Il presidente del Milan Paolo Scaroni è stato intervstato da Il Foglio dove ha rimarcato la situazione problematica del nostro campionato: "La nostra Serie A è diventata un Serie B se comparata con gli altri grandi campionati europei. Ci hanno superato tutti o quasi negli ultimi vent'anni. Il risultato è che il prodotto che offriamo è scarso, senza i Messi e i Mbappé, semplicemente perché non possiamo permetterceli. Se continuiamo così ci allontaneremo sempre più dall'eccellenza del calcio".

Il progetto Populous del nuovo stadio di Milano

Credit Foto Getty Images

Capitolo stadi: "Dobbiamo presentare un prodotto che piace. Il calcio è sì uno sport, ma è uno spettacolo e uno spettacolo richiede uno stadio bello e possibilmente ben illuminato, sempre pieno di tifosi, moderno, né troppo grande né troppo piccolo. Fare infrastrutture in Italia è un problema drammatico. Adesso avrà luogo la nuova consultazione popolare, un procedimento che richiederà un anno. Ci capiamo? Ci sono tutte le approvazioni, tutti sono d'accordo e bisogna fare anche la consultazione popolare".
Serie A
Maignan rischia un mese di stop: sarà tolto dalla lista Champions?
IERI ALLE 09:27
Sulla zona di costruzione del nuovo impianto ha detto: "Il primo che ci dà il via libera, noi lo prendiamo. Sulla zona di San Siro sono abbastanza ottimista"

Una veduta esterna dello Stadio Giuseppe Meazza di milano, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Infine un commento sulla differenza di incassi da diritti tv: "Incassiamo 200 milioni l'anno, la Premier due miliardi. È un circolo vizioso."

Populous vs Sportium: gli spettacolari progetti del nuovo stadio che sostituirà San Siro

Serie A
Inter in caduta libera: Lukaku può essere la soluzione?
20/09/2022 ALLE 19:14
Serie A
Milan, allarme difesa: errori, infortuni e pochi clean sheet
20/09/2022 ALLE 14:33