Sampdoria-Hellas Verona, match valido per la 14a giornata della massima serie, è terminata con il punteggio di 3-1, frutto delle reti di Adrien Tameze, Antonio Candreva, Albin Ekdal e Nicola Murru. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara e per un primo sguardo in ottica fantacalcio.
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle della Sampdoria

Serie A
Samp con grinta e Verona ribaltato nella ripresa: 3-1 a Marassi
27/11/2021 A 13:50
Emil AUDERO 6,5: irrimediabilmente ingannato dalla deviazione sottoporta di Yoshida sul tiro di Tameze al 37', disputa un ottima partita con diversi salvataggi, sia in uscita che con interventi plastici sulle potenti conclusioni di Siemone.
Bartosz BERESZYNSKI 6,5: freccia impazzita della corsia sinistra blucerchiata di difesa. Si becca il giallo per un doveroso fallo tattico. La sua grinta e imprescindibile in casa Samp.
Alex FERRARI 6: stava dando buon equilibrio al centro della difesa della Samp. Poi cade malissimo sul suo polso sinistro dopo un contrasto con Simeone ed è costretto a uscire anzitempo dal match.
Dal 35' Maya Yoshida 6: valuta male i tempi di intervento in almeno due circostanze in occasione della rete di Tameze.
Omar COLLEY 6: in difficoltà nel primo, statuario nel secondo tempo. Dopo aver registrato i movimenti dell'attacco scaligro, non sbaglia più un colpo.
Tommaso AUGELLO 6: solito, grandissimo sacrificio lungo l'out di sinistra, percorso box to box. L'ex Spezia e Giana Erminio non si smentisce mai.
Dall'86' Nicola Murru 7: gli bastano poco più di 3' per andare a segno e chiudere definitivamente il match. Provvidenziale.
Antonio CANDREVA 7,5: on fire. E' lui a suonare la carica della rimonta blucerchiata con il gol dell'1-1 e la precisa pennellata per Ekdal in occasione del 2-1 datato 77'.

Candreva contro il Verona

Credit Foto Getty Images

Albin EKDAL 7: gran bel gol di testa, il suo. Quello che ha anche un'importanza vitale, nell'indirizzare insesorabilmente la partita.
Morten THORSBY 6,5: granatiere inossidabile della metà campo blucerchiata.
Valerio VERRE 6,5: ha il grande merito di "disegnare", sgroppando e crossando sulla sinistra, l'1-1 firmato Candreva.
Dal 66' Adrien Silva 6: staziona a metà campo, dandogli maggior qualit
Fabio QUAGLIARELLA 6: lavoro sporco, più che da bomber, là davanti, tra appoggi ed assist vincenti
Dall'86' Manolo Gabbiadini: sv.
Francesco CAPUTO 6,5: mezzo voto in più, certamente, per quel pallone smarcante "di petto" a beneficio del ben appostato Candreva.
Dall'87' Radu Dragusin: sv.
Mister Roberto D'AVERSA 7: trova continuità di risultati dopo il 2-0 di Salerno. La strigliata tra il primo e il secondo tempo dev'essere decisamente servita.

Le pagelle del Verona

Lorenzao MONTIPO' 6: nel primo tempo mette una pezza sull'insidiosissimo radente di Caputo.
Nicolò CASALE 6,5: conferma il suo ottimo periodo di forma, tra diagonali puntali e ficcanti percussioni.
Dall'84' Matteo Cancellieri: sv.
Federico CECCHERINI 6: a fine primo tempo, in volée, sfiora l'eurogol. Gara attiva su tutti i fronti: da libero difensivo a pericolo pubblico numero uno negli inserimenti offensivi. Ma, dopo l'ora di gioco, cala vistosamente sulla distanza, fino a farsi infilare da Ekdal e dal contropiede poi finalizzato da Murru.
Pawel DAWIDOWICZ 5,5: tanti palloni sbagliati e
Marco Davide FARAONI 5,5: gara insolitamente priva di contenuti, la sua. Anzi, nel finale si fa borseggiare da Murru sul contropiede che porta al 3-1 blucerchiato.
Adrien TAMEZE 7: Tuttofare della metà campo scaligera. Alla seconda rete consecutiva, recupera e trasforma un'infinità di palloni in zona nevralgica.

Esultanza Verona a Genova

Credit Foto Getty Images

Dal 75' Miguel Veloso 5,5: fatica a spezzare il fiato e a entrare nelle dinamiche del match, che subito dopo va in barca, nonostante la sua esperienza.
Ivan ILIC 6: il talento c'è. Lo si nota nel palleggio e nel modo in cui "dà del tu" al pallone. Ma dev'esserci prima di tutto la costanza di risultati. Bella partita, comunque, la sua.
Darko LAZOVIC 6,5: grande sacrificio sulla trequarti. Lo si trova spesso sul fondo a confezionare palle utili.
Gianluca CAPRARI 6,5: altro ex di turno, decisamente determinante nei passaggi filtranti, così come nella conclusione da fuori.
Antonin BARAK 5,5: la sua prova tra le linea di centrocampo e attacco risulta incolore.
Giovanni SIMEONE 6,5: protagonista del batti e ribatti da cui nasce il momentaneo 0-1 firmato Tameze. Nel secondo tempo sfiora l'1-2 con un destro al fulmicotone ed è una spina nel fianco costante della retroguardia blucerchiata.
Dal 67' Kevin Lasagna 5: non riesce a trovare spazi per la sua caratteristica migliore, la profondità.
Mister Igor TUDOR 5,5: dopo un primo tempo di quel livello, avrà pensato di avere ormai la gara in mano. Niente di più sbagliato, ha così dimostrato il secondo tempo.

Spalletti: "Var a chiamata? Servirebbe nuova figura nello staff"

Serie A
Spezia-Verona, pagelle: non solo Caprari, anche Lazovic e Lasagna top
06/01/2022 A 16:14
Serie A
Caprari si scatena e fa doppietta: Spezia-Verona 1-2
06/01/2022 A 13:21