Milan-Venezia, match della 5a giornata della Serie A 2021-2022 andato in scena allo stadio Giuseppe Meazza di Milan si è concluso col punteggio di 2-0: a decidere i gol di Diaz ed Hernandez. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara e per un primo sguardo in ottica fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Venezia-Empoli 1-1, pagelle: brillano Zurkowski ed Okereke
15 ORE FA

Le pagelle del Milan

Mike MAIGNAN 6 – Praticamente mai impegnato dal Venezia se non nel finale, quando si dimostra attento.
Pierre KALULU 6 – Qualche buono spunto offensivo nel primo tempo, mentre nella ripresa rimane più sulle sue.
Matteo GABBIA 6,5 – Il Venezia davanti non gli crea grossi problemi, ma si muove ed è ordinato insieme a Romagnoli. Dal 59’ Fikayo TOMORI 6 – Rischia uno scivolone importante su una delle rare ripartenze del Venezia, ma sul resto è attento e come sempre preciso negli anticipi.
Alessio ROMAGNOLI 6,5 – Guida bene il reparto, giocando una partita precisa e di qualità, impreziosita da un paio di tackle davvero ammirabili.
Fode BALLO-TOURE’ 6 – Più concentrato sui compiti difensivi che quelli offensivi, gioca un’oretta di calcio ordinato. Dal 59’ Theo HERNANDEZ 7,5 – Entra lui e subito cambia la vita del Milan. Ala, più che terzino, mette lì un assist al bacio per Diaz e poi piazza anche il gol. Giocatore di altro livello. Ennesima conferma.
Ismael BENNACER 7 – C’è il suo zampino nella bella azione in cui il Milan arriva al primo gol. Gestisce bene i tempi, smista con precisione.
Sandro TONALI 6,5 – Forse meno appariscente rispetto alle prime uscite di campionato, gioca comunque un match di buonissima sostanza e nei momenti chiave è un tampone in ogni situazione critica.
Alessandro FLORENZI 6 – Prova a mettere dentro qualche pallone interessante: alcuni precisi, altri meno. Alexis SAELEMAEKERS 7 – Altra mossa azzeccata di Pioli, che lo spara dentro nel momento giusto: il belga infatti porta una clamorosa ventata d'aria fresca al reparto, rendendo il Milan più pimpante e fantasioso.
Brahim DIAZ 6,5 – Fino al momento del gol è forse il peggiore del Milan, specie considerando la migliore occasione sprecata. Poi però si riscatta facendosi trovare al posto giusto al momento giusto. Dall’80’ Franck KESSIE – sv.
Rafael LEAO 6,5 – In una serata in cui il Milan ha particolarmente bisogno di lui, ripaga con una prova matura, con spunti e giocate. Non segna, d’accordo, ma spacca in due: che è altrettanto importante.
Ante REBIC 6,5 – Lavora bene da centravanti in una serata d’emergenza per il Milan. Nel primo tempo in particolare è molto brillante, poi cala alla distanza. Dal 74’ Pietro PELLEGRI 6 – Una ventina di minuti senza particolari squilli.
All. Stefano PIOLI 7 – Il suo Milan è in iper-emergenza, eppure la squadra in campo sa sempre cosa fare e non va in panico nemmeno quando le cose paiono piuttosto bloccate. Sintomo di lavoro sul campo e mentalità trasmessa a tutto il gruppo, non solo i titolari. In testa. Con enorme merito.

Le pagelle del Venezia

Niki MAENPAA 6 – Incolpevole sui gol.
Tyronne EBUEHI 5 – Un primo tempo molto preciso a fronte però di una ripresa dove di fatto è preso alle spalle nell’occasione dell’assist di Theo per Diaz. Dal 74’ Pasquale MAZZOCCHI 5 – Come sopra, ovvero si ritrova ad avere a che fare con Hernandez: cliente scomodissimo.
Mattia CALDARA 5,5 – Molto bene nel primo tempo, soffre un po’ nella seconda parte di gara, dove è preso dentro e subisce qualche tunnel di troppo.
Pietro CECCARONI 6 – Lavora con grande tempismo insieme a Caldara nei primi 45 minuti, ma quando il Milan mette dentro le forze fresche, come il compagno di reparto, soffre.
Cristian MOLINARO 6 – Partita di esperienza: tante chiusure e ottimo lavoro, a lungo, su Florenzi.
Dor PERETZ 5,5 – Lì in mezzo fatica contro un Milan con più ritmo e più qualità. Dal 53’Domen CRNIGOJ 6 – Prova a dare una mano a un Venezia che nell’ultima parte di gara va in crisi. Lui però non ha particolari colpe.
Antonio Junior VACCA 6,5 – Buonissimo nel suo aiuto alla fase difensiva, ha parecchia personalità in uscita e butta pochi palloni. Dall’80’ Tanner TESSMANN – sv.
Gianluca BUSIO 6 – Qualche buona giocata nel primo tempo, ma a peccare è in continuità.
Mattia ARAMU 6,5 – Uno dei più attivi del Venezia a San Siro. Gioca un match di qualità, prova a mettere in difficoltà la difesa dei rossoneri ed è in quasi tutte le azioni offensive dei lagunari.
Francesco FORTE 5,5 – Ne vede poche e in quelle poche va a sbattere sulla difesa del Milan. A sua discolpa: non era una serata semplice. Dal 53’ Thomas HENRY 5,5 – Davvero pochi palloni toccati.
Dennis Toerset JOHNSEN 5,5 – Vale il discorso fatto per Forte. Nella ripresa egoista in una ripartenza dove Tomori era stato preso un po’ in contro tempo. Dal 74’ David OKEREKE 5,5 – Vedi la voce ‘Henry’.
All. Paolo ZANETTI 6 – Il suo Venezia gioca un primo tempo molto ordinato, ma crolla nella fase finale, quando il Milan inserisce giocatori di qualità. Non gli si può certo imputare qualche colpa: a lungo sfiora l’obiettivo del punticino; cosa che il suo Venezia dovrà cercare in questa stagione soprattutto altrove.

Locatelli-Juve, che accoglienza! Applausi e l'abbraccio dei tifosi

Serie A
Nani ed Okereke ispirano il Venezia: Empoli fermato 1-1
17 ORE FA
Serie A
Pioli: "Mercato? Non cambiamo tanto per cambiare"
17 ORE FA