Non è stata disputata quella che avrebbe potuto essere l'ultima sfida in Serie A della Salernitana. Nella giornata in cui si è svolto il Consiglio Federale che non ha concesso proroghe alla scadenza del 31 dicembre per la cessione della società campana, si è vissuta una serata surreale alla Dacia Arena di Udine. Udinese e arbitri hanno atteso 45 minuti negli spogliatoi prima di decretare l'assenza della squadra ospite. Ripercorriamo tutte le fasi di una situazione che ricalca quella di Juventus-Napoli dell'ottobre 2020.

3 positivi nel gruppo squadra

Nella giornata di ieri erano emerse le positività di 3 componenti del gruppo squadra della società campana tra cui un giocatore. Era quindi stata rinviata la partenza per Udine (prevista con un volo di linea), programmando un volo charter per questa mattina qualora fosse arrivato l'ok dell'Asl dopo la serie di tamponi eseguita ieri sera.
Serie A
Monza-Salernitana 3-0, pagelle: Mota inarrestabile, pessimo Daniliuc
13/11/2022 ALLE 17:08

L'Asl vieta la trasferta

Nella notte l'Asl di Salerno conferma le 3 positività riscontrate e comunica alla società il divieto di prendere parte a qualsiasi attività. Questo il comunicato della Salernitana emanato nelle prime ore di oggi: "L'U.S. Salernitana 1919, a seguito di accertate positività nel gruppo squadra prende atto delle disposizioni dell'ASL di Salerno che ha richiesto la sospensione dell'attività della squadra e ne ha vietato la partecipazione ad eventi sportivi. La società ha provveduto a comunicare tali disposizioni alla Lega Serie A e si rende disponibile ad ogni tipo di accertamento da parte delle autorità sanitarie locali".

La Lega conferma il match

A seguito delle comunicazioni giunte da Salerno la Lega Serie A non ha emanato alcun commento riguardo alla partita, escludendo quindi ipotesi di rinvio. L'Udinese si allinea e conferma la presenza in campo per gli orari stabiliti. Si va verso una situazione identica a quella di Juventus-Napoli dell'ottobre 2020. Squadra di casa e arbitri in campo e assenza della formazione ospite.

Udinese e arbitri allo stadio

Come da programma l'Udinese e la squadra arbitrale si sono presentate alla Dacia Arena intorno alle 17.45. Non è stato svolto riscaldamento da parte dei giocatori, solo una lunga attesa negli spogliatoi. Il regolamento prevede di aspettare 45 minuti dall'orario del calcio d'inizio prima di considerare assente la squadra avversaria e decretare la fine del match. Il fischio d'inizio è avvenuto negli spogliatoi alle 18.30 e puntuale alle 19.15 è arrivato il segnale di chiusura del direttore di gara.

3-0 a tavolino?

La palla a questo punto passa in mano al giudice sportivo che dovrebbe decretare il 3-0 a tavolino in favore dell'Udinese e un punto di penalizzazione alla Salernitana. Nel caso già citato di Juventus-Napoli la decisione fu poi ribaltata in giudizio e venne imposta la ripetizione della gara e tolta la penalizzazione inflitta ai partenopei, considerando il ruolo decisionale primario assegnato all'Asl dalle normative attuali. Vedremo se in ultima istanza l'epilogo di questo Udinese-Salernitana sarà proprio la ripetizione della partita.

Siparietto Mihajlovic-Medel: "Quante volte ci siamo presi a cazzotti"

Serie A
Mota e Carlos Augusto spaziali: Monza-Salernitana 3-0
13/11/2022 ALLE 13:45
Serie A
Spalletti: "Scudetto? Con Udinese abbiamo visto che basta poco per..."
12/11/2022 ALLE 17:36