Milan-Hellas Verona, match dell'8a giornata della Serie A 2021-2022 andato in scena a San Siro si è concluso col punteggio di 3-2. Ospiti che passano in vantaggio con Caprari e raddoppiano grazie al rigore convertito da Barak, nella ripresa il Milan si ricompone e la ribalta grazie ai gol di Giroud e Kessie e all'autogol decisivo di Gunter sullo spunto in mezzo di Castillejo. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara e per un primo sguardo in ottica fantacalcio.

Classifiche e risultati

Champions League
Pioli: "I tifosi ci spingeranno". Tomori: "Qualificazione per Kjaer"
19 ORE FA
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle del Milan

Ciprian TATARUSANU 6: Subito attento su Ilic dopo pochi minuti di partita, indovina il lato ma non arriva sul rigore calciato da Barak.
Davide CALABRIA 6: Con l'ingresso di Castillejo riesce a guadagnare anche maggiore spazio in fase offensiva, le sue sovrapposizioni mandano fuori giri la difesa del Verona.
Alessio ROMAGNOLI 5,5: L'intervento in ritardo ai danni di Kalinic gli costa il calcio di rigore, per sua fortuna la squadra riesce a rimettere in piedi il match e completare la rimonta.
Fikayo TOMORI 6: Perde il contatto visivo con Caprari in occasione del gol, si fa perdonare con diverse chiusure provvienziali sulle percussioni offensive di Barak e Lazovic.
Fodé BALLO-TOURE 5,5: Qualche indecisione di troppo in fase di impostazione, lascia comunque intravedere piccoli passi avanti rispetto all'ultima sfida giocata da titolare contro il Venezia.
Franck KESSIE 6: Si perde Veloso in occasione del gol che sblocca il match, si fa perdonare convertendo in rete il rigore del momentaneo pareggio.

Kessié esulta al gol in Milan-Hellas Verona - Serie A 2021/2022

Credit Foto Getty Images

Ismael BENNACER 5,5: Barak lo marca stretto, fa fatica a trovare il giusto spazio per esprimere il proprio gioco. (dal 77' Zlatan IBRAHIMOVIC 6: La miglior notizia in casa Milan è averlo ritrovato, 13 minuti in cui torna a far vedere sprazzi delle proprie qualità. Ha il tempo per provare una rovesciata in pieno stile Ibra.)
Alexis SAELEMAEKERS 5,5: Si conferma tra i più in forma in casa Milan, nel primo tempo della notte di San Siro - però - non basta il suo spunto offensivo per rialzare un Milan sottotono. (dal 46' Samu CASTILLEJO 6,5: Guadagna il rigore del momentaneo pareggio e provoca l'autogol del definitivo vantaggio rossonero. Il suo ingresso in campo ha cambiato la partita eccome.)
Daniel MALDINI 5,5: Il suo guizzo al volo sul servizio di Rebic termina di poco alto, sarà l'unico vero spunto del suo primo tempo. (dal 46' Rade KRUNIC 6: Conferisce maggiore frizzantezza al gioco rossonero, nel secondo tempo la squadra di Pioli si trasforma.)
Ante REBIC 6: Indubbiamente il migliore del Milan in un primo tempo davvero complicato, lascia il campo tra gli applausi scroscianti di San Siro. (dal 36' Rafael LEAO 7: Il suo ingresso in campo cambia totalmente l'inerzia del match. Velocità e qualità al servizio dei compagni, gli manca solo il gol.)
Olivier GIROUD 6,5: Torna a San Siro in grande stile, il tempo di prendere le misure a Gunter e ritrova il gol che mancava ormai da oltre un mese e mezzo. (dall'81' Sandro TONALI S.V.)
All. Stefano PIOLI 7: Nonostante le assenze, nonostante l'infortunio a gara in corso di Rebic, nonostante un pesante doppio svantaggio. Azzecca i cambi e ribalta un match cominciato malissimo stabilendo il nuovo record di punti in casa Milan dopo le prime 8 giornate.

Le pagelle dell'Hellas Verona

Lorenzo MONTIPÒ 6: Non ha colpe sul primo gol e sul rigore, il tocco di Gunter lo manda fuorigiri.
Federico CECCHERINI 5,5: Ingenuo nel rimediare il cartellino giallo dopo pochi minuti, Tudor lo richiama in panchina al termine del primo tempo proprio per evitare grosse ingenuità. (dal 46' Bosko SUTALO 5: Non riesce a tenere l'intensità e il ritmo di gioco del compagno concedendo troppi spazi alle avanzate milaniste.)
Koray GUNTER 5: Bravo nell'imbrigliare Giroud nel corso del primo tempo, nel secondo il francese riesce con esperienza a prendergli le misure. Sfortunato nello spedire nella propria porta il gol del definitivo 3-2.
Nicolò CASALE 5,5: Ordinato in copertura, idee chiare in fase di impostazione del gioco nel primo tempo. Nella ripresa subisce il cambio di passo dei nuovi entrati in casa Milan.
Davide FARAONI 5: Riesce a mettere in difficoltà Ballo-Toure grazie a un pressing asfissiante, il contatto in area con Castillejo costa caro al suo Verona.
Ivan ILIC 5,5: Si accende dopo appena due minuti trovando un'ottima risposta di Tatarusanu, come la gran parte del Verona cala di rendimento con il passare dei minuti.
Miguel VELOSO 6,5: Illumina di testa per Caprari in occasione del gol del vantaggio Hellas, il suo ritorno in campo a distanza di un mese e mezzo riporta ordine nel centrocampo del Verona. (dal 60' Adrien TAMEZE 5,5: Concede troppi spazi alla manovra rossonera non riuscendo a tenere il ritmo del compagno sostituito.)

Barak esulta al gol su rigore in Milan-Hellas Verona - Serie A 2021/2022

Credit Foto Getty Images

Darko LAZOVIC 6: Il migliore in casa Verona, una chiusura provvidenziale su Castillejo in apertura di secondo tempo e tanta, tanta corsa. (dall'79' Matteo CANCELLIERI S.V.)
Antonin BARAK 6: Non trema dal dischetto nonostante la pressione e i laser di San Siro, purtoppo per lui e per il Verona - però - il suo rigore non basta per portare a casa punti.
Gianluca CAPRARI 6,5: Si coordina alla perfezione per sbloccare il match dopo 7 minuti confermandosi ampiamente all'altezza della numero 10 ereditata da Zaccagni. (dal 60' Giovanni SIMEONE 6: Spaventa il Milan in pieno recupero con un colpo di testa che chiama Tatarusanu a rispondere presente.)
Nikola KALINIC 6: Intelligente e scaltro nel guadagnarsi il rigore che vale il raddoppio del Verona. (dal 63' Kevin LASAGNA 5,5: Entra in un momento delicato del match non avendo spazio e occasione di mettersi in luce.)
All. Igor TUDOR 5,5: Dopo un ottimo primo tempo, la sua squadra si scoglie con l'aumento del ritmo di gioco da parte dei giocatori del Milan. Dopo una vittoria e due pareggi incappa nella prima sconfitta della nuova avventura clivense.

Allegri scherza: “Dybala contro la Roma? Forse per il ritorno”

Champions League
Tegola Milan: lesione muscolare per Leao. Salta il Liverpool
UN GIORNO FA
Serie A
Ibra: "Al Milan per tutta la vita e voglio lo Scudetto"
IERI A 21:35