Dopo il k.o. contro il Porto in Champions League, il Milan si avvicina alla trasferta di campionato contro il Bologna ancora in piena emergenza. Stefano Pioli fa la conta degl indisponibili per la sfida del Dall'Ara di sabato sera:
"Rispetto al Porto recuperiamo Conti e Castillejo. Kessie non c'è, ha avuto una forte sindrome influenzale, non è utilizzabile. Anche Rebic non è recuperato, ha provato ad allenarsi, ma ha ancora dolore. Pellegri stava bene, ma ha avuto anche lui un piccolo problema e non sarà a disposizione domani. E' un periodo sfortunato, ma può capitare e ho un organico forte. Ho dei buoi cambi e domani siamo pronti per far bene".

Sul ballottaggio Ibra-Giroud

Serie A
Tapiro a Mourinho dopo lo 0-3 contro l'Inter, lui lo rifiuta
4 MINUTI FA
"Zlatan ha bisogno di giocare e di allenarsi. Ha iniziato giovedì scorso, il minutaggio sarà in crescendo ma devo ancora decidere chi far partire tra lui e Giroud. Non possiamo partire con tutte e due in campo. Quando saranno nella migliore condizione possibile potrebbe anche succedere".

Sui possibili stravolgimenti di ruolo

"Calabria è un giocatore forte ed intelligente. Può giocare anche a sinistra ma preferisco farlo giocare a destra. Leao trequartista? No, domani sarà in campo ma non come seconda punta visto che non c'è Rebic".

Su Mihajlovic e il Bologna

"Sono tre anni che ci affrontiamo, vuole dire che c'è una buona programmazione nei due club. Sono cambiate tante cose però, il calcio è fatto di step e di cambiamenti. Ora il Bologna ha cambiato modo di giocare, ci aspetta un avversario di buone qualità. Con la Lazio ha vinto aspettando gli avversari e ripartendo velocemente. Conosco Mihajlovic, siamo preparati a qualsiasi atteggiamento ma conterà muovere la palla velocemente".

Sul traguardo delle 100 panchine col Milan

"Sono concentrato su domani, non sapevo di questo traguardo. È normale che sia bello essere qui, mi sento bene con tutti e sto bene con tutti. Dobbiamo pensare al presente; si parla tanto del futuro, tanto del campionato, tanto della Champions: dobbiamo pensare a far bene domani. La stagione è ancora molto lunga e noi dobbiamo avere nella continuità il nostro punto di forza. Ricordo più bello? Mi è rimasto in mente l'esordio a San Siro, ma credo che il ricordo più bello debba ancora venire".

Pioli: "Abbiamo fatto troppo poco, il Porto ha meritato"

Serie A
Perché è stato arrestato Ferrero: crac di quattro società in Calabria
UN' ORA FA
Serie A
Scaroni: "Nuovo stadio? Annuncio progetto finale prima di Natale"
2 ORE FA