Roma-Juventus, match valido per la 21a giornata della massima serie, è terminato sul punteggio di 4-3 in favore dei bianconeri, dopo una rimonta al cardiopalma. Tra i bianconeri brillano le prestazioni di Dybala (leader indiscusso del reparto offensivo), e dei subentrati Kulusevski e Morata. Per i giallorossi invece, Pellegrini è croce e delizia (segna su punizione ma sbaglia il rigore del 4-4), mentre convince Felix Afena-Gyan.
Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara e per un primo sguardo in ottica fantacalcio.
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata
UEFA Europa Conference League
Bagno di folla per il pullman della Roma
3 ORE FA

Le pagelle della Roma

Rui PATRICIO 5: la frustata improvvisa bianconera lo coglie impreparato; non riesce a scongiurare l'imbarcata.
Roger IBANEZ 5: collassa clamorosamente dopo 70'; troppo pigro in copertura, specialmente sul 4-3 targato De Sciglio.
Bryan CRISTANTE 6: ferrato in mediana ed insolitamente ispirato in progressione offensiva; graffia più volte lo specchio difeso da Szczesny e si guadagna la sufficienza piena.
Chris SMALLING 5,5: lo schema Smalling-Abraham su corner si rivela particolarmente fruttuoso in un paio di frangenti, ma un suo inspiegabile calo di tensione rimette i bianconeri in carreggiata.
Ainsley MAITLAND-NILES 5: esordio assoluto per il nuovo acquisto giallorosso, che tuttavia viene escluso dagli automatismi di una Roma ancora da decifrare.
Lorenzo PELLEGRINI 6: dopo un primo tempo a singhiozzo, fa e disfa nel secondo; magistrale nella costruzione dell'azione che porta al 2-1, magico sulla punizione del 3-1, tragico sul rigore sbagliato. (Dall'88' BORJA MAYORAL sv)

Pellegrini, Roma-Juventus

Credit Foto Getty Images

Jordan VERETOUT 6,5: risorsa di valore inestimabile sui calci da fermo; non solo l'assist per Abraham, ma anche tanti spunti a ridosso della trequarti nemica. (Dal 78' CARLES PEREZ sv)
Henrikh MKHITARYAN 7: si conficca con continuità nel ventre del centrocampo juventino, portando più volte la retroguardia allo sbaraglio. Il secondo gol giallorosso porta la sua firma, ed è frutto sia di fortuna che di testardaggine.
Matias VINA 5,5: ordinato nella gestione del pallone, poco puntuale nelle verticalizzazioni con Felix. Prestazione a fiammate.
Felix AFENA-GYAN 6,5: provoca un pernicioso mal di testa a Cuadrado sul fondo della fascia sinistra; vince in velocità e nei duelli corpo a corpo, è un martello pneumatico. (Dal 71' SHOMURODOV 5: il suo ingresso in campo non sposta gli equilibri, né ripara le crepe della Roma).
Tammy ABRAHAM 7: il suo lampo di testa mette in discesa la gara dei giallorossi dopo appena 12'. Il suo peso specifico sbilancia vistosamente la retroguardia bianconera.
All. José MOURINHO 5: Roma schizofrenica, affossata da quello che sembra essere sempre più un complesso mentale. Blackout inspiegabile, che mette sempre più in ombra l'operato di Mou sulla panchina capitolina.

Il gol di Tammy Abraham in Roma-Juventus

Credit Foto Getty Images

Le pagelle della Juventus

Wojciech SZCZESNY 7,5: la sua parata sul calcio di rigore di Pellegrini corona l'arco di redenzione dopo un avvio traumatico di stagione. Le voragini bianconere in marcatura sui calci fa fermo però, fanno riflettere.
Juan CUADRADO5: l'uragano Felix imperversa sulla sua fascia e ne prosciuga tutto l'impeto offensivo. Giornata appesantita dal cartellino giallo, che lo esclude dalla finale di Supercoppa.
Matthijs DE LIGT 5: non serra con troppa tenacia la marcatura su Abraham, atteggiamento meno cattivo del solito. Al secondo intervento avventato in area si traduce in un rigore con annessa espulsione.
Daniele RUGANI 5: passivo e distratto in occasione del primo vantaggio giallorosso. Prestazione che conferma la sua inadeguatezza tra le fila bianconere.
Mattia DE SCIGLIO 7: approccio "tiepido" sulla fascia protetta dal novellino Maitland-Niles, sfortunato sulla deviazione che porta al gol di Mkhitaryan. Una sua scorribanda improvvisa rilancia, quasi inspiegabilmente, la banda di Allegri.
Weston MCKENNIE 6: percussionista solitario tra le linee, conferma il trend di crescita in un centrocampo eccessivamente sfilacciato.
Manuel LOCATELLI 7: la breccia nell'area giallorossa risolleva la serata dell'intera squadra, e mette in ombra una gestione alquanto rinunciataria della cabina di regia bianconera.

Manuel Locatelli of Juventus celebrates after scoring their side's second goal during the Serie A match between AS Roma v Juventus at Stadio Olimpico on January 09, 2022

Credit Foto Getty Images

Rodrigo BENTANCUR 5: il pressing della Roma incrina la sua difesa in un battito di ciglia; svogliato e fuori tempo, un'altra serata sottotono. (Dal 63' ARTHUR 6: un paio di interventi preziosi guadagnano secondi preziosi e alleviano la sofferenza della barricata bianconera sul finale).
Paulo DYBALA 7,5: fa reparto da solo; il gol dell'1-1 è una gemma che abbaglia la Roma nel suo momento migliore. (Dall'82' CHIELLINI sv)
Moise KEAN 5: avulso dal gioco, tocca una mole irrisoria di palloni e non dialoga mai con Dybala. Smalling e Cristante lo condannano ad un'esistenza da fantasma. (Dal 63' MORATA 6,5: prestazione di sacrificio; fa respirare la squadra in inferiorità numerica, offre la sponda per il pareggio di Kulusevski).
Federico CHIESA 6,5: le sue convergenze sono una risorsa da sfruttare maggiormente in un attacco spaesato e anarchico. La gioia per l'assist dell'1-1 viene strozzata dall'ennesimo stop di una stagione sfortunata. (Dal 32' KULUSEVSKI 7: entra a freddo e rimane freddo per gran parte della gara, ma si fa trovare pronto nel cuore dell'area di rigore piazzando un insperato 3-3).
Vice All. Marco LANDUCCI 6: con Allegri lontano dalla panchina, la Juve perde la voglia di difendere in trincea ma recupera uno spirito realizzativo smarrito da ormai troppo tempo. Partita a tratti surreale, ora serve tornare compatti.
IL REPORT DEL MATCH

Le nuove maglie della Serie A 2021-2022

UEFA Europa Conference League
Le accuse di media e tifosi olandesi: "Abraham antisportivo"
7 ORE FA
UEFA Europa Conference League
Apoteosi Roma: in 3mila ad attendere la squadra a Fiumicino
15 ORE FA