito sugli esterni, è un buon prendere.
Nahuel MOLINA 6,5 – Nel primo tempo stuzzica la Dea con un paio di conclusioni dalla distanza. Positivo. Dal 64’ Isaac SUCCESS 6,5 – Buonissimo impatto con la gara: i suoi spunti mettono in difficoltà Lovato.
Ignacio PUSSETTO 5,5 – Giocatore intelligente, ma partita dove alla fine, al netto di tutto, non combina un granché. Dal 76’ Lazar SAMARDZIC 6,5 – Calcia benissimo il corner tagliato che finisce sulla testa di Beto.
BETO 7 – Al di là del gol fondamentale in pieno recupero, lotta e fa sempre la scelta giusta per tutta la partita, lavorando per la squadra spesso da solo contro un cliente scomodissimo come Palomino. Non è un fenomeno, ma si dimostra giocatore di buone qualità tecniche, più che buon gioco areo e grandissima intelligenza.
All. Luca GOTTI 7 – Singolarmente la sua squadra è davvero un gruppo mediocre, ma in campo sta con una precisione e una chiarezza dei compiti che è evidente frutto del suo lavoro. Raramente si è vista l’Atalanta così bloccata sia in mezzo che sugli esterni. Allenatore il cui rapporto tra parole e rendimento è inversamente proporzionale: meno se ne parla, più fa bene.

Le nuove maglie della Serie A 2021-2022

Serie A
Bloccata l’Inter: la lezione dell’Atalanta decimata
IERI A 14:54
Coppa Italia
Lazio-Udinese: probabili formazioni e statistiche
IERI A 14:09